Approfondimento Festival

Giulia Tarquini e il suo romanzo, intervista alla voce di Sansa Stark e Arrietty

Giulia Tarquini

L’inverno sta arrivando, assieme a Giulia Tarquini e Giovani Anime Antiche

Nella assolata parentesi di Palermo Comic Convention 2018, abbiamo avuto il piacere di passare dei piacevoli minuti assieme a Giulia Tarquini, artista che opera nell’ambito del doppiaggio e che recentemente ha raggiunto le librerie con il suo “Giovani Anime Antiche”. Giulia ci parla del suo lavoro, tra aneddoti del suo percorso lavorativo, desideri da doppiatrice e soprattutto di come è nata la sua vibrante passione per la scrittura. Partendo dal Trono di Spade, passando dalle considerazioni sulle telenovelas argentine e arrivando tangenti al suo lavoro in studio con Hunger Games, abbiamo modo di conoscere una delle voci più iconiche nella declinazione televisiva della saga di George R.R. Martin, nonché della dolcissima Arrietty di Hiromasa Yonebayashi.

“Giovani Anime Antiche” è un paranormal romance pubblicato da Elpìs Editrice. Il libro ha come protagonista una ragazza di appena diciassette anni, Diamante, la quale ha la particolarità di convivere con una voce maschile nella sua testa. La voce ha un nome, Zaffiro, e si tratta di un personaggio con la sua marcata personalità, il quale commenta e reagisce alle azioni della ragazza. Il sottoscritto conferma che “Giovani Anime Antiche” è un romanzo coinvolgente, il quale mette costantemente curiosità e a tratti è capace di commuovere. Nell’intervista, potete scoprire di più sull’intrigante trama e ricevere alcuni curiosi dettagli dell’edizione. Vi invitiamo inoltre a recuperare le nostra intervista ad Angelo Maggi, doppiatore di Tony Stark e il Commissario Winchester.

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.

Facebook Comments

Samuele Sanesi

Giocatore da sempre, Game Designer come stile di vita. Caporedattore nel tempo libero (a volte anche in quello occupato). Mangio salutare e bevo tanta acqua, perché i videogiochi tra settanta anni non si giocheranno da soli. Ho predilezione per ogni forma di intrattenimento ludico. Amo la mia città, le tradizioni Italiane e la mia famiglia. Uno dei miei hobby è la critica del Tiramisù. Ho visto navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione.