fbpx
News Pc Smartphone Videogames

Hearthstone, ecco la nuova espansione “L’Ascesa delle Ombre”!

Ascesa delle Ombre

Arriva L’Ascesa delle Ombre, la nuova espansione di Hearthstone

Dopo i teaser rilasciati nelle ultime due settimane che ne pronosticavano la venuta, arriva la rivelazione della nuova espansione di Hearthstone. L’Ascesa delle Ombre, questo il nome dell’espansione, sarà la prima serie di carte dell’Anno del Drago. Un concept tanto semplice quanto efficace si cela dietro questa nuova espansione. Alcuni tra i più leggendari geni del male del mondo di Hearthstone, come l’Arciladro Rafaam, vogliono riscattarsi conquistando la cittadella di Dalaran.

Hearthstone
Nel trailer che ne annunciava l’arrivo, vediamo la squadra di geni del M.A.L.E. – questa la sigla utilizzata dal team malvagio – organizzarsi per la loro ascesa. Tra i membri, oltre il già citato Rafaam, abbiamo Re Cobaldo, Hagatha, Dr.Boom e l’indovina già vista nei Sussurri degli Dei Antichi. Insomma, un vero e proprio dream team pronto a conquistare tutto grazie alle forze del male. Oltre all’annuncio del titolo dell’espansione, sono state presentate delle nuove meccaniche delle quali parleremo domani in un nostro approfondimento.

Hearthstone
Nuove meccaniche e nuove carte che ci fanno ben sperare per la rivalsa di questo gioco di carte online. In attesa del nostro approfondimento, vi invitiamo a recuperare il nostro precedente articolo nel quale abbiamo fatto il punto della situazione E voi, cosa ne pensate di questo reveal? Fatecelo sapere!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Antonio Maddaluno

Cresciuto a pane e videogames, con la passione per la musica ed il cinema.
Fin dalla mia prima console, la Playstation 1, ho capito che sarebbe stato amore eterno. Sono convinto che i videogiochi siano arte e lotterò sempre per difendere questa definizione.
Mi hanno detto che nella vita sarei potuto diventare quello che volevo , ecco perchè adesso scrivo per DrCommodore.it