fbpx
Recensioni Smartphone Tech

Recensione Honor 7x, 18:9 per tutti!

Cari lettori, commodoriani e non, oggi parliamo di Honor 7x: l’azienda cinese si lancia nel mercato dei 18:9 con un fascia media molto interessante, evoluzione di Honor 6X dell’anno scorso (Che mi era piaciuto veramente tantissimo). Sarà all’altezza?
Vediamolo nella recensione completa!

Scheda tecnica

A bordo di questo Honor 7x troviamo un Huawei Silicon Kirin 659 a 2.36Ghz supportato da 4GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Lo smartphone è DualSim con possibilità di inserire doppia sim o sim + SD. Il display è da 5,9″ in 18:9 FHD+ e la batteria da ben 3340 mAh.
A livello di multimedialità e connettività troviamo uno speaker mono, l’ingresso micro USB e il jack per le cuffie.

Design, materiali ed ergonomia

Parlando di materiali troviamo una scocca unibody in alluminio che presenta il sensore d’impronte (molto reattivo, preciso e veloce), la doppia fotocamera con sensore da 16+2MP e due bande sottili in plastica per le antenne. Il frame, unito alla scocca, ha la classica pulsanteria, il carrellino per le 2 sim o sim + microSD e ancora, purtroppo la micro USB. Mannaggia.
Frontalmente troviamo un pannello in vetro in 18:9 da 5,9″ che ricopre lo smartphone, capsula auricolare, led di notifica colorato e fotocamera frontale da 8MP.
Che dire, il design è bello, un po’ anonimo per la forma (ormai i 18:9 sono lo standard..non stupisce più!) ma con questa colorazione blu è davvero piacevole da vedere. Si tiene bene con una mano sola e non è molto scivoloso!

Software ed esperienza d’uso

Il software è la classica EMUI con tutte le funzioni del caso. Purtroppo ancora in versione 5.1 basata su Android 7.0 Nougat con Patch ferme a ottobre 2017. Peccato, perché lanciato in questo periodo sarebbe potuto benissimo uscire con la EMUI 8 e Oreo. In ogni caso, il Kirin 659 che anima lo smartphone insieme ai 4GB di RAM lo fanno andare fluido e senza impuntamenti di qualsiasi tipo. Non è un fulmine di guerra ma se la cava. Mi chiedo però dove sia la differenza con 6X. O meglio: lo smartphone se la cava molto bene ma ormai ho l’impressione questi Kirin di fascia media si comportino tutti allo stesso modo. Il kirin 655 montato su vari fascia media dell’anno scorso non era tanto diverso a livello di prestazioni e consumi. Comunque la performance è di buon livello, non resterete sicuramente delusi.

A livello di display ci siamo: questa è la vera innovazione di Honor 7x, il display in 18:9 con risoluzione FHD+.
I colori sono molto vividi, il display è ben tarato, la qualità è davvero altissima. Purtroppo i neri tendono lievemente al grigino, ma è il solito problema degli IPS. Davvero nessun problema a riguardo, forse un filino più oleofobico sarebbe stato perfetto.
L’audio in capsula è buono, dall’altoparlante è nella media. In cuffia è bilanciato, non troppo forte.
Parlando di ricezione: qui Honor è scesa un po’. Cioè, supera l’ascensore bunker senza problemi, ma è lievemente sotto altri smartphone del brand. Probabilmente ha anche livelli SAR più bassi di altri a questo punto. In conclusione comunque la ricezione è di alto livello. Un po’ deluso dal Wi-Fi: solo monoband.

Fotocamera

Buona la fotocamera di Honor 7X, di giorno ci regala degli scatti puliti, ricchi di dettaglio e con un buon bilanciamento del bianco. Anche in situazioni con forti contrasti luce/ombra si comporta molto bene. Parlando invece del secondo sensore da 2MP: serve solo a catturare la profondità e creare così un effetto bokeh che ogni tanto è fatto molto bene, altre volte potrebbe essere fatto meglio.
Il software è completo, ricco di opzioni e modalità e presente anche la completissima modalità manuale di Huawei per regolare i vari parametri tra cui ISO, bilanciamento bianco, fuoco e tempi di esposizione fino a 30 secondi.
Nel complesso una fotocamera discreta che se la cava in ogni occasione ma soffre un po’ con poca luce.
Ecco qualche scatto:

Anche la fotocamera frontale,  nonostante l’assenza di stabilizzazione, offre degli scatti apprezzabili in condizioni di luce ottimali. (Qui, io e lo zio Gerry)

I video sono il suo tallone d’Achille: sembrano un terremoto e la messa a fuoco è solo discreta.

Batteria

Erede di Honor 6x, non poteva fare peggio del suo predecessore: nonostante lo schermo più grande, la batteria (Da ben 3340 mAh) regge benissimo la giornata (e a volte anche una e mezza) facendoci arrivare a sera con il 5% batteria in uso stress ma con ben 6h e mezza di schermo acceso. Davvero apprezzabile come risultato, affidabile e mai ballerino.

Considerazioni finali:

Honor 7x è un ottimo smartphone, fluido, reattivo, con una grande batteria ed economico (circa 260€).
Ha solo un piccolo problema: l’esperienza d’uso non è molto diversa da quella del suo predecessore. Quindi per chi ha Honor 6x vale l’upgrade? A mio avviso no, a meno che i 18:9 non siano essenziali per voi. Se invece cercate uno smartphone economico in 18:9 che non vi lasci per strada durante la giornata ed affidabile nell’utilizzo allora è sicuramente la scelta che fa per voi.

Facebook Comments

Honor 7x

260,00 €
7.6

Design e Materiali

8.0/10

Esperienza d'uso

7.5/10

Multimedialità

7.5/10

Fotocamera

6.8/10

Qualità/prezzo

8.2/10

Pros

  • Bellissimo display
  • Software stabile
  • Fotocamera discreta
  • Ottima durata della batteria

Cons

  • Software da svecchiare
  • Poteva arrivare con Oreo
  • Esperienza troppo simile al suo predecessore

Federico Basanese

23 anni, Milano. Programmatore di giorno, appassionato di tecnologia di notte. Prediligo il mondo degli smartphone, trovandoli ormai un'estensone del corpo e non più dei semplici strumenti. Mi emozionano tantissimo l'IoT e il sushi.