fbpx
Film/Serie Tv News

Zack Snyder e il DCEU: nuove dichiarazioni sul “momento Martha” e su Justice League

zack snyder

Il pensiero di Zack Snyder su Justice League e Batman v. Superman

Quando un regista fa un film brutto, di solito tende a scegliere il silenzio stampa oppure, se è conscio di ciò che ha fatto, a scusarsi. Se poi il regista ha fatto un film come Batman v. Superman, sarebbe meglio che evitasse direttamente ogni tipo di contatto con qualsiasi nerd come la peste. Zack Snyder non rientra in nessuna delle tre categorie citate. Lui giustifica il suo operato e lo difende con le unghie e con i denti.

In occasione di un Q&A a Pasadena su Justice League, il regista ha alluso alle critiche rivolte al suo Batman e al suo lato omicida.

Il discorso è partito da Watchmen e da come quel film abbia influito su tutto il suo lavoro:

Le persone parlano di quello che ho fatto con Superman o Batman… mi hanno criticato per molti aspetti per il modo in cui ho interpretato i personaggi. Ma se avete visto Watchmen è piuttosto ovvio il perché. È molto difficile fare un passo indietro visto che si parla della fine dell’innocenza dei supereroi.

Quando mi dicono che Batman [di Ben Affleck] ha ucciso un uomo, io penso: ‘Ca**o, dite sul serio? Svegliatevi, ca**o’. È questo che intendo dire. Una volta che avete perso la verginità con questo ca**o di film e mi venite a dire qualcosa come: ‘il mio supereroe non farebbe mai una cosa simile’, io devo rispondere: ‘Siete seri?’. È un bel punto di vista pensare che i nostri eroi siano innocenti, che non dicano bugie del ca**o all’America, che non si approprino indebitamente dei soldi delle corporazioni, che non commettano alcuna atrocità. È un bel punto di vista, ma vivete in un fottuto mondo dei sogni.

Riportiamo il video dell’intervento di Zack Snyder

Other: Snyder on having Batman kill in BVS from DC_Cinematic

Pareri?

Ora…tutto ciò è una sesquipedale idiozia. L’unico Batman che uccide apprezzato da tutti i fan del crociato incappucciato non è associato di certo a Ben Affleck, ma a Micheal Keaton (e forse pure quello di Miller).

Un uomo che è colpevole di aver creato un film dove si vede:

  • Un Lex Luthor che sembra l’Enigmista;
  • Un tentativo malfatto di accorpare due saghe cardini come “Crisi sulle Terre Infinite” (la chiave di volta per l’ordine della continuity dei fumetti DC) e “Crisi Finale” (dove arriva Darkseid, il cattivo DC per eccellenza);
  • I due protagonisti e personaggi più iconici della DC essere irriconoscibili da qualunque incarnazione conosciuta finora;
  • Un tentativo maldestro di presentare gli altri membri della Justice League;
  • Il tutto condito con un goffo destreggiarsi tra svariate sottotrame disutili che avrebbero potuto funzionare per altri film, probabilmente scartati per tentare di arrivare in pari con la Marvel.

dovrebbe avere quantomeno il buonsenso di non dire certe stupidaggini quando parla di un personaggio iconico come Il Cavaliere Oscuro. L’aver fatto Watchman di certo non può giustificare i tre quintali di spazzatura ottenuti quando ci si aspettava un film sull’Uomo d’Acciaio, un film sull’Uomo Pipistrello che combatte con il suddetto Uomo d’Acciaio e un film sulla Lega della Giustizia.

Lo Snyder Cut di Justice League

Nello stesso evento, il regista allude alla sua versione di Justice League dopo l’intervento di un fan.

Qui in calce la trascrizione:

Spettatore: probabilmente sei il regista a Hollywood con più director’s cut, quindi complimenti perché…

Zack Snyder: Non so se sia un bene o un male.

Spettatore: Beh, combatti sicuramente per affermare la tua visione, il che è di ispirazione per gli artisti che vogliono mettersi in gioco, perciò magari quella tradizione proseguirà in futuro.

Zack Snyder: Lo spero anche io [si volta verso Deborah Snyder]. Vero? È giusto sperare in una cosa simile? Immagino di sì…

Un altro spettatore: Fai uscire lo Snyder Cut!

[Applausi del pubblico]

Zack Snyder: Capisco. Sovversione. Bene.

Zack Snyder sulla scena di Martha

E ovviamente non poteva mancare la sua versione sulla scena più famosa del film di Batman v Superman: la scena dove Batman evita di infilzare Superman perché sua mamma si chiama Martha.

Sempre nello stesso evento, ha parlato dei retroscena che hanno portato alla creazione di quel punto:

È divertente perché io e lo sceneggiatore Chris Terrio eravamo arrivati a quel punto della discussione focalizzato intorno all’ok, sappiamo perché farli combattere, ma come li fermiamo?

Un nodo davvero ingarbugliato. Volevamo ragionare sulla loro umanità, Batman capisce che Superman ha una sua umanità, non è “solo” una creatura aliena, ma anche un uomo, anzi in un certo qual modo anche se è extraterrestre in molti modi è più umano di Batman, no? Ha abbracciato tutti gli aspetti positivi della razza umana e Batman riesce a vedere in lui delle cose che lui non riesce a possedere.

Ed è stato così che abbiamo iniziato a discutere l’argomento. È stato Chris a farmi notare che entrambi hanno una mamma che si chiama Martha […] È così che è partito tutto, poi abbiamo cominciato a parlare se poteva funzionare, se magari dovesse essere Lois a dirlo, magari era meglio, tutto questo genere di cose qua. È un costrutto mitologico e non ho alcun problema con questa scena.

Peccato che come situazione regga ben poco visto che può funzionare con qualunque criminale:

  • Batman: Ti ucciderò, Luthor!
  • Lex Luthor: Non farlo! Mia madre si chiama Martha!
  • Batman: Ah, allora tutto okay, scusa. Andiamo a berci un caffè? Offro io.

Insomma… non fa una grinza.

FONTE 1 FONTE 2 FONTE 3

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Twitch!

Canale Offerte Telegram!