Dr Commodore
LIVE

One Piece: i nuovi imperatori erano stati anticipati già 20 anni fa [SPOILER]

Ci sono autori che impiegano anni e anni per scrivere una storia, lavorando con estrema cura alla costruzione di una trama coerente, cercando di chiudere tutti i punti più importanti, e poi c’è Eiichiro Oda con One Piece. Scherzi a parte, oramai è diventato normale per i fan aspettarsi che le opere lunghe come ad esempio Hunter x Hunter, Dragon Ball, Naruto o anche JoJo, possiedano delle “faccende in sospeso” che probabilmente non verranno mai risolte, e l’opera di Oda non è affatto un’eccezione.

In One Piece sono riscontrabili ancora alcuni fili narrativi della storia da dover approfondire, nonostante il manga stia andando avanti da ben 25 anni e si trovi proprio ora ad un punto di svolta significativo verso il finale. Tuttavia, vedendo come si tratti di un’opera che ancora dovrà terminare, non è detto che Eiichiro Oda non possa mettere una fine a tutto nell’arco della prossima e ultima Saga.

Potrebbe interessarti:

ONE PIECE 1053: L’ULTIMO CAPITOLO CREA SCALPORE TRA I FAN [SPOILER]

Senza tralasciare la possibilità che Eiichiro Oda si sia “dimenticato” di certe questioni non del tutto concluse negli archi precedenti di One Piece, egli ha comunque dimostrato in numerosi occasioni una lungimiranza spaventosa nella composizione della storia, facendo dei richiami spesso improvvisi ad eventi che erano stati “anticipati” o menzionati anche moltissimi anni e capitoli prima. Uno di questi, inoltre, si presenta nell’ultimo capitolo dopo ben 20 anni dalla sua apparizione all’interno del volume 25 del manga.

one piece

Eiichiro Oda, il mastermind dietro One Piece

L’evento di cui andremo a parlare “spoilererà” il capitolo 1053 di One Piece; a coloro che ancora non hanno avuto modo di leggere gli spoiler, o a chi sta attendendo l’uscita ufficiale, diamo quindi un avvertimento sul contenuto che si andrà a leggere nelle prossime righe, poiché parleremo delle ultimissime rivelazioni presentate in esso.

Nel capitolo 1053 di One Piece c’è stata un’ulteriore rivoluzione: due Imperatori sono ufficialmente caduti, e già è stato possibile vedere chi andrà a prendere il loro posto, ovvero il “futuro Re dei Pirati” Monkey D. Luffy, e il fortunatissimo (o sfortunatissimo, secondo i punti di vista) Buggy “D.” Clown. Essi sostituiranno Kaido e Big Mom, andando ad affiancarsi al misterioso Shanks il Rosso e al diabolico Barbanera. Questi quattro Imperatori, però, erano stati messi uno di fianco all’altro ben prima dell’Arco di Wano, precedendo persino l’arco di Marineford dei volumi 56-59, dove si vide la disfatta dell’Imperatore Barbabianca.

Andando a vedere il volume 25 (L’uomo dai 100 milioni), infatti, l’illustrazione nella copertina aveva già posto queste quattro importanti figure tutte insieme. Il volume vide la sua uscita nel 2002 in Giappone, e pensare che Eiichiro Oda potrebbe aver pianificato ben 20 anni fa gli eventi accaduti in questo recente capitolo non può far altro che lasciarci di stucco. Certo, potrebbe benissimo trattarsi anche di una coincidenza, o forse Oda sta davvero seguendo un piano costruito ad hoc per sbalordirci tutti.

Articoli correlati

Marina Flocco

Marina Flocco

Fruitrice seriale di videogiochi, anime, manga, tutto ciò che è traducibile dal giapponese.

Condividi