fbpx
News Tech

Aggiornamento: Spotify: le versioni moddate saranno causa di ban

Spotify, come Whatsapp fece tempo fa, ha iniziato ad opporsi all’utilizzo di versioni hackerate e moddate della sua applicazione. Probabilmente per i mancati guadagni derivati dall’assenza di pubblicità in quest’ultime.

Secondo le informazioni raccolte e mostrate dal sito torrentfreak.com, Spotify avrebbe iniziato a inviare mail di avvertimento a tutti gli utenti che utilizzano applicativi modificati, in cui si comunicava che l’uso ripetuto di applicazioni non autorizzate che violano i termini di servizio porterà a sospensioni o ban degli account.

spotify
La mail inviata da Spotify

Per fortuna, la soluzione è già presente da tempo: rinunciando all’assenza delle pubblicità, potremo continuare a poter selezionare le canzoni che vogliamo ascoltare installando sui nostri device android la versione per i tablet dell’applicazione.

Aggiornamento: Neanche la versione modificata da tablet funziona più! L’unica soluzione sarà quella di fare l’abbonamento premium (almeno fino alla prossima versione modificata)

E voi? Utilizzate una versione modificata oppure pagate l’abbonamento? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto!

Facebook Comments

Andrea Rodolfi

Giocatore e appassionato di tecnologia fin da piccolo, voglio trasmettere la mia passione in vari modi, sia sotto forma di video che di articoli.