fbpx
News Videogames

Square-Enix: minacciava una seconda “Kyoto Animation”, arrestato l’autore dell’intimidazione al publisher giapponese

Square-Enix

Un quarantaquattrenne giapponese è stato arrestato dopo aver inviato a Square-Enix una mail minatoria

Come riportato da Kotaku, un uomo di nome Kenichi Hiratsuka è stato arrestato dopo l’invio di una mail minatoria all’indirizzo di Square-Enix; Fuji Network News fornisce le agghiaccianti parole digitate dall’uomo nell’occasione:

“Ridatemi i soldi spesi per il vostro gioco di m****(…) Volete che ripeta una ‘Kyoto Animation’?”

Square-Enix

L’intimidatore si riferiva al triste episodio di inizio luglio con protagonista l’incendio occorso alla sede di Fushimi dell’amata Kyoto Animation, rogo d’origine dolosa che ha portato 35 dipendenti a perdere la vita. Lo scrivente è stato prontamente intercettato dalla locale forza di polizia e sottoposto ad arresto. Nella sua abitazione non sono stati trovati benzina, oggetti infiammabili o qualsiasi altra prova che stesse per commettere un gesto simile; lo stesso Hiratsuka si è così giustificato, dopo aver ammesso alle autorità la paternità della mail:

“Mi ero arrabbiato per aver perso al gioco e mi sono ritrovato a scrivere quel messaggio…”

Square-Enix

Secondo fonti giapponesi si tratterebbe di un non meglio precisato titolo mobile. Non si tratta delle prime minacce arrivate alla Square quest’anno, infatti già nella scorsa primavera un altro uomo era stato arrestato per una mail minatoria all’indirizzo della stessa casa di Final Fantasy: in quel caso il motivo dell’ira dell’utente era stato l’eccessivo esborso in microtransazioni, le quali l’avevano portato a spendere l’equivalente di circa 1800$.

 

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Angelo Basilicata

Gamer dall'età di 12 anni, cultore (o meglio "cultista") di Hidetaka Miyazaki dal 2009. vive la passione per i Vg da completista ed è un ragazzo semplice: mangia, gioca, ama