Dr Commodore
LIVE

Thanos aveva ragione: anche per James Cameron annientare metà universo sarebbe l’idea giusta

Tra le personalità di Hollywood più particolari esistenti attualmente, James Cameron di certo non lascia affatto a desiderare quando si parla di egocentrismo o di opinioni controverse. Lo abbiamo visto di recente tornare con una delle sue opere più grosse mai realizzate, ovvero il sequel del film di Avatar, Avatar: The Way of Water, e adesso il regista prosegue con il far sentire la sua voce attraverso diverse dichiarazioni e interviste.

Di recente gli è stato posta qualche domanda inerente ai film Marvel, tema spesso spinoso quando si va a parlare con dei registi “tradizionali” e che fanno parte del panorama cinematografico sin dai primi tempi, mostrandosi autori di classici immortali. Un esempio di ciò possono essere le parole di Tarantino, o di diversi altri registi detrattori dei film blockbuster sui supereroi.

Detto ciò, Cameron si è espresso in un modo alquanto bizzarro, se non surreale, su uno degli argomenti che ha spesso creato molta discussione tra i fan: il gesto di Thanos in Avengers Infinty War, e la sua legittimità.

james cameron

Cosa ne pensa James Cameron di Thanos

Cameron, in un’intervista con il Time, ha parlato dell’utilizzo del CGI nel suo film, e mostrato anche una particolare connessione con Thanos, il cattivo che possiamo vedere in Avengers Infinity War.

Il villain interpretato da Josh Brolin, secondo James Cameron, scelse quella che sembrava essere la soluzione più valida; il regista, dunque, pensa che la decisione di decimare di metà la popolazione universale fosse un’idea che alla fine non risultava essere poi così tremenda, se ciò avrebbe portato alla salvezza dell’universo.

Guanto dell'Infinito Uguale Reliquia Cattolica

Ad un certo punto, Cameron ha specificatamente detto come Thanos “aveva una risposta alquanto viabile” per il suo problema, una che inoltre fa da parallelo all’attivismo ambientalista dello stesso regista.

“Posso empatizzare con Thanos… Ho pensato che avesse una risposta alquanto viabile. Il problema è che nessuno intenderà mai alzare la mano per offrirsi volontario nell’essere parte della metà che deve andarsene”.

Inoltre, il regista non sembra volersi unire alla schiera che dà perlopiù contro ai film Marvel: in un’intervista con Variety, egli ha riconosciuto come i film di Marvel e simili riescano a far crescere “tutti insieme” con l’aumentare della qualità tecnica che possiamo vedere proprio all’interno di queste pellicole.

Detto ciò, il CGI di Avatar e quello fatto con Thanos non possono affatto paragonarsi secondo Cameron: il lavoro effettuato con la pellicola uscita recentemente è molto più grande, sia per quanto riguarda gli effetti di luce, che per i tratti facciali ed emotivi che possiamo vedere nei volti dei personaggi. Thanos, d’altro canto, non si avvicinerebbe minimamente alla qualità raggiunta con Avatar, o almeno questo è ciò che pensa il regista.

Dunque, sembra che anche Cameron sia tra le persone che pensano come Thanos “avesse ragione”.

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi