Dr Commodore
LIVE

Vodafone Italia: sottratti e messi in vendita 310 GB di dati; il commento dell’operatore

Con una società sempre più connessa, le fughe di dati sono sempre più frequenti e (quasi) inevitabili; uno dei casi più noti è stato Twitch l’anno scorso, con un data breach di 125 GB. A titolo di cronaca, il data breach più grande nella storia è stato registrato nel 2013: la vittima fu Yahoo!, che si trovò esposta tutti e 3 i miliardi di account registrati sulla piattaforma.

Anche gli operatori telefonici italiani hanno subito alcuni attacchi informatici con conseguenti fughe di date, come è accaduto a TIM nell’agosto 2021. Questa volta sarebbe successo a Vodafone. Infatti, come riportato dal sito Red Hot Cyber, un gruppo di criminali informatici avrebbe sottratto e messo in vendita 310 GB di dati provenienti da Vodafone Italia.

LEGGI ANCHE: TikTok hackerato? La piattaforma nega

Vodafone data breach

Il data breach di Vodafone Italia

Come accennato, la scoperta è stata fatta dal sito Red Hot Cyber, che tratta specificamente di sicurezza informatica, cybercrime e hack news. I dati sarebbero stati sottratti dal gruppo di cyber-criminali Kelvin Security, che hanno pubblicato un annuncio di vendita di questi dati sul loro canale Telegram.

In totale, sarebbero circa 310 GB di dati sottratti, per un totale di 300 mila file, per lo più in formato PDF, XLS, DOC, JPEG e PNG. Red Hot Cyber ha analizzato i samples caricati da Kelvin Security e hanno concluso che non sarebbero “dati di particolare rilievo dell’azienda telefonica”: si trattano di documenti di identità, contratti telefonici e proposte di abbonamento. Vista la natura dei dati, Red Hot Cyber ipotizza che Kelvin Security abbia sottratto quelle informazioni a “un negozio che rivende i servizi Vodafone”, e non tanto all’azienda stessa.

vodafone rimodulazioni

Sulla questione, nelle ultime ore è intervenuta Vodafone Italia stessa, come riportano i colleghi di HDBlog. Secondo un portavoce, l’azienda non avrebbe registrato fughe di dati:

“Con riferimento a indiscrezioni di stampa relative a un possibile data breach, si precisa di non avere al momento evidenza di accessi ai sistemi informatici Vodafone. Sono tuttora in corso verifiche tecniche con alcuni partner, in collaborazione con le autorità investigative”.

LEGGI ANCHE: L’intelligenza artificiale individua migliaia di piscine abusive: l’idea della Francia contro gli evasori

Fonte: 1, 2

Vodafone UK Roaming Pagamento

Articoli correlati

Condividi