fbpx
star wars
Film/Serie Tv Approfondimento

Star Wars Episodio IX, 90 domande a cui rispondere!

In questi giorni le critiche rivolte verso Star Wars Episodio IX L’ascesa di Skywalker continuano a crescere. L’odio di tanti fan per questa saga è solo seconda alle speculazioni che molti fanno sui vari “problemi” della stessa. Personalmente ho adorato questo film, pertanto mi voglio mettere in gioco e voglio rispondere alle 90 domande che lo youtuber Matioski si è posto durante uno dei suoi ultimi video. Seguiremo ovviamente le sue regole anche se occorre fare qualche precisazione. Il materiale da cui ricaveremo le risposte sono solo i film di Star Wars. Non sono ammessi romanzi e l’universo espanso. Nonostante ciò faremo riferimento ad esso per un semplice motivo. La direzione che Lucas ha preso ormai ben più di 10 anni fa era proprio elaborare molti concetti sulle serie animate, un po’ meno nei fumetti. La stessa Disney con Solo – A Star Wars Story  fa comprendere che il fan di questo brand non deve accontentarsi solo del materiale cinematografico.  Ciò nonostante gran parte delle risposte sono veramente solo nei film e nella loro comprensione. Le serie animate le utilizzeremo solo per rafforzare il materiale principale qualora servisse esplorare qualche informazione aggiuntiva.

Domande su Star Wars

Perché Palpatine non si è direttamente palesato all’inizio di Star Wars Episodio VII, soggiogando in un solo istante la galassia con i Super Star Destroyer senza dare avvertimenti? Perché non si è presentato a Kylo fin dall’inizio? Quale differenza concettuale c’è, per Kylo, nell’essere addestrato da Snoke oppure da Palpatine?

In Episodio VI con la sconfitta di Palpatine e la conseguente caduta dell’Impero abbiamo, ovviamente, la rifondazione della Repubblica. Queste domande però sembrano essere decisamente contro l’idea di base che si ha di Sheev. L’Imperatore è un abile calcolatore affiancato dal suo enorme potere di preveggenza. Lui vuole il controllo assoluto che non avrebbe potuto avere durante le sue, ovvie, cure. Non sappiamo quanto tempo ci sia voluto per rimettersi in sesto, ma certamente un tizio lanciato dentro un reattore qualche problema lo ha avuto sicuro. Non presentarsi a Ben Solo invece è una scelta saggia. Ben era un Jedi quando venne a contatto con Snoke che lo ha accompagnato al cambiamento. Immaginatevi, però, se si fosse presentato Palpatine (che comunque non poteva, visto che era legato a macchinari) cosa sarebbe successo. Il piano sarebbe morto sul nascere. La differenza di addestramento è invece lapalissiana. Snoke non è un sith. Accompagna Kylo al lato oscuro ma non lo addestra mai alle arti Sith. Lui è uno Skywalker, non degno di tale addestramento dopo gli eventi passati. In Episodio IX viene solo sfruttato per i piaceri di Palpatine, non altro.

La Forza in Star Wars

Perché Anakin, in L’attacco dei cloni, non cura sua madre utilizzando la Forza? In La Vendetta dei Sith perché Anakin si preoccupa della potenziale morte di Padme quando, utilizzando la Forza, potrebbe curarla, cercare di salvare il salvabile fino all’ultimo momento, addirittura riportarla in vita? Perché Palpatine, in La Vendetta dei Sith, parla del ritorno dalla morte come di una prerogativa dei Sith, quando i Jedi come minimo hanno un potere che può curare persone ferite a morte?

Qui abbiamo un grosso problema riguardo la Forza. La Forza è una prerogativa di chi la controlla, ciò nonostante non tutti i Jedi hanno gli stessi poteri. Anakin quando parla con il Gran Maestro Yoda delle sue premonizioni in Star Wars – La vendetta dei Sith fa capire che non ne aveva mai sentito parlare e che necessitava di comprendere che significasse quel potere appena sorto. La Forza dunque, seconda la serie prequel, non solo sembra essere legata alla persona (sebbene sia presente in tutti) ma si può manifestare in maniera differente. Se passiamo al mondo espanso sappiamo che i Jedi che usano la cura sono veramente pochissimi e, a quanto pare, solo Barris Offee e la Luminara Unduli hanno discrete capacità curative nel periodo dei film I II e III. Questa spiegazione la si può anche avere da concetti più semplici, come mai Kylo o Vader non lanciano mai fulmini? Come mai Rey ci riesce? la forza si manifesta in maniera differente da persona a persona. Anakin non solo non conosceva tutti gli aspetti di essa, ma sicuramente non ha quelle capacità. Per quanto riguarda i Sith, neanche nel vecchio canon era una loro prerogativa, figuriamoci ora. Su Darth Plagueis non sappiamo nulla. Tempo fa uscì un romanzo ma al momento è Legends. Palpatine però lì stava distruggendo le sicurezze di Anakin. Il suo obiettivo non era dire cosa fosse reale, ma instillare il dubbio nel giovane Jedi. La vita e la cura è sempre stata una prerogativa Jedi, la morte e il dolore dei Sith. Inoltre andrebbe sottolineato che Rey non cura. Dona parte della sua vita per far guarire chi soffre. Nel film lo vediamo usare diverse volte. Questo potere non a caso esce dopo che Rey ha letto tutti i vecchi testi sacri Jedi. Ben, nell’utilizzarlo, muore.

Star Wars

Il prescelto

Come ha fatto Palpatine a tornare in vita, considerando che, nel finale de Il Ritorno dello Jedi, precipitava nel reattore della seconda Morte Nera, per poi esplodere letteralmente? Se Palpatine è tornato in vita, che senso ha la Profezia del Prescelto? A cosa è valso il sacrificio di Anakin/Darth Vader? Quale Equilibrio è stato riportato da lui? Palpatine è stato sconfitto da un altro Palpatine. In tutto ciò, la famiglia Skywalker che importanza ha?

Qua si entra nel primo punto dove effettivamente non si hanno risposte. Star Wars nel corso dei 6 film pre-Disney ha sempre giocato con la sospensione dell’incredulità. Perché dovremmo sapere come ha fatto? A me basta sapere che è successo e non me ne stupisco. In ogni caso le parole di Palpatine ci vengono incontro: Lui è un corpo con attaccato uno spettro. NON è vivo! In ogni caso in Star Wars Episodio V- L’impero colpisce ancora l’Imperatore aveva previsto la sua sconfitta ma viene convinto da Darth Vader a cercare di portare Luke al lato oscuro. Una persona che prevede la sua sconfitta, un abile calcolatore, non cercherà di avere un piano B? Qua magari è una speculazione, ma è proprio questa sospensione dell’incredulità, tipica di questo genere di film, che viene usata. Ovviamente tutto verrà spiegato… nei fumetti. Al momento non sappiamo altro. Però rispondere alle domande sul prescelto e sulla profezia è semplice. Cosa sappiamo della profezia dai film? Veramente poco: “Ti riferisci alla profezia di colui che porterà equilibrio nella Forza” dice Mace Windu all’inizio di Episodio I. “Profezia che male interpretata può essere stata” dice Yoda nel medesimo film alla fine. Quindi, come si fa a capire se il prescelto ha fatto bene o male? Se ha rispettato la profezia o meno? Anche qui, per conoscere non il contenuto concettuale ma quello effettivo dobbiamo rifarci al mondo espanso. Serve? A mio parere no perché neanche i Jedi stessi sapevano la giusta interpretazione di un antico pensiero tramandato. Ma per scrupolo vi riporto canonicamente la profezia

Colei che nascerà nelle tenebre, darà alla luce le tenebre.
Quando il kyber che non è un kyber risplenderà, il compimento della profezia sarà vicino.
Uno ascenderà più in alto degli altri Jedi, nonostante il presagio di coloro che serviranno con lui.
Solo attraverso il sacrificio di molti Jedi l’Ordine sanerà il peccato commesso all’innominato.
Il pericolo del passato non è passato, ma dorme in un uovo. Quando l’uovo si schiuderà, minaccerà la Galassia intera.
Quando la Forza stessa si ammalerà, il passato e il futuro dovranno dividersi e mischiarsi.
Verrà un prescelto, nato da nessun padre, e attraverso di lui sarà ripristinato l’equilibrio definitivo della Forza.

Indubbiamente Anakin ha riportato equilibrio. Ma equilibrio non significa scomparsa del lato oscuro. La presenza di Palpatine è un chiaro esempio per descrivere questa situazione. Se ci sarà luce, ci sarà sempre ombra. Se ci sarà bene, ci sarà anche male. Anakin ha solo ristabilito gli equilibri (pochi Jedi, pochi Sith) quando per millenni c’è stata solo luce.

Primo Ordine

In l’Ascesa di Skywalker, troviamo il Primo Ordine in assoluto controllo della galassia. Rastrellano pianeti, hanno addirittura dei gettoni che utilizzano come lasciapassare, la Resistenza è ridotta ad uno sparuto gruppo di elementi, e alla fine viene sottolineato che la flotta dei buoni che arriva è composta da civili. In questo scenario, Palpatine cosa voleva di più? Perché comincia a distruggere pianeti con gli Star Destroyer? Il Primo Ordine era già al potere. Cosa restava da fare?

Ci sono alcuni errori formali, dovuti ovviamente a qualcosa che, a mio modesto parere, manca in questa trilogia. Almeno in modo chiaro. L’ordine politico come è sistemato? Il Primo Ordine si forma, secondo il manuale di Episodio IX come corrente contraria alla Nuova Repubblica quando si viene a conoscenza che Leia (senatrice) è la figlia di Darth Vader. Questa cosa nei film non viene spiegata. Un grave problema a mio parere. Questo perché fa capire che il Primo Ordine è un sistema separatista del tutto simile a quello del conte Dooku. Loro per tanto invadono mondi al fine di portarli nella loro fazione, proprio come avveniva analogamente durante la guerra dei cloni. Con questo background la risposta avviene automatica a tutto. Palpatine voleva ricostruito il suo impero della galassia annichilendo tutti i pianeti contrari. Il Primo Ordine è sempre e solo stato al potere nel giro dei suoi pianeti, non negli altri.

Il pugnale

Come può la scanalatura del pugnale che serve a trovare il segnalatore coincidere con le rovine della seconda Morte Nera? Questo pugnale quando è stato forgiato, l’altro ieri? E per chi è stato forgiato, con quale scopo?

Questa è una domanda poco da Star Wars. Ogni oggetto è mezzo della Forza. Potrebbe essere stato costruito millenni prima grazie ad una previsione. I maestri Jedi avevano tante competenze e non c’è da stupirsi se il lato chiaro agisce come il lato oscuro. E’ il gioco di ciò che lega tutto il mondo.

Star Wars

Luke Skywalker

Se Luke, Leia e Lando erano al corrente della possibile sopravvivenza dell’Imperatore, perché non ne hanno mai parlato a nessuno? Perché poi Luke se n’è sbattuto andando in esilio? Perché Leia e Lando se ne sono sbattuti, ben consapevoli, dopo l’arrivo del Primo Ordine, che la minaccia era autentica?

Anche qui, ci sta un errore di forma. Luke ha cominciato un viaggio proprio per cercare l’Imperatore. In Episodio VII vediamo proprio tutte le tappe fatte da Luke, una mappa che poi lo ha portato ad un nulla di fatto e al perdere completamente stima di se stesso e chiudendosi alla Forza. Quello che loro hanno sempre saputo era solo una possibilità mai verificata da nessuno. Se il Jedi più forte della galassia non trova prove dell’esistenza di Palpatine, come si può pretendere di dirlo a tutti. Il Primo Ordine non è stato mai ricollegato a Palpatine. A parte il Generale Pryde neanche Hux sapeva nulla.

I progetti di Palpatine

Perché Kylo Ren pensa che sia un’ottima provocazione per Rey lanciarglisi contro con il suo caccia, con la precisa intenzione di ucciderla? Perché l’Imperatore cambia continuamente i progetti che ha per Rey? Prima vuole ucciderla, e lo ordina a Kylo numerose volte. Poi arriva e allora…ehm, è sopravvissuta…uccidimi ed entrerò nel tuo corpo. Potere a caso, quando mai si è parlato prima di possessioni di corpi nella saga? Poi lei si rifiuta, e allora “Vi assorbo l’energia e divento super saiyan”! Perché Palpatine non si è trasferito nel corpo di suo figlio? Cos’è la diade nella Forza? Da dove nasce? Soltanto io ricordo che il legame mentale tra Rey e Kylo era stato creato da Snoke? E se Snoke era Palpatine, o lavorava per lui, perché Palpatine si stupisce quando scopre della diade? Perché Kylo Ren non riesce a percepire Rey sulla nave che è direttamente sopra di lui?  Non è che, forse forse, hanno esagerato un pochino a far diventare la comunicazione telepatica tra Rey e Kylo Ren una versione fantascientifica di Amazon Prime? Come è possibile che si passino gli oggetti? Perché una connessione di tipo mentale apre anche un vero e proprio teletrasporto?

L’intenzione che Palpatine voglia Rey fin dall’inizio si percepisce da quando rivela a Ben Solo, proprio all’inizio dell’Ascesa di Skywalker, che lui non ha idea delle vere origini della Jedi. Il suo piano è quello di condurla da lui senza far dubitare Kylo Ren. L’Imperatore è impossibilitato al movimento fuori da Exagol a causa dei fili che lo tengono in vita. In Episodio IX viene però descritta una cosa del tutto nuova: la successione dei poteri Sith può avvenire con un rituale. Questa scelta può essere accettata, può non piacere ma indubbiamente è una introduzione che elimina il problema alla base che si porta da sempre la regola dei due: “Come si può tramandare tutto senza perdere nulla, anzi aggiungendo cose”. Il rituale, viene detto nel film, deve avvenire con possessori forti della Forza. Il figlio di Sheev era incapace all’uso della Forza, per questo motivo voleva Rey che, come tradizione Jedi e Sith, da bambina sarebbe stata addestrata all’uso della Forza. Inoltre il figlio dell’Imperatore, a livello temporale, è nato durante il periodo imperiale. Per questo motivo è stato cresciuto da umano e non da adepto della Forza. Va ricordato che, a parte una ristretta cerchia, NESSUNO durante l’Impero sapeva che Palpatine fosse un Sith. Anche Vader veniva considerato un Jedi oscuro (Religione di antichi stregoni – Episodio IV).

La diade è una nuova introduzione. Snoke aveva attivato questa comunicazione tra i due, ma questo potere lo hanno fatto loro e lo hanno sviluppato momento dopo momento. In Episodio VIII si passa dal semplice parlare permesso da Snoke al condividere la pioggia fino ad Episodio IX dove si riescono letteralmente a passare oggetti. Un potere che cresce in maniera costante e logica. Palpatine è shockato proprio perché questo decorso è inaspettato e il suo assorbimento (ricordo che la Forza è energia, ovviamente si può assorbire) gli permette di rigenerarsi. La rigenerazione è dovuta ai poteri “di vita” di Rey che ha condiviso anche con Ben Solo. La diade però non permette di far capire dove sono i personaggi. Per questo motivo Ben chiede sempre dove si trovi Rey (lo dice pure che non vede il paesaggio intorno a lei). La Forza è energia. Energia della vita, energia che lega tutto. Questo è ciò che ci viene detto dall’inizio. Se può legare tutto, perché non potrebbe permettere il passaggio di un oggetto da una parte all’altra? La Forza non è il semplice Deus Ex Machina di Star Wars, è ciò che forma questo universo, ciò che agisce e ciò che unisce tutto. La diade è una manifestazione di questo. Dal nome capiamo che è l’unione di due.

Star Wars

La contingenza

Chi è il Generale Pryde? È una spia, una talpa di Palpatine? Se sì, perché? A quale scopo? Da quanto tempo l’equipaggio degli Star Destroyer emersi dai ghiacci stava attendendo? Cosa hanno fatto per 30 anni? Chi sono? Come sono finiti lì? Com’è possibile che il punto debole dei nuovissimi Star Destroyer sia proprio il loro punto di forza, ovvero il raggio ciucciapompa? Qui prima gli Star Destroyer vanno in malora se viene distrutta l’antennina, poi vanno in malora se esplode l’ammiraglia. Come se non bastasse, ci sono navi che sparano ai cannoni degli Star Destroyer, ed esplode tutto. Per fortuna che in Rogue One si erano premurati di dare una spiegazione al punto debole della Morte Nera. Ora siamo alla parodia. Ma gli uomini di Palpatine che pilotano gli Star Destroyer, da quanto tempo stavano aspettando? Sono rimasti 30 anni sotto i ghiacci? Perché basta che la madre di Rey dica “Non si trova su Jakku” per fare sospendere le ricerche all’Imperatore, che non andrà mai più a cercare Rey su quel pianeta? 

Il Generale Pryde è una figura nuova all’interno di Star Wars. Era l’unico a conoscenza, insieme a Snoke (?), della realtà dei fatti. Neanche Hux sa quello che sa Pryde. Il Primo Ordine è la costola dell’Impero capace di fuggire e riorganizzarsi. Il suo scopo è far si che l’Imperatore ritorni al potere. Queste navi hanno combattuto nel tempo. Sappiamo da Episodio VII che c’è stata una grandissima battaglia a Jakku con Star Destroyer imperiali. Da questa battaglia non si ricava nulla e per questo motivo Sheev manda un cacciatore di taglie per trovare Rey (non stoppa le ricerche perché la madre dice che non si trova su Jakku). Quelle stesse navi del conflitto sono state, in futuro, rielaborate e potenziate con l’unico difetto di avere un trasmettitore esterno (o la nave) per gestire il movimento e la potenza. L’attacco della Resistenza non era previsto per questo motivo questa falla del trasmettitore viene evidenziata. Nel film viene anche spiegato molto bene il motivo, sinceramente la domanda più debole di tutte riguardo Episodio IX.

La speranza in Star Wars

Perché viene detto a Poe che è colpa della sua scarsa fiducia se nessuno viene ad aiutare la Resistenza, quando al termine de Gli Ultimi Jedi effettivamente non è arrivato un cazzo di nessuno ad aiutare la Resistenza? Perché Rey, che è dotata di poteri curativi, non cura Poe che resta per tutto il film con il braccio ferito? Com’è possibile che alla fine del film, in soccorso della Resistenza, arrivi solo un gruppo nutrito di civili? Ma che cazzo di fine ha fatto il governo? È veramente bastato far esplodere tre pianeti in Episodio VII per cancellare la Nuova Repubblica? In 30 anni questi non hanno costruito basi sui pianeti e creato numerosi distaccamenti militari? È riuscito a fare più cose il Primo Ordine in 1 anno che la Nuova Repubblica in 30!

Il Primo Ordine ci mette, cronologicamente da film, 5-6 anni per arrivare a quello stato. Considerando che partono dall’Impero non è così poco. Anzi, ha perso veramente parecchio tempo. Il governo viene annientato completamente visto che i bersagli colpiti sono la sede della Nuova Repubblica. Anzi, proprio Hosnian Prime è la capitale della Nuova Repubblica. La distruzione l’ha resa praticamente morta, difesa semplicemente dalla Resistenza, un’organizzazione paramilitare. Nessuno ha più speranza dopo quell’evento, per questo nessuno viene in loro soccorso. La Repubblica, ricordo, NON POSSIEDE L’ESERCITO. Ogni pianeta, in Star Wars, potrebbe possedere il proprio. Per questo motivo arrivano le navi “civili” dei vari pianeti. All’interno di Star Wars mai abbiamo visto pianeti con effettive flotte. Le navi più particolari sono quelle allungate geonosiane e quelle ipertecnologiche umbarane. Proprio giocando su sto fatto Palpatine commissionò, tramite Sifodias, i cloni.

Per intenderci, l’Italia, la Francia e altri Stati hanno il loro esercito, ma non esiste l’esercito dell’Unione Europea. Lo stesso in Star Wars.

L’amica di Poe

Perché la tizia inutile che conosceva Poe passa in 30 secondi dal puntargli una pistola alla tempia, desiderando di vedere il suo cervello sulla neve, al diventare una carissima persona che aiuta i nostri eroi senza fare domande? Come ha fatto la tizia inutile che conosceva Poe ad abbandonare il pianeta su cui si trovava se ha consegnato l’unico gettone che le avrebbe permesso proprio di lasciare il pianeta a Poe? Perché al termine del film, dopo la distruzione della flotta dell’Impero, festeggiano tutti come se la galassia fosse salva, quando il Primo Ordine è ancora intatto? Primo Ordine che ha già dimostrato di sapersi riorganizzare sotto un nuovo leader, passando da Snoke a Kylo Ren? Nel momento in cui Kylo Ren diventa buono, formalmente è ancora il Leader Supremo del Primo Ordine. Perché non raduna un contingente per attaccare la base di Palpatine? Perché non si organizza con i Cavalieri di Ren, suoi alleati, e che al termine del film troviamo schierati dalla parte di Palpatine perché sì?

Zorii Bliss è la ex di Dameron. Ora, non so che rapporto voi abbiate con le vostre ex, ma indubbiamente molte mi vorrebbero ammazzare. Poi nell’effettivo difficilmente succederebbe e se proprio in estrema necessità mi aiuterebbero. Si chiama umanità. Odio e Amore sono la faccia di una stessa medaglia. I personaggi infatti continuano a punzecchiarsi per tutto il film e, di tanto in tanto, a flirtare. Penso che più sui due lo sapremo con del materiale tv o dei fumetti. Lo spero almeno.
Però per capire come è fuggita basta riguardarsi il film. Il primo ordine, dopo la morte di Hux, viene condotto tutto su Exegol per lanciare l’attacco di massa. Questi sono gli ordini di Pryde.  In questo modo nessun pianeta ha il blocco. Per questo molte navi possono accorrere in aiuto inEpisodio IX, a differenza di quel che succede in The Last Jedi. Perciò si comprende che il potere di Kylo Ren è farlocco. Lui non comanda niente, erano i generali guidati da Pryde e a sua volta dall’Imperatore a gestire tutto. I cavalieri di Ren, condotti da Palpatine, ubbidiscono a loro volta al vero Leader. Eppure sembra estremamente chiaro ciò. Che poi i cavalieri di Ren siano una delusione è anche vero.

La fattoria Skywalker!

Perché Rey, ritornando su Tatooine alla fine del film, trova la fattoria di Luke intatta, quando era stata distrutta dagli stormtrooper in Una Nuova Speranza?

La casa è solo superficialmente bruciacchiata. Ma intatta. Inoltre lì ci sta qualcuno, infatti chiede a Rey chi fosse.

Star Wars

I turbamenti di Kylo

Per Kylo Ren basta davvero sentire il richiamo “Ben Ben” della madre e il dialogo con il padre per passare al Lato Chiaro? Perché Leia non l’ha fatto prima, quando i due erano più vicini e quindi lei non sarebbe morta per lo sforzo? Che cos’è, esattamente, lo Han Solo che interagisce con Kylo Ren? Non è un fantasma della Forza, Han non è un Jedi. Viene detto che è un ricordo. Da quando, nella saga di Star Wars, i ricordi sono interattivi? Da quando ai personaggi viene permesso di interagire con persone defunte tramite ricordi? E se tutto il dialogo che vediamo è il frutto dell’immaginazione di Kylo, il perdono da parte del padre e la scena che vediamo ha lo stesso impatto e lo stesso senso di esistere?

Per mantenere una coerenza narrativa, vista l’imprevista morte della Fisher,  ovviamente Leia non ha agito su Kylo prima. Il film sarebbe stato diverso se non avessero dovuto riciclare determinate scene girate molti anni prima. Personalmente però ho interpretato in maniera molto differente quello che è successo. Leia non solo chiama Ben per fermarlo, ma poi proietta Han Solo al figlio per far sentire ciò che provava. Non a caso vediamo un Han molto diverso da come lo conosciamo e molto più vicino a quello che direbbe Leia. Non a caso solo al termine di tutto vediamo i corpi sparire. Ne Gli Ultimi Jedi, Luke, solo alla fine scompare. Lì lo fa per espiazione, qui Leia lo fa per salvare Ben.

La Famiglia Palpatine

Chi cazzo è il figlio di Palpatine? Come l’ha concepito? Con chi? In quale lasso di tempo? Di certo dopo essere già diventato Imperatore. L’Imperatore ha pulsioni sessuali? Il figlio è concepito in provetta? Sua moglie, nonché madre di Rey, è la figlia di Voldemort?

Ritorniamo a quello che ho detto un po’ più su. Palpatine agli occhi di tutto l’impero non è un Sith, ma una persona normale. Anzi, è il salvatore che evitato che i cattivi Jedi prendessero possesso della Repubblica attentando alla sua vita. Avendo questa ovvia premessa che conosciamo grazie ai 3 film prequel possiamo ben capire che per mantenere una forma pubblica ottimale ha dovuto mostrare la sua vita pubblica da normale umano. Il figlio è indubbiamente nato nel periodo imperiale, o poco prima. Come rivela Palpatine lo avrebbe usato come mezzo per vivere per sempre, ma essendo non capace di usare la Forza ha aspettato la nipote. Non mi sembra una cosa così strana, perché dovremmo sapere con chi o come lo ha concepito. Ci viene spiegato perché esiste, che lo rende più importante del come. Anche perché dei 30 anni di Impero non sappiamo nulla se non la parte di Rebels in cui l’Imperatore si vede mezza volta in ologramma e poi durante un rituale. E’ un Sith: Passione, Voracità, Dolore, Morte, Lussuria e tutto ciò che è peccaminoso sono l’essenza dei cultori del lato oscuro!

Star Wars

Il ritorno di Palpatine!

Perché Palpatine annuncia a tutta la galassia che è tornato, permettendo così alla Resistenza di organizzarsi? Perché tutti sembrano sapere cosa sono i Sith, quando la galassia intera si è dimenticata dei Jedi, e in Il Risveglio della Forza il tutto veniva considerato alla stregua di leggende?  Perché Luke non è mai riuscito a trovare gli indicatori per il pianeta di Palpatine, quando Kylo Ren si è alzato una mattina, ha sterminato una tribù e ne ha preso uno? 

Partiamo dal fatto che Palpatine non annuncia il suo ritorno. I titoli di testa dicono chiaramente che si è sentita una trasmissione nascosta. Lo stesso Kyl0 Ren inizia la sua ricerca seguendo le istruzioni della voce che lo conducono al punto finale. Qui l’imperatore mostra la verità a Ben. In Star Wars, come in migliaia di film, il film non si pronuncia mai dall’inizio e ha anche senso considerando che le vie intraprese da Palpatine sono quelle di riconquistare tutto attraverso la nuova minaccia del primo ordine. Sith e Jedi nel mondo di Star Wars sono sempre stati considerati leggende, nei film prequel la gente capisce la presenza di un Jedi solo dalla spada laser. Watto, in Star Wars Episodio I La minaccia fantasma, prende in giro Qui-Gon Jin

No, per niente. Cosa credi che tu sei un Jedi, che muovi così con tua manina? Io Toydoriano. Trucchi di mente non attacca con me. Solo money. No money, no ricambi, no niente. E qui no altro ha iperpropulsore AT-14, parola.

Come possiamo ben capire nonostante la gente conosca questi religiosi li ha sempre presi per racconti ricchi di elementi fantastici. Questa cosa ha decisamente senso per vari motivi: la galassia contava circa 10000 Jedi prima dell’Ordine 66 con una popolazione che superava di gran lunga i milioni di miliardi. Per questo motivo chi effettivamente conosceva la loro reale forza erano le alte cariche e chi abitava a Coruscant o chi ci aveva, in qualche modo, a che fare. Il resto erano sempre racconti. Lo stesso vale per i Sith, con l’aggravante che per 1000 anni son stati nascosti. Quindi, non è una contraddizione pensare a determinati esseri come leggende ma poi conoscerne gli aspetti. Prendiamo The Mandalorian ad esempio: Mando neanche sa che il bambino usa la Forza, ma spesso viene detto che è una cosa strana e antica.

La Morte Nera inutile?

Se dopo 30 anni dalla Vecchia Trilogia si è arrivati al punto di creare Star Destroyer che possono distruggere pianeti, l’unicità della Morte Nera qual è? Morte Nera che aveva bisogno di cristalli kyber saccheggiati in tutta la galassia, l’abbiamo visto anche in Rogue One. I nuovi laseroni da cosa sono alimentati?

Questa però è una domanda sul mondo espanso? Direi proprio di si visto che nei film si accenna ad essi solo in Rogue One e nel restante brand compaiono pochissime volte (una spada laser rotta di Luke mostra il cristallo se si ferma l’immagine al momento giusto). Per tanto mi permetto di dare una risposta completa perché qua si richiede qualcosa di extra. La Morte Nera con alta probabilità utilizzò un cristallo Kyber gigante, nel mondo espanso vengono trovati diverse volte. I nuovi laseroni sono anch’essi alimentati in Kyber perché il cristallo è forza condensata. La principale fonte per i Jedi di questo minerale era Ilum, pianeta utilizzato dal Primo Ordine in Star Wars Episodio VII Il risveglio della forza, dove avveniva la messe (The Gathering, in inglese!) ovvero un rito che permetteva ai Jedi iniziati di accedere al rango di Padawan dopo che un cavaliere Jedi o un maestro Jedi li sceglieva per l’addestramento. Ma i centri di Kyber, in Star Wars, sono migliaia all’interno della Galassia. Ove si ubicava un tempio Jedi, lì era  sicuramente presente una fonte di minerale. Lothal o Jedha, infatti, sono posti famosi per i vecchi templi Jedi abbandonati. Ciò nonostante la mia idea è che Exegol, essendo un pianeta Sith, fosse pieno di risorse minerarie Kyber o che avesse la strumentazione per crearli artificialmente. A differenza, infatti, di quel che si pensa i cristalli rossi sono per lo più artificiali.

La spada di Rey

Perché la spada degli Skywalker aveva chiamato Rey, mostrandole immagini riferite alla famiglia Skywalker, se lei è la nipote di Palpatine? La spada è in grado di prevedere il futuro? Sapeva già che lei avrebbe scelto quel nome di famiglia?

Questa mi sembra una piccolezza, però ovviamente occorre svilupparla. La Forza sfrutta i portatori e nel complesso non ha un presente, un passato e un futuro. La Forza all’interno di Star Wars la potremmo definire come Dio. Un Dio però senza un coscienza ma come un processo unico e di legame. La Forza mostra uno dei plausibili finali di Rey. Questa cosa non è nuova, spesso i Jedi, entrando in contatto con oggetti o anche con persone, potevano sviluppare pensieri premonitori di cose che non pensavano di dover mai fare. Rientra nella normalità del potere della Forza.

Star Wars Episodio IX in conclusione!

Ammetto che scrivere questo articolo è stata dura. Le informazioni del mondo espanso che vi ho dato sono veramente poche, nonostante sarebbero servite per approfondire vari elementi. La contingenza, ad esempio, viene mostrata molto meglio nei fumetti e viene sviluppata affinché si unisca facilmente a quello che è quest’ultimo film di Star Wars. Ciò nonostante non ho risposto a pochissime domande non perché non avevo una risposta ma perché le ho trovate tendenziose. Già alcune di queste lo erano, quasi come se volessero solo screditare il film quando bastava guardarlo meglio (ad esempio la questione Zorii Bliss), però anche io faccio così quando qualcosa mi fa schifo. In ogni caso questo film ha dato vita a tantissime cose. Tra teorie e discussioni. Indubbiamente ha fatto parlare di sé
Il buon Matioski, per l’articolo, mi ha lasciato una domanda extra per tutti voi. Una domanda a cui, effettivamente, non ci sta risposta ma che mi piacerebbe condividere prima di chiudere l’articolo.

Perché Kylo riforgia il casco?

Questa a mio parere è una citazione. Kylo, nuovo adepto di Palpatine, riforgia il casco del nonno per diventare quello che fu Vader.

Che la Forza sia con voi!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!