Dr Commodore
LIVE

Egirl.gg, dove affittare una ragazza per giocare

Per giocare ai videogiochi. Cosa avevate capito?

Avete sempre sognato di giocare con la vostra e-girl preferita? Beh, adesso potete farlo! Sotto lo slogan “Never Battle Alone” è nato egirl.gg, sito che ospita centinaia di profili (maggior parte donne ma non solo) pronti ad essere “affittati” per giocare, con rispettive classifiche in game, valutazioni dei clienti, e tariffe per ogni partita.

Le ragazze che si candidano a partecipare al “programma” includono anche campioni audio della propria voce, in modo che i potenziali clienti possano valutare come suonerebbero sulle chat vocali. Ci sono un paio di e-boys, ma ovviamente il nome del sito lascia poco spazio alla controparte maschile. È possibile pagare giocatori e giocatrici per farli partecipare a qualsiasi gioco voi vogliate, da Minecraft a Fortnite, da Super Smash Bros a Pokemon Sword & Shield

La pratica di vendere il proprio tempo in cambio di qualche partita online non è nuova, esiste fin dalla nascita dei giochi on-line; Ci sono sempre stati i Booster (giocatori pagati per expare o insegnare a giocare) o influencer che fanno leva sul proprio aspetto fisico per guadagnare. Egirl.gg punta però alla sola compagnia, una partita all’insegna dell’amicizia con la propria waifu preferita fra quelle presenti sul sito.

Il fondatore del sito, Brian Xiong, uno studente californiano di 25 anni, é sempre stato un giocatore incallito, ma ha spiegato che ha deciso di creare la piattaforma perchè:

Non ho molti amici che giocano sono troppo impegnati a studiare per giocare e classificarsi. È difficile per me trovare qualcuno con cui giocare. Questo è parte del motivo per cui ho creato questo sito.

Giovedì giochiamo ma ce ne manca uno…vieni tu? ti pago!

“Giocano con te, ascoltano i tuoi problemi” dice Xiong, “È anche una terapia”. I moderatori di egirl.gg comunque provvedono a revisionare ogni profilo, controllando immagini, audio e descrizioni per garantire che nulla possa sfociare nell’ambito sessuale. Questo fa capire che non si tratta di prostituzione 2.0, ma di semplici ragazzi e ragazze che in cambio di soldi offrono un po’ del loro tempo per fare compagnia a chi magari non ha molti amici.

Il sito a primo impatto sembra scabroso, ma in realtà nasconde il bisogno estremo di alcuni di trovare un compagno di giochi, anche a costo di affittare il suo tempo. Il sito è relativamente giovane, e quindi è tutt’ora alla ricerca di partecipanti (mettendo anche dei premi in palio a volte) non ci sentiamo però di consigliarvelo, dato che nonostante la giovinezza del sito, ci sono stati già dei casi di truffa e catfishing.

 

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Articoli correlati

Gennaro Lazzizzera

Gennaro Lazzizzera

Nato (quasi) con la prima xbox in mano. il mio primo videogame è stato The Getaway per PS2 ed è stato letteralmente amore a prima vista (mai vista una alfa romeo in un videogioco prima di allora). Appassionato di videogiochi ma anche di Informatica, Tecnologia e Meccanica

Condividi