Dr Commodore
LIVE

Uber Freight presenta la sua flotta elettrica “i tir elettrici sono arrivati”

La corsa alla transizione ecologica è un fenomeno che sta vivendo non solo l’Europa, dove dal 2035 non potranno più essere vendute nuove auto endotermiche, ma anche l’America, grazie soprattutto alle iniziative delle società e degli enti privati.

Uber Freights, la divisione del colosso del rideshare che si occupa del trasporto merci su gomma, ha appena concluso un importante accordo di collaborazione con WattEV, che permetterà alla società di sostituire i suoi tir con veicoli a trazione totalmente elettrica, riducendo di conseguenza drasticamente le emissioni di CO2 nell’atmosfera.

La mobilità elettrica secondo Uber

La partnership, salutata dalla responsabile di Uber alla sostenibilità Illlina Frankiv al grido di “I tir elettrici sono arrivati”, ha come obiettivo finale quello di azzerare totalmente le emissioni della società derivanti dal trasporto merci su strada gommata.

LEGGI ANCHE: Ecco i pannelli fotovoltaici di nuova generazione: economici, efficienti e sottilissimi

uber

Il ruolo di WattEV in questa strategia è doppio: da una parte fornirà a Uber la tecnologia necessaria a sostituire gli attuali autocarri con altri alimentati con un motore elettrico, dall’altra, invece, svilupperà, in tutto il territorio statunitense, l’infrastruttura energetica necessaria per sopportare l’intera flotta di trasporti.

Il progetto di Uber è stata appena annunciato ma è già di successo

L’iniziativa ha, sin da subito, riscosso successo. CHEP, società leader nel settore della logistica, si è detta disposta a partecipare immediatamente al progetto, a patto che riesca a dare un taglio netto alle emissioni dei suoi trasporti.

Marisa Sanchez Urrea, responsabile in CHEP della decarbonizzazione della catena produttiva, ha dichiarato che “una delle sfide più importanti di transizione (per la nostra società n.d.t.) è il raggiungimento delle zero emissioni entro il 2040”. La stessa ha aggiunto anche che partecipare alla “prima flotta di tir elettrici è un passo importante” per raggiungere l’obiettivo.

Uber ItTaxi

Per il momento, la nuova flotta verrà impiegata da Uber solo nella California meridionale e solo per determinate rotte, al fine di raccogliere dati utili per il progetto definitivo. È stato però annunciato che il programma sperimentale verrà presto esteso anche all’Arizona e alla Carolina del Nord.

Negli Stati Uniti, le emissioni dei mezzi pesanti usati per il trasporto merci rappresentano il 31% delle emissioni annuali dei mezzi di trasporto. Uber, attraverso la sua iniziativa, può incidere seriamente sulla quantità di gas serra rilasciato nell’atmosfera.

raremalwaremimicsuberandroidapptogainaccesstouseraccounts 04 1515052128

Fonti: 1

Articoli correlati

Condividi