Dr Commodore
LIVE
Saints Row Boss Factory

Saints Row – Anteprima: la prova della demo Boss Factory

Agosto sarà il mese del rilascio ufficiale del nuovo Saints Row, il reboot della serie a cura di Volition e Deep Silver che promette di riportare una saga storica e fuori di testa sotto i riflettori. Dopo avervi raccontato quanto visto nelle presentazioni precedenti, tra cui la più recente che si focalizzava sul gameplay effettivo della produzione, tra missioni, progressione e personalizzazione, oggi torniamo a parlare del titolo, nella fattispecie di una nuova demo dedicata alla creazione del Boss che impersoneremo per le strade di Santo Ileso, la quale ci ha permesso di toccare con mano una delle feature più apprezzate e importanti del titolo, ovvero l’editor del personaggio, che da sempre si propone come il cavallo di battaglia della produzione.

Nel momento in cui scriviamo, la demo Boss Factory viene resa disponibile gratuitamente al pubblico, per permettere ai giocatori interessati alla nuova e folle epopea dei Saints di creare da subito il proprio alter ego e di importarlo all’occasione nel gioco completo dal day one.

Grazie ad un codice fornitoci in anteprima, abbiamo potuto testare con mano in anticipo alcune delle potenzialità dell’editor che ritroveremo il prossimo 23 agosto 2022, data nella quale i Saints risorgeranno inesorabilmente. Nel mentre, scopriamo quali opportunità offre la funzionalità cardine dell’esperienza.

Il tuo Boss di Saints Row

Non è un segreto che Saints Row abbia fatto della personalizzazione il suo punto di forza nel corso del tempo, offrendo sempre un’esperienza alquanto personale e goliardica, partendo proprio dall’aspetto del proprio personaggio, il Boss di un’organizzazione criminale che mira ad espandere il proprio dominio sul territorio con una gang deferente al seguito pronta a seminare il caos in città, la quale offrirà diverse missioni e attività da intraprendere per accrescere il proprio impero del crimine partendo dal basso.

Come detto, l’origine di tutto è il nostro personaggio, che può essere accuratamente creato da zero nell’editor che abbiamo testato, con una promessa di ampliamento grazie a nuovi elementi sbloccabili con la progressione all’interno del gioco.

saints row tuta alare

Una volta avviata la demo, ci vengono illustrate le diverse possibilità in merito al Boss che andremo a creare, grazie ai molteplici strumenti a disposizione. Si parte dalla scelta dei modelli per avere una base concreta che poi potrà essere modificata e alterata a piacimento in tutte le sue parti, dalla testa ai piedi, andando a toccare anche dettagli molto personali, non tradendo il passato della serie d’appartenenza.

Dalla struttura fisica, fino all’abbigliamento, passando per i dettagli estetici, moltissime sono le opzioni di personalizzazione, se si contano anche gli accorgimenti di misure e la modifica delle combinazioni dei colori, permettendo la creazione di personaggi variopinti, seri e meno seri, arrivando anche a dare vita a mostruosità irreali, che in un contesto prettamente goliardico non guastano mai, soprattutto in uno scenario cooperativo, altra feature che rende Saints Row un prodotto da sempre accattivante.

Tra le novità di rilievo rispetto al passato spicca la possibilità di personalizzare il viso asimmetricamente, per rendere i lati del viso diversi tra loro, offrendo ai giocatori un’ulteriore opzione estetica tutta da sperimentare. Ci siamo persi per qualche ora nelle sezioni di completi, corpo, pelle, capelli, testa, volto, tatuaggi e personalità, in cui scegliere elementi e parti da applicare e modificare all’occorrenza, lasciandoci delle ottime impressioni in relazione al tipo di gioco, anche se ci riserviamo il giudizio tecnico sui modelli in occasione della recensione integrale del titolo.

Insomma, tra cicatrici, accessori, trucco e vestiario di vario tipo, avrete il vostro bel da fare se volete creare il Boss definitivo, consapevoli che un aiuto può arrivare anche dalla community se si è a corto di creatività o tempo. Infatti, Boss Factory consente di importare i personaggi creati dagli altri giocatori, offrendo anche la possibilità di condividere il proprio. In tal senso non mancano bizzarrie, simulacri di personaggi conosciuti e modelli completamente originali ben realizzati, in attesa di scoprire cosa riuscirà a creare la community fino al giorno del lancio di Saints Row e oltre.

Conclusioni

Saints Row Boss Factory è un software interessante che permette ai potenziali acquirenti del nuovo titolo di sperimentare con mano l’editor del personaggio che ritroveranno al day one del gioco, un’iniziativa apprezzata che dà ufficialmente il via alla creazione di una community che possa rafforzare il contenuto del gioco con le proprie creazioni che attenderanno i giocatori di tutto il mondo al momento dell’acquisto, nella speranza di toccare con mano quanto prima una versione completa del nuovo Saints Row, per constatare il valore dell’operazione di reboot, che sicuramente non manca di ambizione e carattere.

Nel frattempo, possiamo dirci comunque soddisfatti di una delle feature più importanti del franchise, che mostra i muscoli come ha sempre fatto e osando anche qualcosa in più. Insomma, se siete fan dei Saints non dovreste lasciarvi sfuggire l’occasione di creare il vostro personalissimo alter ego in via del tutto gratuita e senza limiti di tempo, per ritrovarvi successivamente a Santo Ileso già pronti per la vostra ascesa ultra personale a capo di un’organizzazione pronta a mettere a ferro e fuoco la città. Il come lo scopriremo solo nei prossimi appuntamenti. I Saints stanno tornando.

Articoli correlati

Mirko Proietti

Mirko Proietti

Videogiocatore dal 1999, all'età di 3 anni la prima esperienza con Mega Drive e PlayStation in contemporanea. Predilige il genere Platform, ma da sempre mantiene una visione a 360 gradi del panorama videoludico. Laureato in comunicazione e orientato allo sviluppo tecnologico, cerca la completezza nella produzione del videogioco, che tende a considerare un'arte vera e propria.

Condividi