fbpx
Tech News

HP Envy X2: Windows 10 S e un processore ARM hanno senso su un 2 in 1?

In questi giorni è in corso di svolgimento il Tech Summit 2017 alle Hawaii, e proprio in occasione di tale evento è stato presentato uno dei pionieri della nuova generazione di 2 in 1 Windows 10 con processore ARM: stiamo parlando di HP Envy X2.

Si tratta a tutti gli effetti di un 2 in 1 ispirato in maniera piuttosto diretta alla famiglia Surface Pro, per cui HP Envy X2 sarà dotato di una display touch WUXGA+ con supporto della penna e con una diagonale di 12.3 pollici, mentre ad accompagnare il SoC vi saranno dai 4 agli 8 GB di RAM e dai 64 ai 256 GB di archiviazione interna. Non mancano naturalmente tastiera integrata nella cover, kickstand e dotazione di porte (una sola Type C e jack da 3.5), ma la novità in questo caso sta proprio nel processore.

A far girare HP Envy X2 è infatti uno Snapdragon 835, processore con architettura ARM che siamo abituati a vedere sugli smartphone top di gamma di quest’anno, e che ora viene impiegato anche su di un portatile. I processori con architettura ARM sono molto diffusi nei dispositivi mobili proprio in virtù del loro basso consumo energetico, proporzionato alla potenza di calcolo offerta naturalmente, e proprio qui giunge il mio interrogativo: che significato ha l’impiego di un processore come questo su una macchina equipaggiata con Windows?

Il sistema operativo con cui HP Envy X2 è fornito per la precisione è Windows 10 S, ovvero la versione “ridotta” del Windows 10 che tutti conosciamo. Essa sostanzialmente permette di installare solamente le applicazioni proveniente dal Microsoft Store, mantenendo tutte le caratteristiche del sistema operativo di base. Per poter installare programmi esterni ed essere indipendenti dallo store di Microsoft dovremo effettuare l’upgrade a Windows 10 Pro, upgrade possibile ma proposto solo a pagamento (entro la fine dell’anno sarà gratuito).

Il prezzo di listino non è stato rivelato, ma penso che il successo di questa macchina dipenda unicamente da esso, per quanto temo sarà in linea con gli altri 2 in 1 che montano processori Intel. Spero di venire smentito, ma se così non fosse le alternative con processori Intel ci sono, offrono comunque una buona autonomia e sono più preformanti. Porgo dunque a voi il mio quesito.

Hanno senso Win 10 S e processore ARM in un 2 in 1?

Facebook Comments

L'autore

Stefan Tiron

Studente universitario a tempo pieno, scrittore a tempo vuoto. Appassionato di scrittura creativa, tecnologia, marketing, metto a disposizione le mie conoscenze per fare mia la vostra passione.

Twitch!

Canale Offerte Telegram!