Dr Commodore
LIVE

The Flash: uscita confermata nel 2023 nonostante gli scandali che hanno coinvolto Ezra Miller

Ezra Miller – attore di Flash – è stato oggetto di numerosi scandali, nonostante ciò il CEO di Warner Bros Discovery David Zaslav conferma la scelta di distribuire al cinema The Flash. Durante la conferenza di ieri Zazslav ha confermato l’uscita di ‘The Flash’, ‘Black Adam’ e ‘Shazam 2’. Miller è stato al centro di numerosi comportamenti criminosi, come soffocare una donna in un bar o molestare un’altra donna nella sua casa di Berlino. Il problema evidente è la mancanza di controllo da parte di Miller. Ancora non sappiamo se qualcun’altro interpreterà The Flash dopo l’uscita del film. Secondo le fonti interne “The Flash” è costato troppo per essere completamente scartato, e le spese di marketing, per ora, non sono state menzionate. Gli addetti ai lavori affermano che non sarebbe possibile sostituire Miller senza girare di nuovo l’intero film. Il film ha inoltre subito un cambio di due registi, prima che Andy Muschietti completasse il lavoro.

The-Flash-Ezra-Miller

Zazlav ha inoltre difeso la cancellazione di Batgirl, dicendo che il film non soddisfava gli standard della casa di produzione. The Flash è stato ritardato diverse volte prima della data di uscita fissata a Giugno 2023, e insieme a Batgirl avrebbero presentato il ritorno di Micheal Keaton nel ruolo di Batman. Ben Affleck invece apparirà anche in The Flash, con Ron Livingston, Kiersey Clemons, Michael Shannon, Antje Traue e Sasha Call a completare il cast.

Nonostante tutto, la Warner Bros. rimane entusiasta di “The Flash”, credendo che il film sia uno dei più grandi sforzi cinematografici della DC. C’è la possibilità che il personaggio di Flash possa continuare a esistere, anche se Miller dovesse ritirarsi.

FONTE

Articoli correlati

Condividi