Dr Commodore
LIVE

One Piece, nella serie di Netflix Sanji non sarà più un “simp”

One Piece, in questi 25 anni, non si è mai risparmiato nel mostrare l’evoluzione dei suoi personaggi. Nel corso degli anni sono cambiate molte cose, e non possiamo certo dire che le personalità dei Mugiwara siano esattamente le stesse rispetto a quelle di quando li abbiamo visti la prima volta.

Nei vari eventi che si sono sviluppati nel corso del manga, sono accadute cose che per un motivo o per un altro hanno costretto i personaggi a crescere, affrontare le proprie paure e i propri demoni. Insomma, tutto One Piece è in continuo cambiamento e, specialmente ora che siamo giunti all’arco finale della serie, non si può fare a meno di rendersi conto di ciò.

Attualmente, siamo in attesa del capitolo 1068 del manga di Eiichiro Oda. La sua pausa è quasi terminata: presto avremo modo di vedere dove andranno a parare gli eventi che hanno coinvolto la Ciurma dei Cappelli di Paglia sull’Isola di Egghead. Intanto, ci sono notizie piuttosto interessanti per il futuro adattamento live action di Netflix: verrà finalmente posto rimedio a un aspetto della personalità di Sanji considerato piuttosto fastidioso da gran parte dei fan.

one piece sanji

La nuova personalità di Sanji

Matt Owens, il creatore dell’adattamento Netflix, ha rivelato alcune interessanti novità in merito a come sarà rappresentato Sanji nel live action. Il cuoco della Sunny sarà interpretato da Taz Skylar, che sta lavorando sodo per recitare al meglio i suoi calci e la sua cucina. I preparativi per la serie sembrano procedere bene, e i fan saranno rassicurati di sapere che lo stesso Oda è stato incluso come direttore esecutivo.

Grazie alla collaborazione con il mangaka, sia gli attori che la produzione stanno cercando di portare sullo schermo un’opera impeccabile. Riuscirà però a risollevare la reputazione generale degli adattamenti live action? Lo vedremo, ma intanto ciò che sappiamo per certo è che la personalità di Sanji cambierà: secondo il creatore del live action, egli stavolta sarà più un seduttore che un “simp” (termine praticamente pari a “zerbino” nei confronti del genere femminile).

Infatti diverse volte nel corso della serie il pirata non è stato in grado di lottare contro le donne a causa della passione che prova per il genere femminile. L’ultima volta che ha affrontato una donna è stato durante l’arco di Wano, e ci è riuscito solamente grazie al prezioso aiuto di Robin.

La gran parte dei fan non sopporta questo aspetto di Sanji (nonostante ormai faccia parte del suo personaggio): sarà dunque interessante vedere in che modo la serie Netflix “porrà rimedio” a questo suo grande difetto.

Potrebbe interessarti anche: ONE PIECE 1067: COME IL GOVERNO MONDIALE HA CREATO IL SUO PEGGIOR NEMICO [SPOILER]

Fonte: 1

Articoli correlati

Condividi