Dr Commodore
LIVE

St3pny nei guai con il fisco: multato dalla Guardia di Finanza

St3pny ha evaso le tasse, ma non è stata interamente colpa sua.

Probabilmente qualcuno di voi avrà familiarità con il gruppo di YouTuber noti come “Mates“. Ebbene, uno dei loro membri, il 25enne St3pny, al secolo Stefano Lepri, è stato multato ma non denunciato dalla Guardia di Finanza per evasione fiscale.

Come mai è successo?
L’evasione, contestata tra il 2013 e il 2018, è figlia di un vuoto normativo che impedisce di inquadrare legalmente la professione dello YouTuber.
Per ovviare a questa mancanza legislativa, Stefano gestiva il suo lavoro in maniera professionale, affidandosi ad un’agenzia pubblicitaria milanese per la gestione dei compensi e delle sue attività. I compensi erano variabili in base al tipo di video e alle pubblicità che conteneva ed erano assimilabili a contributi da lavoratore autonomo.
È quindi probabile che lui in prima persona non fosse pienamente consapevole delle omissioni al fisco a suo carico.

I fatti

Dalle indagini è emersa una mancata dichiarazione relativa a 600mila euro di ricavi e mancato nel versamento dell’IVA per una cifra pari a 400mila euro. L’evasione ammontava ad un milione di euro circa, quindi.

Non ci sarà nessun provvedimento più grave di una multa, ma St3pny dovrà risolvere con la Guardia di Finanza la sua posizione in questa vicenda.

Riportiamo testualmente quanto riportato da Fanpage.it:

La singolarità, hanno spiegato ancora fonti investigative, è che il ragazzo aveva accumulato un reddito da lavoro autonomo, giornaliero, ma c’è un buco nella normativa fiscale. Per questo è stato chiesto all’Agenzia delle Entrate di creare una nuovo numero di partita Iva con attività di youtuber, che fino a questo momento non esisteva come figura reddituale. Lui è un ragazzo perbene, ma la sua attività non era inquadrata. Per questo è stato multato e non denunciato e ora dovrà risolvere con l’Agenzia delle Entrate.

Speriamo che questo infelice evento evidenzi il vuoto normativo, e solleciti provvedimenti tali da evitare ulteriori incidenti di questo tipo; Permettendo così a tutta la “neonata” classe lavorativa di regolarizzarsi e venire inquadrata correttamente.

EDIT 30/05: St3pny ha pubblicato un video in merito alla vicenda dove spiega la sua situazione. Il video viene riportato qui in calce.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Articoli correlati

Marco Tilloca

Marco Tilloca

Nato nel '96, questo baldo giovane passa il giorno e la notte alla ricerca di notizie su film, serie tv e anime. Nel tempo libero posta amenità sui suoi social.

Condividi