fbpx
News Videogames

DICE awards: In testa Death Stranding e Control

Death Stranding

In lizza anche Disco Elysium e Call of Duty

Control e Death Stranding guidano le nomination dei DICE awards di quest’anno.  I premi verranno consegnati durante la cerimonia finale che farà da chiusura per il DICE summit, evento previsto a febbraio.  Entrambi i giochi stanno macinando nomination in vari eventi a tema videoludico. Infatti, questi due titoli guidano le nomination anche dei Game Developers Choice Awards, annunciati la scorsa settimana. Non sono gli unici, però. In lizza abbiamo anche Disco Elysium e Call of Duty: Modern Warfare con sei candidature a testa, Outer Wilds e Untitled Goose Game con quattro, e infine A Short Hike, Mortal Kombat 11 e Resident Evil 2 con tre candidature. Un totale di 65 giochi  hanno ricevuto una nomination ai DICE awards 2020. La giuria sarà composta da membri di spicco dell’industria videoludica, che avranno il gravoso compito di assegnare i premi.

Dice awards

La premiazione di quest’anno è davvero ricca di titoli interessanti. Non sarà facile scegliere i vincitori e in parecchi potrebbero non essere contenti del risultato. Come abbiamo visto Death Stranding ha diviso critica e pubblico e la possibilità che potesse vincere il titolo di GOTY ai The Game Awards 2019 ha causato un bel po’ di malcontento su internet. Questa potrebbe essere la chance per l’ultima fatica di Kojima per portarsi a casa il titolo di “gioco dell’anno”, sempre che Control non gli soffi il titolo da sotto il naso. Se siete interessati, qui, trovate tutte le nomination.

Chi è il vostro favorito? Quale titolo vi piacerebbe veder incornato come gioco dell’anno? Fatecelo sapere nei commenti.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

 

 

Facebook Comments

Luigi Parri

Sceneggiatore di fumetti in erba con grossi problemi di rabbia repressa. Fiero guardiano della torre e membro dei cacciatori. Detengo il record come peggior giocatore di videogiochi al mondo.