fbpx
News Tech

Sardegna offline: cavi sottomarini tranciati, è rischio black out digitale

La Sardegna rischia di ritrovarsi tagliata fuori dal mondo virtuale dopo che, la mattina del 27 agosto, uno dei cavi che collegano l’isola al continente ha smesso di funzionare.
La connessione a internet della Sardegna è garantita da tre cavi sottomarini, ma ben due di questi – entrambi gestiti consorzio Janna – risultano non funzionanti. Il cavo che unisce Olbia con Civitavecchia è stato infatti tranciato in alto mare dopo ferragosto da un peschereccio specializzato nella pesca a strascico. Ora è fuori uso anche quello che unisce Cagliari a Mazara del Vallo.
Il traffico dati passa al momento attraverso l’unico cavo rimasto, di proprietà di Telecom. Se si rompesse anche questo, l’isola si ritroverebbe offline in un attimo. Non si sa ancora nulla sui tempi di riparazione.

La Sardegna si trova quindi in una situazione estremamente grave. Un black out digitale infatti, oltre a creare ingenti disagi alla comunicazione interna ed esterna, porterebbe danni gravissimi: moltissimi servizi, banche e uffici, si troverebbero impossibilitati a lavorare. Non ci resta che sperare che chi di dovere ponga rimedio al più presto, magari studiando una soluzione per evitare che i pescherecci trancino nuovamente i cavi in futuro.

FONTE

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su Facebook, Instagram, Telegram, YouTube, Discord e Twitch.

Facebook Comments

Eleonora Amenta

Eleonora, 21 anni, (quasi sempre) da Roma.
Studio lingue, ma trovo sempre tempo per appassionarmi a qualcosa di nuovo.

Image credits: @maggiecoledraws on Instagram