Dr Commodore
LIVE

Dal Giappone arrivano i Kubota Glass, gli occhiali che curano la miopia!

Dal Giappone arrivano spesso invenzioni divertenti, che molti non potrebbero neanche immaginarsi. Stavolta l’azienda farmaceutica Kubota Pharmaceutical sta infatti per lanciare sul mercato degli occhiali che sono in grado di curare la miopia chiamati Kubota Glass.

Sì tratta di un’invenzione tramite chi soffre di miopia potrà tornare a vedere senza l’utilizzo di occhiali, eliminando così le spese di visite oculiste e lenti a contatto.

Nel mondo ci sono varie forme di miopie, e sono un problema che non va sottovalutato visto che alcuni studiosi hanno stimato che entro il 2050 metà della popolazione globale ne sarà affetta. La forma più diffusa è la miopia assiale, dove i bulbi oculari della persona risultano più schiacciati e con una forma ovoidale. Questo a causa dello sforzo nel vedere le cose più ravvicinate, che porta a un peggioramento della salute dei nostri occhi in quanto si tende a fare troppo affidamento sulla vista a breve distanza.

Il funzionamento dei Kubota Glass

Ma cosa fanno i cosiddetti Kubota Glass per invertire la miopia? Essi puntano delle piccole luci sulla retina degli occhi per simulare la sfumatura a breve distanza, costringendo quindi le persone miopi a mettere a fuoco le cose più lontane. Con questo procedimento (che alcuni hanno paragonato a ciò che accade con i visori per la realtà virtuale), l’occhio si allena a sopportare la deformazione assiale.

L’azienda ha ancora alcuni test da fare per accertare l’efficacia a lungo termine di questi rivoluzionari occhiali, anche se molti studi hanno già dimostrato la loro efficacia nel fermare la progressione della miopia. I Kubota Glass sono inoltre già stati approvati come dispositivo medico dagli Stati Uniti e da Taiwan, oltre che dallo stesso Giappone.

Kubota Glass: il costo in Giappone

In Giappone i Kubota Glass sono attualmente venduti al prezzo di 770000 mila yen (circa 5600 euro) al paio, un prezzo abbastanza proibitivo, che però comprende anche una garanzia soddisfatti e rimborsati del 100%. In fondo questi occhiali sono ancora un prototipo e infatti sono disponibili in numero limitato. Le cose potrebbero cambiare una volta che saranno finiti tutti i test sopra menzionati.

Fonte: Sempredirebanzai.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi