Dr Commodore
LIVE

One Piece 1060: torna un momento tra i Mugiwara che ci mancava molto [SPOILER]

Con l’arco narrativo di Wano concluso, gli ultimi capitoli di One Piece stanno preparando il terreno per ciò che vedremo nei prossimi tre anni della storia. Per quanto riguarda l’uscita di One Piece di questa settimana, i leaker come al solito non hanno perso tempo a pubblicare dapprima degli indizi di quanto sarebbe accaduto, per arrivare a fornire ai fan il riassunto completo del capito corredato da immagini.

Nello scorsi capitoli abbiamo assistito agli eventi che si stanno consumando in vari punti del mondo di One Piece. Stavolta, invece, Eiichiro Oda torna a mostrarci come se la stanno passando i Mugiwara.

In particolare, in questo capitolo assistiamo ad un momento della ciurma che non vedevamo da tempo: finalmente infatti la Ciurma dei Cappelli di Paglia si riunisce per discutere di cose piuttosto diverse. Si confrontano su ciò che è accaduto e che leggono dal giornale, Luffy rivela il suo sogno e si parla di ciò che serve per realizzarlo.

one piece spoiler mugiwara cappello di paglia luffy zoro jinbe brook usopp nami nico robin bibi

In One Piece 1060 i Mugiwara discutono degli eventi correnti, del sogno di Luffy e sul da farsi

Il momento che la ciurma si prende durante la navigazione sulla Sunny permette, dopo tanto tempo, di vederli interagire di più tra loro. Si tratta di attimi, durante la storia, che permettono ai vari personaggi di conoscersi di più e di sapere di più anche del loro capitano. Se ne sentiva il bisogno.

Il capitolo 1060 di One Piece si apre con Nico Robin che legge il giornale. Sul quotidiano campeggia la seguente notizia:

L’Armata Rivoluzionaria ha dichiarato guerra ai Draghi Celesti. Sabo, il loro capo di stato maggiore, ha assassinato re Cobra di Alabasta e sua figlia, la principessa Vivi, non si trova da nessuna parte”.

In merito a ciò, c’è uno scambio tra Luffy e Nico Robin:

Luffy: “È una bugia! Al 100%! Come se facesse davvero qualcosa di terribile come uccidere il padre di Bibi! Sabo non lo farebbe mai!”
Nico Robin: “Vero, lo penso anche io. L’Armata Rivoluzionaria ha sempre inseguito i nobili mondiali, non i Re!”

Luffy si rivolge poi al resto della ciurma, ne nasce una discussione in cui i Cappelli di Paglia esprimono la loro idea sul da farsi:

Luffy: “Dobbiamo andare ad Alabasta! Adesso!”
Zoro: “Com’è scritto lì, Cobra è morto! Cosa cambierà se vai lì? E anche Bibi è scomparsa, avvistata per l’ultima volta a Marijoa”

Intanto Caribou, nascosto nel barile, pensa:

(Che? Cosa? A Marijoa? E’ questo ciò che ha detto? Diavolo, devo davvero sentirla questa).

Zoro cerca di far ragionare Luffy su ciò che significherebbe andare ad Alabasta, Sanji e Nami sono preoccupati per Bibi, Chopper e Usopp si dispiacciono per la morte di Re Cobra:

Zoro: “Quello è il loro territorio, idiota! Stai cercando di scatenare una battaglia contro il Quartier Generale della Marina?”
Luffy: “Lo farò! Non dirmi che hai paura, Zoro!”
Zoro: “Sto dicendo che non aiuterà! Calmati!”
Sanji: “Wahhhh Bibi-chaaaan come stai e dove sei?! Dimmi che sei salva!
Chopper: “Il padre di Bibi è morto?! È stato così gentile con noi nonostante fossimo pirati..”
Usopp: “Dannazione! Non si può trovare un re migliore di lui!”
Nami: “Sono preoccupata per lei… E sono anche preoccupata per come stia ora… Sono così preoccupata!”

Anche Jinbe, Franky e Brook hanno da dire la loro sulla questione, e la tentazione dei Mugiwara di andare a cercarla è molto forte:

Jinbe: “Sembra che questo Reverie sia stato un gran bel casino”.
Franky: “In effetti abbiamo incontrato tuo fratello a Dressrosa, Luffy!”
Brook: “Io non sapevo che ci fosse la tirannia ad Alabasta!”
Nami: “Non ce la faccio più! Dov’è lei?”
Luffy: “Anche io! Andiamo a cercarla!”
Chopper: “Andiamo!”.

Ci pensa poi Zoro a riportare nuovamente tutti alla ragione:

Zoro: “Tutti voi! Smettetela! Luffy, ti sei dimenticato di ciò che hai detto di Ace?”
(“Ace ha la propria avventura da portare avanti”)
Zoro: “A meno che non si fosse trattato di un serio pericolo, avremmo lasciato che Ace vivesse la sua vita, non è così?. Stai sottovalutando Bibi? Sappiamo tutti la donna forte che è! Quando il momento sarà appropriato combatteremo chiunque sia necessario, ma adesso non c’è nulla da fare al riguardo e sei solo fastidioso”

Segue una breve protesta di Luffy e degli altri Mugiwara alle parole di Zoro:

Luffy: “Arghhhhh! Allora sarò fastidioso quanto mi pare! Sei un Oni! Sei Onigashima!”
Chopper: “Green Mom!”
Nami: “Green Kaido!”
Sanji: “Schifoso Marimo!”
Zoro: “Silenzio numero 4!”

Robin intanto continua a leggere il giornale:

Robin: “…Sono successe così tante cose mentre eravamo a Wano. I cambiamenti non sono finiti. Abolire il sistema della Flotta dei Sette significa in pratica dare modo a pirati di tale calibro di scatenarsi, e alla fine… Ha portato all’istituzione della Cross Guild e alla nascita di un nuovo Imperatore, “Buggy il Geniale Clown”!
Luffy: “Solo l’ultima parte suona sbagliata!”

Robin si rivolge poi direttamente a Luffy, avvisandolo che tra le righe del giornale ci sono dei nomi che lo riguardano piuttosto da vicino:

Robin: “Luffy, ci sono altri nomi qui che hanno qualcosa a che fare con te. Vuoi saperne di più?”
Luffy: “Mhhh… Lascerò fare a te! Se è roba seria, fammi sapere!”
Robin: “Capito, allora farò così. Sicuramente tutte queste informazioni ci stanno facendo girare la testa.”

In merito alla questione di Sabo, Luffy dice la sua e poi parla alla ciurma della promessa fatta tra loro due e Ace, oltre che del suo sogno:

Luffy: “Sabo sicuramente non è il colpevole! Vuole solo liberare tutti per via della sua esperienza nel crescere in una casa dalle regole molto ferree”
(inizia un flashback, in cui Sabo dice “voglio vedere il mondo e scriverci un libro sopra!”. A tale affermazione, Luffy rispondeva “shishishishishi! Capisco! D’accordo, allora io…!!”)
Luffy: “Noi tre abbiamo fatto una promessa, io, lui ed Ace! Io…”

I Mugiwara, dopo aver sentito il sogno di Luffy (che però Oda ancora non ci rivela), reagiscono in questo modo:

Zoro: “Cosa?”
Jinbe: “Che? Cosa… Hai appena detto?”
Nami: “Chee?”
Brook: “Yohohoh! Troppo divertente!”
Usopp: “Ehi aspetta un secondo tu…!”
Franky: “Wahahah suona pazzesco”
Sanji: “Hahahaha… Ehi Chopper, controlla se c’è qualcosa che non va nella sua testa!”
Robin: “…..”
Chopper: “Woah!”

Usopp: “Credi davvero che qualcosa del genere sia possibile?”
Luffy: “Potrei farcela se divento il Re dei Pirati!”
Usopp: “Non è un’idea che di solito viene ad una persona normale!”
Luffy: “Huh? Non ve ne avevo già parlato?”
Usopp: “Va bene anche se non ne hai parlato a nessuno… Perché è impossibile!”
Luffy: “Allora forse l’ho detto solo a Shanks… E ad Ace e Sabo.”
Robin: “E come hanno reagito?”
Luffy: “Hanno riso! E Shanks aveva addirittura le lacrime agli occhi! Shishishishi! Ma questo è il mio sogno.”

Dopo questa breve spiegazione, alcuni membri della ciurma si mostrano più comprensivi con Luffy e il suo sogno:

Jinbe: “Wahahahah! Beh, non possiamo trattarlo come qualcosa che non è affar nostro adesso, giusto? Abbiamo davvero un capitano terribile!”
Luffy: “Shishishishi!”
Chopper: “Ma è bello! Luffy! È un gran bel sogno!”
Nami: “È qualcosa che mi sarei aspettata da te..”

Gli occhi della ciurma sono puntati a ciò che Luffy necessita per poter realizzare il suo sogno:

Franky: “Perché tu possa realizzarlo, non potrai essere meno impressionante del Re dei Pirati! Ci manca solo un Road Poneglyph per arrivare a Laughtale!”
Robin: “Non è così semplice, Franky. L’ultimo non è stato trovato per molto tempo! Non abbiamo idea di dove possa essere.”

Articoli correlati

Condividi