fbpx
Film/Serie Tv News

Christian Bale ringrazia Satana per la vittoria del Golden Globe

Christian Bale ha vinto il Golden Globe per il suo ruolo in Vice e ha ringraziato… Satana.

Lo aveva già fatto Stewie Griffin, ma Christian Bale non è da meno. Sì, perché nel discorso dopo aver meritatamente vinto il Golden Globe come miglior attore protagonista in una commedia ha deciso di ringraziare nientepopodimenoche Satana, come ispirazione per il ruolo.

Il che, in realtà, non stupisce più di tanto: Vice tratteggia il vicepresidente Dick Cheney dell’amministrazione di Bush Jr come un vero e proprio mostro, capace delle peggiori nefandezze, culminate con il post-11 settembre. Quindi Christian Bale ha giustamente deciso di ringraziare il Principe delle Tenebre che, iconograficamente riconosciuto come l’origine di tutti i mali, è stato una perfetta ispirazione per creare il suo Dick Cheney.

Già dimagritissimo dopo aver perso i 30 chili guadagnati per il ruolo del vicepresidente Cheney, Bale veleggia verso un Oscar (quasi) sicuro, data una performance fisica e psicologica da antologia. Però c’è qualcun altro che si accoda ai suoi ringraziamenti a Belzebù: la Chiesa di Satana. Sì, perché evidentemente si sono sentiti chiamati in causa, e non potevano lasciare i ringraziamenti di Bale inosservati.

Questo il tweet:

Per noi, Satana è un simbolo di orgoglio, libertà e individualismo, e funge da metaforica proiezione esterna del nostro più alto potenziale personale. Dato che il talento e la bravura del Signor Bale gli sono valsi il premio, questo è adatto. Ave a Christian! Ave a Satana!

C’è poco da aggiungere, se non che su “ave a Christian Bale” siamo completamente d’accordo.

Secondo voi era ironico o in Vice si è davvero ispirato a Satana per ricreare il vicepresidente Dick Cheney? Siamo curiosi, fatecelo sapere nei commenti!

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord, Steam e Twitch.

Facebook Comments

Edoardo Ferrarese

Nato a Novi Lugubre l’11/11/92, anche se nessuno lo ha interpellato sulla questione. Laureato in Lettere Moderne senza infamia e, soprattutto, senza lode, capisce che magari gli piace la critica cinematografica e il Cinema tutto, anche se troppo tardi, e che vuole scriverne, perciò prende pure un diploma alla Scuola Holden (tanto per non continuare a sembrare un radical chic di merda). Finirà per insegnare letteratura italiana nel liceo del suo diploma, però questo non ricordateglielo mai.