Dr Commodore
LIVE

One Piece 1068, riassunto ufficiale: l’inevitabile fuga [SPOILER]

One Piece, il manga di Eiichiro Oda, torna questa settimana con il suo nuovo capitolo. Come vedremo tra poco, i leaker hanno finalmente pubblicato gli spoiler completi del capitolo 1068 sotto forma di riassunto.

Nello scorso capitolo eravamo ancora sull’isola di Vegapunk, Egghead. Lo scienziato ci aveva appena rivelato i suoi piani per il futuro, seppur in modo piuttosto vago. Abbiamo scoperto che ha bisogno dell’aiuto di Luffy, che desidera dileguarsi da Egghead e inoltre abbiamo avuto modo di conoscere alcune cose in più sul suo aspetto e la sua personalità.

Questa settimana le cose sembrano ancora più interessanti rispetto agli scorsi capitoli, il che è tutto dire considerando la portata delle informazioni che sono state rivelate. Eppure, dalle reazioni e dagli indizi dei leaker si prospettava qualcosa di ancora più entusiasmante. Se ciò sia vero o meno, lo giudicherete leggendo il riassunto che vi abbiamo fornito qui sotto.

one piece 1068

Il riassunto del capitolo 1068 di One Piece

Capitolo 1068: il sogno di un genio.

Nella cover, Caesar e Judge continuano a combattere. Su di loro, possiamo vedere una bolla che mostra un flashback dei loro tempi nella MADS. Vediamo Vegapunk (con hli stessi vestiti che vedemmo quando Kuma lo descrisse) e delle ombre dietro di lui.

Lucci chiede a Pythagoras riguardo gli incidenti riguardanti la scomparsa di diverse navi della Cipher Pol nei pressi dell’isola di Egghead. Pythagoras nega qualunque coinvolgimento ed esorta il CP0 ad andarsene.

Lucci ordina agli agenti di CP0 di prepararsi ad abbandonare la nave. Poi chiamano S-Bear (è così che chiamano il Seraphim di Kuma) per fare in modo che utilizzi il potere del Nikyu Nikyu no Mi per portarli sull’isola. Dopo aver lasciato la nave, le Armi-bestie marine la distruggono.

Nel regno id Kamabakka, anche il vero Kuma usa il potere del teletrasporto, andando verso un luogo sconosciuto. Tornando a Egghead, Vegapunk rivela a Luffy come il suo sogno sia quello di fornire energia gratuita alla gente di tutto il mondo, in modo da eliminare le guerre per le risorse. Vegapunk pensa di poter sentire dell’energia nella natura. Ma mentre si è avvicinato nello scoprire questa nuova fonte energetica, le sue ricerche lo hanno portato anche ad essere sempre più vicino ai misteri dell’antica energia: ed ecco perché lui ora sa troppo, e verrà presto cancellato dal Governo Mondiale. Questo spiega anche perché Vegapunk vuole che Luffy lo porti via.

Luffy: “Sì, ti aiuteremo! La tua testa è divertente!

Vegapunk ne è molto felice, e dice che andrà a prendere le cose che gli serviranno. Lo scienziato dice a Luffy che s’incontreranno al piano più in alto del laboratorio, e di portare Bonney; infine, Vegapunk si teletrasporta via.

Il CP0 arriva ad Egghead: il “Sistema di difesa di Vegapunk” appare e inizia a combattere il CP0. Nami e il gruppo con cui stava osserva ciò che sta avvenendo grazie ai monitor.

Shaka ordina di rilasciare i Seraphim Snake, Hawk e Shark, e poi dà l’autorità di controllo a Sentomaru (viene mostrata l’immagine di Sentomaru, ma il capitolo non conferma se si trovi o meno sull’isola).

Possiamo vedere come il CP0 inizia ad esplorare l’isola nel corso di 2-3 pagine del capitolo. Stussy conosce tutti i dettagli relativi all’isola, dicendo che le fa tornare alla mente dei ricordi. Kaku è molto eccitato, e mentre corre finisce in delle trappole laser (Stussy sapeva ci fossero, ma non ha avvertito Kaku).

Atlas appare e attacca Lucci, Shaka cerca di dirle di fermarsi: Lucci usa Roku Ou Gan, rompendole la testa e distruggendo completamente Atlas (sembra che il clone sia ancora vivo, ma la metà del suo volto è rotto). Alla fine del capitolo vediamo Luffy e il suo gruppo mentre trasportano Bonney; all’improvviso, si trovano davanti Lucci e il CP0.

Lucci: Cappello di Paglia?!
Luffy: Il tizio del piccione?!

Potrebbe interessarti anche:

ONE PIECE 1068: SENTOMARU È UN TRADITORE DEL GOVERNO MONDIALE? IL CONFLITTO TRA MARINA E CP0 [SPOILER]

Articoli correlati

Condividi