fbpx
Recensioni Smartphone Tech

Recensione Samsung Galaxy A8 2018: la nuova frontiera della fascia media

Cari lettori, Commodoriani e non, oggi parliamo di uno smartphone molto interessante dal punto di vista tecnico ed estetico: parliamo di Galaxy A8 2018 di Samsung, la cui dicitura 2018 serve a specificare che è una versione aggiornata del PRIMO A8, di cui però non abbiamo mai avuto notizie essendo stato commercializzato solo in mercati non europei (India, Korea).

Qui sotto vi lascio la videorecensione!

Scheda Tecnica:

A bordo di questo A8 2018 troviamo un processore Samsung Exynos 7885 supportato da 4 GB di RAM e 32GB di memoria interna espandibili con MicroSD. Il display è un mega super Amoled in 18,5:9 e troviamo una porta USB Type C con supporto all’OTG e alla ricarica rapida. Ricarica che alimenta una batteria da 3000 mAh. Il sistema è ancora Android 7.1.1 Nougat con la Samsung Experience.

Design, materiali ed ergonomia

Abbiamo Gorilla Glass 5 nel frontale e Gorilla Glass 5 anche per il posteriore. Posteriore su cui troviamo la cam da 16MP leggermente incastonata con poco più sotto il sensore d’impronte digitali, in una posizione davvero molto molto comoda e che fa diventare gli errori fatti con S8 e Note 8 solo un brutto ricordo. Il frame è in alluminio, con l’altoparlante in alto a destra, classica pulsanteria, jack per le cuffie e due carrellini per SIM, poiché questo smartphone utilizza la tecnologia DUOS per usare due sim ed una microSD contemporaneamente.
Lato ergonomia ci siamo: lo smartphone si tiene molto bene in mano ed è comodo da usare, nonostante il peso sia più della media io onestamente lo sento veramente leggerissimo, non da fastidio e i materiali sono di qualità veramente molto alta

Software ed esperienza d’uso

Il software è la Samsung Experience, strada che Samsung ha iniziato ad intraprendere con la famiglia S8 e che secondo me si sta rivelando quella giusta. Lui è il diretto erede di A5 2017 che è uno smartphone che ho amato, anche lui è IP68 e quindi resistente ad acqua e polvere e il software è fluido e reattivo. Certo non è un top di gamma, ma per essere un medio di gamma le prestazioni sono veramente di alto livello.
Anche le app più pesanti si aprono in poco tempo e poi girano abbastanza fluide senza farci lamentare.

Per i nostalgici: C’E’ ANCHE LA RADIO FM!
Il display è un’ unità super AMOLED stile Samsung, molto bello da vedere, adoro le super saturazioni di questi schermi. La risoluzione è FHD+ e l’angolo di visione è veramente ottimo, i colori sono puliti, saturi e i neri sono perfettissimi.

Parlando di audio abbiamo la comodità di avere lo speaker in alto a destra, in modo che quando teniamo il telefono in orizzontale per vedere i video o giocare non lo andiamo a coprire con le mani. Il volume è pulito, non fortissimo ma davvero di buona qualità. Di buona qualità anche in cuffia e in capsula.
Per quanto riguarda la ricezione abbiamo Wi-Fi dualband, prende bene, e in cella funziona davvero molto bene, l’ascensore bunker lo supera davvero a pieni voti e anche a livello di cambio da Wi-Fi a cella siamo ad alti livelli.

Fotocamera

Mi aspettavo un po’ di più dalla posteriore che è rimasta allo stesso livello di A5 2017, non che sia un male ma essendone un’evoluzione mi aspettavo un miglioramento in tal senso. Le foto sono comunque molto belle, i dettagli tanti e l’HDR lavora molto bene.

Lato fotocamera frontale abbiamo un vero miglioramento in quanto questo smartphone ha ben DUE camere frontali, con due obiettivi diversi, uno normale e uno grandangolare per selfie di gruppo. Le foto sono molto belle, di sera perdono un po’ e c’è un po’ di rumore ma tutto sommato sono comunque accettabili grazie al “flash” frontale (luminosià dello schermo sparata a palla se c’è poca luce)

I video non sono niente male, fino a 1080p 30 fps, con stabilizzazione digitale, il che li rende un po’ meglio della concorrenza.

Batteria

La durata della batteria è rimasta ottima rispetto ad A5 2017 che aveva un’autonomia di circa 5 ore e mezza di utilizzo in uso stress sotto wi-fi e 4 ore e mezza in uso stress sotto rete dati.
A8 2018 arriva a 5 ore di utilizzo intenso sotto rete dati e nei giorni di utilizzo più blando possiamo chiudere anche a sera con un 35% di batteria residua.  Insomma un ottimo dispositivo con un’ottima batteria

Conclusioni:

Galaxy A8 2018 è un ottimo smartphone, fluido, reattivo e stabile. I suoi punti forti sono secondo me il display e la batteria, nonchè l’esperienza d’uso generale. Una cosa che però mi sconvolge è il prezzo: 529 euro di listino, si trova su Amazon intorno ai 400 euro, sono troppissimi per un medio di gamma. A 350 euro inizierei a farci un pensiero, a 250 euro sarebbe un best buy. La svalutzione ci è amica!

Facebook Comments

Samsung Galaxy A8 (2018)

circa 400,00€
7.6

Design e Materiali

8.1/10

Esperienza d'uso

8.0/10

Multimedialità

8.1/10

Fotocamera

7.3/10

Qualità/prezzo

6.5/10

Pros

  • Bellissimo display
  • Dimensioni compatte
  • Software stabile

Cons

  • Fotocamera posteriore non migliorata
  • Prezzo eccessivo

Federico Basanese

23 anni, Milano. Programmatore di giorno, appassionato di tecnologia di notte. Prediligo il mondo degli smartphone, trovandoli ormai un'estensone del corpo e non più dei semplici strumenti. Mi emozionano tantissimo l'IoT e il sushi.