Dr Commodore
LIVE

Buon compleanno Google, 25 anni e non sentirli

Il 15 settembre 1997 veniva lanciato sul mercato il motore di ricerca più famoso al mondo: Google. In 25 anni di vita, Google è riuscito a costruire, pezzo per pezzo, la propria fama fino a diventare oggi il sito internet più visitato al mondo.

L’origine del nome “Google”

Stando alle parole di Larry Page e di Sergey Brin, gli sviluppatori del motore di ricerca nonché fondatori di Google LLC e della società di holding Alphabet, il nome “Google” deriva dalla storpiatura del termine “googol”, ossia un numero mostruosamente grande (questo corrisponde ad un 1 seguito da 100 zeri) ideato dal matematico statunitense Edward Kasner nel 1938.

I due giovani sviluppatori optarono proprio per questo nome per indicare, attraverso una ricercata iperbole, la vastità del web. Per quanto riguarda invece la storpiatura del nome, la sua origine è incerta: secondo la leggenda, Page e Brin, al momento della registrazione del dominio, non sapendo come si scrivesse esattamente il termine “googol”, scrissero per errore “google”. Non è un caso quindi che entrambe le parole condividano la medesima pronuncia.

LEGGI ANCHE: Il Tribunale UE ha confermato a Google la multa di 4,1 miliardi per abuso di posizione dominante

La nascita del più famoso motore di ricerca

Larry Page, al tempo dottorando presso l’Università di Stanford, rimase affascinato dall’idea di riuscire a collegare matematicamente le singole pagine web, in modo che l’utente riuscisse a ricavare preziose informazioni percorrendo la ricerca a ritroso (questo facilitava enormemente la complessa dinamica delle citazioni presenti nell’editoria accademica).

Questa idea si tramutò, nel 1995, in un progetto di ricerca, soprannominato BackRub, a cui iniziò a partecipare attivamente anche Sergey Brin. I due quindi svilupparono un algoritmo di page rank, in modo tale da ordinare per importanza i vari indirizzi trovati da BackRub. A differenza di tutti gli altri motori di ricerca allora esistenti, che ordinavano le pagine in base al numero di volte che la parola cercata era contenuta nella stessa, quello ideato da Page e Brin invece disponeva le pagine per numero di collegamenti.

Qui ci fu la vera svolta per i due sviluppatori: entrambi infatti si accorsero che il motore di ricerca restituiva risultati migliori se si avvaleva dell’analisi matematica delle relazioni tra le pagine web. Come si suol dire, il resto è storia: il 15 settembre 1997 registrarono il dominio “google.com”, cambiando di lì in poi l’esperienza di tutti gli internauti.

Un’ultima curiosità, Google festeggia in realtà 2 anniversari; il primo cade oggi 15 settembre e rappresenta il giorno di registrazione del dominio internet, il secondo è ricorre invece il 27 settembre, ossia il giorno in cui, nel 1998, Google raggiunse il record di pagine indicizzate.

google - localizzazione

Articoli correlati

Condividi