fbpx
Curiosità

La coppia del meme Distracted Boyfriend è felice su un cartellone in Ungheria

Il meme è la forma d’arte dei social e i loro protagonisti sono ormai riconoscibili

Dopo avervi parlato della storia di Hide the Pain Harold (potete leggere la storia qui), questa volta vogliamo parlarvi di come ormai i protagonisti dei meme sono riconoscibili. Il meme di cui vi parleremo oggi è quello conosciuto come Distracted Boyfriend: il famosissimo meme in cui un ragazzo a passeggio con la fidanzata si volta a guardare una bella ragazza. E, a quanto pare, ha avuto un liete fine.

L’Ungheria di Orban, infatti, ha adottato una foto della coppia per le affissioni sulle nuove misure dell’esecutivo a favore delle famiglie.

Chi ha scelto la foto in questione, non si sarà accorto che era dello stesso stock della foto del celeberrimo meme.

La storia dietro Distracted Boyfriend raccontata dal fotografo

Distracted Boyfriend è stata scattata da un fotografo di nome Antonio Guillem di Barcellona. Antonio lavora a scatti specificamente destinati a società di immagini. Per la maggior parte di quel periodo, ha lavorato con gli stessi tre modelli, anche se dice che uno di loro, circa un anno fa, ha lasciato il lavoro. Il suo portfolio è composto in gran parte da persone, alcune combinazioni di due donne e un uomo, in una sorta di pose reattive perfette per le stock photo. A metà 2015, spinto dal successo dei suoi lavori, Guillem ha voluto osare:

“Abbiamo deciso di prendere alcuni rischi, progettando una sessione che rappresentasse il concetto di infedeltà nelle relazioni in un modo giocoso e divertente. È stato piuttosto difficile ottenere espressioni facciali credibili. Soprattutto perché abbiamo sempre un’atmosfera di lavoro davvero fantastica, e quasi sempre una delle modelle stava ridendo mentre stavamo cercando di scattare la foto”.

La foto è stata scattata tre anni prima della sua viralità, dunque. Interrogato sul fatto che l’utilizzo virale di queste foto generino profitti, Antonio Guillem ha risposto:

“Le nostre immagini più vendute superano le 5.000 e le 6.000 vendite all’anno, mentre la foto del meme viene venduta circa 700 volte l’anno. I meme non ci hanno dato alcun tipo di profitto economico, perché la maggior parte delle immagini non sono state vendute nelle agenzie di microstock. Sono stati utilizzati senza la giusta licenza per quelle agenzie”.

I rischi della fama da meme

Il problema più grande, però, secondo Antonio, non è quello del mancato profitto, ma di come questa viralità possa influire sulla vita ed il lavoro dei modelli.

Commodoriani conoscevate la storia dietro questo meme? Siete contenti che in Ungheria la storia sia andata a buon fine? Fatecelo sapere nei commenti.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Alessandro Mezzolla

Alessandro Mezzolla è di San Pancrazio Salentino in provincia di Brindisi. Un genio. miliardario, playboy, filantropo non è sicuramente una descrizione calzante. Ha la passione per il cinema, la musica e le magliette macabre. Il suo motto è "Perchè anche oggi mi sono svegliato?"