Dr Commodore
LIVE

Huawei, il nuovo OS Hongmeng potrebbe arrivare su Oppo e Xiaomi

Ciò che Trump ha fatto contro il mercato cinese degli smartphone, in particolare contro Huawei, potrebbe essere solo l’inizio del nuovo protezionismo statunitense. Il “ban” firmato Donald Trump ha già causato delle reazioni aspre da parte della Cina, che ora minaccia l’OS americano più utilizzato nel Mondo, Android, con Hongmeng.

L’alleanza Hongmeng

Hongmeng è noto da qualche settimana al pubblico come il nuovo sistema operativo Huawei. Esso in realtà era già stato quasi completamente sviluppato, ma ora ha subito un’accelerazione. Secondo il People’s Daily, quotidiano ufficiale del partito comunista cinese, anche altre aziende come Oppo, Tencent, Vivo e Xiaomi sarebbero state invitate a lasciare Android per testare Hongmeng.

Nonostante non sia ancora ufficiale, questa notizia potrebbe allargare la frattura USA-Cina. O meglio, addirittura la frattura tecnologica tra Occidente e Oriente, date anche le dichiarazioni di Trump negli UK. Insomma, è chiaro: un gioco di pressioni continue, quasi una “guerra fredda 2.0″.

Il nuovo OS firmato Huawei potrebbe arrivare tra un anno con Huawei P40, ma quale sarà la sua qualità? Google ha già dei lievi timori riguardanti la futura supremazia del robottino verde, ma non troppi. Hongmeng su P40 forse sarà un primo esperimento, una grande raccolta di feedback che porterà molte modifiche in corso d’opera. Ciò che conta, però, è il segnale lanciato dalla Cina.

Un conflitto senza fine

Il conflitto USA-Cina dunque appare destinato a continuare a lungo, con azioni e reazioni di tutte le aziende più note. Le pressioni americane finora hanno portato a un calo delle vendite di Huawei, forse anche a un eccessivo allarmismo in Occidente per i proprietari dei dispositivi di tale marchio. Shao Yeng, Chief Strategy Officer di Huawei, lo ha percepito:

Servirà un po’ più di tempo per sorpassare Samsung, ora. Se non avessimo incontrato nulla di inaspettato, saremmo diventati il numero uno al mondo entro il quarto trimestre. Ma ora dobbiamo aspettare ancora un po’ per raggiungere questo obiettivo.”

Il Q1 2019 ha comunque portato segnali positivi: 58,4 milioni di unità vendute per Huawei, 44,56 milioni per Apple. Sarà interessante osservare e interpretare i dati del Q2 2019, e vedere come esattamente la blacklist di Trump abbia avuto un impatto sul mercato mondiale.

Come sempre, vi terremo aggiornati.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Articoli correlati

Francesco Santin

Francesco Santin

Studente di Scienze Internazionali e Diplomatiche, ex telecronista di Esports, giocatore semi-professionista e amministratore di diversi siti e community per i quali ho svolto anche l'attività di editor e redattore.

Condividi