Dr Commodore
LIVE

Scooby-Doo: lo scrittore dei film ne farebbe volentieri uno nuovo dai contenuti vietati ai minori

James Gunn, divenuto molto famoso negli ultimi anni per essersi occupato della regia de I Guardiani della Galassia e Suicide Squad, nella sua carriera è stato anche scrittore dei film live action di Scooby-Doo e del suo sequel, Scooby-Doo 2: Mostri Scatenati. 

I personaggi di Scooby-Doo, sin dalla loro uscita sul grande schermo nel 2002 e nel 2004, sono stati spesso protagonisti di numerosi altri contenuti d’intrattenimento quali videogiochi, serie e film animati e moltissime fanfiction, ma del terzo film live action non si è vista mai nemmeno l’ombra.

Ebbene, è stato recentemente chiesto a James Gunn se si potrà mai avere un nuovo film di Scooby-Doo dai contenuti un po’ più maturi, e sorprendentemente il regista ha detto che pensa che Warner Bros lo appoggerebbe se lui proponesse la realizzazione di tale film. 

scooby-doo james gunn guardiani della galassia suicide squad

Le scene mature tagliate dal primo Scooby-Doo e il progetto del terzo film poi sfumato

In realtà, tempo fa Gunn aveva rivelato che la prima versione di Scooby-Doo conteneva scene mirate a ragazzi più grandi e agli adulti (in una di esse erano visibili chiaramente le prosperosità di una delle protagoniste femminili, che è stata poi rimossa con il CGI) alla quale ha dovuto poi rinunciare poiché la produzione desiderava puntare ad un film che potesse essere a prova di bambino.

Dopo una conversazione su Twitter, però, nei fan si è di nuovo accesa la speranza. Un fan dei lavori di Gunn ha domandato cosa sarebbe dovuto succedere per avere finalmente un terzo film di Scooby-Doo, portando a supporto della sua richiesta un’intervista durante la quale Matthew Liliard, l’attore di Shaggy (lo svampito proprietario dell’alano Scooby-Doo), esprimeva il suo interesse a partecipare ad un eventuale reboot dai contenuti vietati ai minori, insieme al cast originale. 

A rispondere per primo al fan è stato l’attore del popolare e biondissimo Fred Jones (il leader di Mystery Inc.), Freddie Prinze Jr, che si è detto poco ottimista sulla possibilità che tale film possa realmente essere creato: “Giustamente o ingiustamente, non hanno il coraggio di fare quel film”.

Ed è a questo punto che è arrivata la risposta di Gunn. Il regista ha detto chiaramente: “Io penso che lo farebbero se chiedessimo. Solo che al momento non penso di averne il tempo!”. 

L’ultimo film live action di Scooby-Doo ai tempi non ha purtroppo ottenuto risultati così buoni da lasciar presagire l’uscita di un terzo film. Nonostante ciò, nell’epoca di reboot in cui ci troviamo, e considerando sia le scene eliminate dagli scorsi Scooby-Doo che i contenuti proposti dai Gunn nei suoi ultimi film, effettivamente ci sarebbero le basi per sperimentare una versione più matura delle avventure di Mystery Inc.

In passato Gunn ha rivelato di aver avuto un progetto per un terzo film, che sarebbe stato poi cancellato. Nel nuovo film i nostri personaggi si sarebbero trovati in una situazione ribaltata, dove avrebbero dovuto proteggere i mostri. Inoltre, l’intelligentissima Velma, interpretata dia Linda Cardellini, si sarebbe presentata come apertamente gay.

Comunque, James Gunn pare essere in ottimi rapporti lavorativi con Warnes Bros e potrebbe, in futuro, riuscire a convincere la casa di produzione a realizzare questo film, una volta che avrà terminato il suo lavoro a Guardiani della Galassia vol. 3 e ai suoi altri progetti in corso.

Fonte: Collider

Articoli correlati

Condividi