Dr Commodore
LIVE

One Piece, Eiichiro Oda rivela in che modo “assurdo” spende i soldi che guadagna con la serie

C’è un fatto che anche i detrattori di One Piece non sono in alcun modo in grado di negare, ovvero quello inerente l’incredibile, quasi del tutto insuperabile popolarità e successo che la serie ha avuto e continua ad avere nel mondo. Dopo 25 anni di continuata serializzazione, questo franchise ha raggiunto vette valicate solo dalle opere più importanti e storiche dell’industria degli anime e manga, e continua a racimolare record su record ogni anno che passa.

Solo di recente, infatti, One Piece ha ottenuto un nuovo Guinnes World Record come opera letteraria più venduta nella storia della letteratura contemporanea, e considerando come ci siano ancora numerosi anni davanti alla conclusione della serie, è probabile che quando essa terminerà continuerà a rimanere imbattuta per un bel po’ di tempo.

Ovviamente, tutti i successi che One Piece stanno ottenendo alimentano inevitabilmente le tasche dei vari collaboratori, case editrici, assistenti e lavoratori legati ad esso e all’autore Eiichiro Oda. Tuttavia, per quanto riguarda il guadagno riservato a quest’ultimo, egli sembra avere un modo tutto suo di spendere la pecunia ottenuta con il suo estro artistico.

one piece eiichiro oda

Come l’autore di One Piece Eiichiro Oda spende i soldi guadagnati con la serie

Lo stile artistico di Eiichiro Oda è molto particolare, e per questo decisamente riconoscibile. Alcuni potrebbero arriva a descriverlo come “strano” o “poco attraente”, ma in realtà c’è un motivo dietro a questo modo bizzarro di realizzare i corpi, i volti e le espressioni facciali. In un’intervista di diversi anni fa, Oda affermò come in molti avessero sollevato lamentele o dubbi riguardo il suo stile di disegno, e lui stesso confessò di essere consapevole di ciò che essi stessero dicendo, sostenendo di aver tentato di fare tutto il possibile per creare qualcosa di diverso dai manga degli altri.

Il fare “qualcosa di diverso dagli altri” lo ha quindi portato anche a creare dei disegni al limite del “ridicolo”; eppure, è proprio questo elemento che pervade l’intera opera ad averla resa così amata e famosa. Ecco perché, ricordando le parole di Oda quest’anno quando ha parlato di come utilizza i suoi soldi, tutto ciò che si trova all’interno della sua casa sembra così avere più senso:

“Sto guadagnando un sacco di soldi nonostante mi stia solo godendo i miei disegni ridicoli. Dunque, ho deciso di spendere i miei soldi in roba ridicola”.

E lo abbiamo visto: ha una giraffa a dimensioni naturali in casa, un bagno con gli squali, una vasca dove il getto d’acqua viene emesso da un dragone, una statua di Terminator, il pomo di una porta a forma di timone, granate giganti nello studio, un trenino che lo trasporta per le stanze di casa e molto altro.

Potrebbe interessarti:

ONE PIECE, EIICHIRO ODA SVELA QUALE SARÀ LA PRIMA COSA CHE FARÀ ALLA FINE DEL MANGA

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi