fbpx
Approfondimento News Videogames

Walmart smetterà di promuovere i videogame violenti ma continuerà a vendere armi

Dopo il duplice attentato di qualche giorno fa negli USA, di cui uno nel punto vendita Walmart di El Paso, Trump si è scagliato contro i videogame violenti

Nel mondo gli attentati sono ovunque in diminuzione, ovunque tranne che negli USA. Ogni volta che accade un avvenimento del genere c’è sempre qualcuno che si scaglia contro i videogame violenti, ignorando del tutto la facilità con cui si può acquistare un’arma da fuoco nel loro paese. Ad esempio, negli USA, è possibile acquistare un’arma nei punti vendita della catena di supermarket Walmart. Uno degli ultimi attentati è successo proprio nel loro punto vendita di El Paso. Dopo l’accaduto, immediatamente, Trump ha preso la palla al balzo per condannare i videogame violenti, come da tradizione e copione.

Leggi anche come gli USA attaccano i videogiochi e non si  assumono responsabilità sulle armi

Dopo l’accaduto e le dichiarazioni di Trump cosa ha fatto Walmart? Ha intimato ai suoi dipendenti di rimuovere tutte le pubblicità e rimuovere le demo dalla console di prova di videogiochi considerati violenti. Una misura che lascia alquanto perplessi considerato che da Walmart si possono trovare in vendita fucili, ben esposti nelle vetrine.

La scelta di Walmart ha, chiaramente, ha fatto molto discutere e ha portato la catena a tornare sulla questione e a dare una motivazione. Pare, infatti, che sia stata presa questa decisione per rispetto alle vittime e familiari degli attentati e presto dovrebbe tornare tutto alla “normalità” nei vari punti vendita. 

La questione armi nei Walmart è davvero lunghissima e sussiste da diverso tempo. Ad esempio basti guardare il docufilm di Michael Moore dal titolo Bowling a Columbine per capire l’entità del problema e il voler sviare su altro il problema delle armi da fuoco negli USA.

Commodoriani che ne pensate voi della questione? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

 

 

Facebook Comments

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"