Dr Commodore
LIVE

One Piece: leader di una banda criminale si fa chiamare “Luffy” e scatena il caos in Giappone

One Piece, la famosissima opera dell’autore giapponese Eiichiro Oda, ha stabilito che solo una persona può arrogarsi il diritto di avere il titolo di “Re dei Pirati”, e solo dopo aver esplorato tutta la Grand Line e scovato il misterioso tesoro sull’ultima isola.

E mentre questa regola esiste solo all’interno del mondo fittizio di Oda, in Giappone qualcuno ha deciso di sfruttare il nome del futuro “Re dei Pirati”, svolgendo attività criminali effettuate anche da questi loschi banditi del mare usando il nome di Luffy.

Infatti, in Giappone sta avendo luogo un’enorme ondata di rapine in questi ultimi giorni, ed esse sono sospettate di essere collegate a un certo gruppo criminale, eseguite da persone che sono state ingaggiate per dei “loschi affari” attraverso i social media.

one piece

La banda criminale di Luffy

Dietro questo gruppo criminale risalirebbero non solo delle rapine, ma anche l’omicidio di una donna novantenne. Le autorità ritengono che la serie di rapine sia stata eseguita da persone reclutate tramite i social media, dopo che i capobanda avevano ottenuto informazioni sulle residenze con ingenti somme di denaro.

Questa tattica ha una sorprendente somiglianza con la “frode specializzata”, in cui i truffatori guadagnano la fiducia dei loro obiettivi per telefono o altri mezzi remoti. Un alto funzionario di polizia ha dichiarato: “È possibile che dietro gli incidenti ci sia un gruppo specializzato in frodi”.

one piece giappone

Un sospettato sulla trentina, arrestato in relazione al furto di circa 30 milioni di yen nel dicembre 2022, avrebbe detto agli investigatori del Dipartimento di polizia che “l’ha fatto dopo aver presentato domanda per un lavoretto part-time.” Complessivamente sette persone, quattro delle quali arrestate la mattina del 24 gennaio, hanno compiuto queste rapine. Secondo quanto riferito, sono stati assunti online e con altri metodi.

I nomi e altri dettagli dei capobanda non sono stati scoperti, tuttavia è stato confermato che ci sono diversi casi in cui una persona che si fa chiamare “Luffy” (come il noto personaggio di One Piece) abbia dato istruzioni su data, luogo, ora e procedura delle rapine attraverso Telegram.

Alla base dell’ondata di rapine sembra esserci anche un giro di vite sempre più intenso contro le frodi specializzate, e che andrebbe a coinvolgere la yakuza e i “quasi-yakuza”. Quest’ultimi sarebbero gruppi organizzati in modo approssimativo che commettono ripetutamente atti criminali e che sono comunemente noti come “hangure” in Giappone.

Per quanto riguarda l’ondata di rapine, un alto funzionario investigativo ha commentato: “È possibile che sindacati criminali, quasi yakuza e altri gruppi siano coinvolti in background”. Ci sono stati anche altri casi che suggeriscono il coinvolgimento di organizzazioni criminali.

Un alto ufficiale di polizia ha espresso la sua preoccupazione: “I gruppi potrebbero causare incidenti violenti perché ritengono che le frodi specializzate uno sforzo inutile”. Un altro ufficiale ha affermato che potrebbero esserci gruppi separati per eseguire schemi specializzati di frode e rapine, ma che agiscono sotto gli ordini degli stessi leader.

Potrebbe interessarti:

ONE PIECE, FORTI CRITICHE DOPO IL CAPITOLO 1072: ODA ACCUSATO DI AVER COMPROMESSO IL RESTO DELLA STORIA

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi