fbpx
Tech News

WhatsApp limita messaggi virali e fake news

Whatsapp Logo fake news

Chi di noi non ha mai ricevuto una fake news su WhatsApp? Di questi tempi sono più virali del Coronavirus, a cui tra l’altro spesso sono associate, e contribuiscono ad alimentare una vera e propria “infodemia“. Ecco perché l’app del gruppo Facebook ha deciso di limitare gli inoltri di tutti i messaggi virali a una persona per volta.

Cosa significa per gli utenti Whatsapp?

WhatsApp già l’anno scorso introdusse la doppia freccia    per contraddistinguere i messaggi inoltrati con più di cinque inoltri (in altre parole, quelli che hanno fatto più di 5 “salti”). Ancora prima, ridusse a cinque i contatti a cui è possibile inoltrare un messaggio. D’ora in poi, chi inoltrerà un messaggio con già cinque inoltri alle spalle potrà inoltrarlo ad una sola persona. Questo provvedimento dovrebbe rallentarne la diffusione. Come dichiara nel suo blog, WhatsApp è consapevole che non tutti i messaggi virali siano malevoli. Per questo ha optato per limitarne la diffusione, piuttosto che fermarla del tutto:

“Is all forwarding bad? Certainly not. We know many users forward helpful information, as well as funny videos, memes, and reflections or prayers they find meaningful.”

Infatti, sarà ancora possibile inviare un messaggio considerato “virale” a tutti i contatti che si desidera, ma facendolo uno alla volta. Dunque state tranquilli: potrete continuare a diffondere gattini e meme, se volete. Allo stesso tempo, però, pensiamo che l’inoltro di bufale ne risulterà scoraggiato, essendo un’azione per alcuni quasi “automatica”. Sempre WhatsApp, nello stesso post del suo blog, sottolinea come in queste settimane il numero di messaggi inoltrati sia aumentato e, insieme a questi, la disinformazione:

“However, we’ve seen a significant increase in the amount of forwarding which users have told us can feel overwhelming and can contribute to the spread of misinformation. We believe it’s important to slow the spread of these messages down to keep WhatsApp a place for personal conversation.”

messaggio virale whatsapp

Spesso la condivisione non è fatta in mala fede ma deriva dalla mancata verifica delle informazioni (su cui potete trovare una fantastica guida qui) e dall’inconsapevolezza delle possibili conseguenze. In un’ottica a lungo termine è importante “educare” le persone a tutelare se stesse e gli altri dalle notizie false.

Il fenomeno delle “echo chambers”

La teoria del complotto su 5G e Coronavirus d’altro canto mostra come sia facile cadere nelle cosiddette “echo chambers“: dopo che un’idea si è fatta spazio nella mente, si viene involontariamente attratti da ciò che la conferma, rafforzandola, e contemporaneamente si respinge ciò che la mette in discussione. È un comportamento presente in tutti gli esseri umani e potenzialmente dannoso, almeno finché non ci si rende conto della “trappola”. Anche per questo motivo, a nostro avviso, il provvedimento di WhatsApp potrebbe rivelarsi molto utile.

echo chamber picture

 

FONTE: HDBLOG.it, DDAY.it, THEVERGE, WhatsApp Blog

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!