fbpx
Film/Serie Tv News

Il doppiatore di Winnie the Pooh è stato accusato di violenza domestica e maltrattamento di animali

Dal miele allo stupro è un attimo

L’attore 66enne Jim Cummings, è stato di recente denunciato dalla sua ex moglie, Stephanie Cummings, con l’accusa di abusi sessuali, fisici, psicologici e minacce di morte. Sarebbe stato accusato anche di maltrattamento di animali per presunte violenze commesse nei confronti del cagnolino di famiglia. L’attore, noto per essere la voce di Winnie the Pooh, Gambadilegno e altri personaggi Disney, ha affermato che i suoi tentativi di avvicinarsi fisicamente a lei fossero solo uno scherzo.

Leggi anche: La storia dietro al meme Tuxedo Winnie the Pooh

Secondo la donna tutto ciò andrebbe avanti da diverso tempo, esattamente dal 2011, anno in cui la coppia ha divorziato. Questa separazione sarebbe stata causata, tra l’altro, dalla dipendenza da alcol e droga di cui l’attore soffriva. Da diversi documenti si evince che l’attore non ha mai contestato ufficialmente le accuse, riferendosi ad esse, come già detto, come tentativi scherzosi male interpretati

Secondo voi è vero ciò che dice la moglie? L’attore stava solamente scherzando come dice? Scrivetecelo nei commenti.

Fonte

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments