Dr Commodore
LIVE

PayPal rimuoverà uno dei suoi servizi più popolari: addio al reso gratuito

PayPal ha annunciato in una nota ufficiale che a partire dal 27 novembre 2022 il rimborso gratuito, cioè uno dei suoi servizi più importanti, non sarà più disponibile per nessuno: né per gli utenti già iscritti, né tanto meno per le nuove iscrizioni.

Finora, infatti, PayPal forniva un servizio di reso gratuito al cliente, che rendeva l’utilizzo di tale metodo di pagamento piuttosto conveniente. Ovvero, finora era l’azienda che si prendeva carico dei costi di rimborso e di restituzione degli articoli che, ordinati dall’acquirente e pagati tramite PayPal, erano poi oggetto di reso.

Adesso, però, PayPal ha reso noto che sono in corso dei grandi cambiamenti interni, e che è giunto il momento di modificare la politica sui resi gratuiti.

paypal reso gratuito stop rimborso spese spedizione costo

Cosa dice la comunicazione di PayPal

La nota ufficiale diffusa da PayPal dice che fino alle 23:59 del 26 novembre i suoi utenti potranno continuare a usare il servizio di reso gratuito, ma che oltre tale data il servizio non sarà più disponibile. L’azienda invita così chiunque abbia richieste da presentare di accertarsi di farlo prima di tale data.

“A partire dal 27 novembre 2022, PayPal non fornirà più etichette di reso gratuite né accetterà le richieste di rimborso delle spese di reso. Assicurati d’inviare eventuali richieste idonee prima di tale data per fare in modo che vengano ricevute ed esaminate come di consueto”.

Viene anche specificato che le richieste inviate prima del 27 novembre saranno esaminate anche dopo la data comunicata inerente allo stop del servizio.

La ragione di tale decisione non viene spiegata nel dettaglio. L’azienda si limita a far sapere, anche se in modo piuttosto vago, che sono in corso dei cambiamenti che richiedono il ripensamento e l’eliminazione di alcuni servizi, tra cui proprio il reso gratuito.

“PayPal aggiorna e sviluppa continuamente nuove funzionalità per i propri clienti. A volte alcuni servizi devono essere eliminati nell’ambito di questi cambiamenti più grandi. Sappiamo quanto i resi gratuiti mancheranno ai nostri utenti, ma va ricordato che offriamo altri modi per aiutare i consumatori.”

Se utilizzate PayPal, o se eravate intenzionati a iscrivervi, probabilmente è proprio questo servizio quello che vi ha fatto propendere per la nota azienda regina dei pagamenti digitali. Sapere che molto presto tale possibilità non sarà più disponibile sicuramente riduce i vantaggi originati dall’utilizzo di questa modalità di pagamento digitale.

Nonostante ciò, PayPal sottolinea che anche se non sarà più presente il reso gratuito il servizio di protezione acquisti continuerà a essere in vigore.

Fonte: 1

Articoli correlati

Condividi