Dr Commodore
LIVE

Monster Hunter Rise Sunbreak, ecco le nuove abilità di tutte le 14 armi

Manca poco più di un mese al lancio di Monster Hunter Rise: Sunbreak, e Capcom ha deciso di stuzzicarci rivelando le nuove abilità introdotte dall’enorme DLC che porterà con sé nuovi mostri, quest, mappe, NPC, avamposti, compagni umani, abilità e molto altro. Mitragliatrice per il cane? Certo, perché no.

Ci sono dei ritocchi qua e là per migliorare la quality of life, tra quelli già rivelati una corsa sui muri più immediata e la possibilità di continuare a picchiare un mostro quando è cavalcabile. Ma la vera star del DLC è lo Switch Skill Swap, che permetterà di “caricare” due diverse configurazioni di abilità sulla stessa arma, per poi alternarle al volo durante il combattimento, moltiplicando drasticamente le opzioni disponibili durante le cacce di Sunbreak.

monster hunter rise sunbreak

Sunbreak dice no ai talloni piantati

Libertà e creatività sono il punto focale di Sunbreak, che grazie al nuovissimo Switch Skill Swap consente approcci più audaci e premia i cacciatori che riescono a prevedere le dinamiche di uno scontro, ma al tempo stesso incoraggia i giocatori meno esperti a sperimentare nuove abilità senza separarsi da quelle su cui normalmente fanno affidamento.

Capcom ha reso lo Swap quanto più fluido possibile, dotandolo di una schivata speciale che permette di riposizionarsi o evitare un attacco proprio mentre si cambia Switch Skill, quindi non dovete preoccuparvi di animazioni macchinose che vi rendono vulnerabili o rompono la vostra avanzata. Ma bando alle ciance e vediamo le nuove abilità che potremo intrecciare nelle nostre combo per affrontare le dure sfide di Sunbreak.

Spada e Scudo

Cominciamo con l’arma che tutti abbiamo impugnato almeno una volta agli inizi, spesso definita il coltellino svizzero di Monster Hunter. La Spada e Scudo taglia, picchia, protegge, ci lancia in aria: insomma, fa un po’ di tutto ma nulla benissimo.

Le sue mosse sono poco appariscenti, ma Sunbreak arriva in soccorso con il Destroyer Oil: uscita direttamente da Monster Hunter Tri, questa abilità ci permette di atterrare più facilmente i mostri con i nostri attacchi. Nel video si può notare come il buff dell’olio resti attivo anche dopo aver attivato lo Switch Skill Swap, permettendoci quindi di applicare il potenziamento a mosse come lo Shoryugeki o la nuovissima Twin Blade Combo, una mossa multi-hit che complementa il già ottimo potenziale di danno elementale e di stato di Spada e Scudo. Rubate la scena con la benedizione di Sunbreak, ve lo meritate.

Spadascia

Non si può dire Monster Hunter senza dire Spadascia. Dal momento in cui è stata introdotta in Monster Hunter Tri è subito diventata parte integrante del DNA della saga, incarnando appieno l’assurda premessa del gioco, le finezze tecniche richieste al giocatore, e l’importantissimo fattore figata. Rise e Sunbreak confermano questa identità.

Adesso la Spadascia ha un counter: se gestire due modalità e molteplici barre di risorse non vi bastava, ecco a voi l’Elemental Burst Counter. Se eseguito al momento opportuno fa esplodere l’arma in una serie di attacchi che lasceranno la lama sbuffante come una locomotiva arrabbiata, caricata al massimo, e pronta per ripartire con la prossima devastante combo.

Se invece insistete da sempre che la modalità Ascia non è solo un modo per arrivare alla Spada, sarete felici di sapere che Capcom e Sunbreak concordano con voi, e vi regalano 2-Staged Morph Slash Combo, un complesso svolazzo che alterna e carica entrambe le modalità dell’arma.

PS. Ma l’avete visto questo cosplay della Spadascia che si trasforma?

Balestra Pesante

Le abilità per chi preferisce un approccio a distanza sono altrettanto interessanti, soprattutto dopo Sunbreak. La balestra pesante riceve Setting Sun, un cerchio attraverso cui sparare per moltiplicare i proiettili all’impatto. Preparatevi a far laggare tutta la lobby con i vostri molteplici proiettili penetranti, o date quel pizzico di impatto in più al vostro colpo da distesi.

Qualcuno ha detto Valor Bowgun? La seconda abilità in arrivo su Sunbreak è Crouching Shot, che vi inchioda al terreno rimuovendo la possibilità di muoversi, ma permettendo di sparare in rapidissima successione (fino al surriscaldamento dell’arma). Combinatelo con Setting Sun per sciogliere qualsiasi cosa vi stia nel mirino con letali raffiche di fuoco penetrante, e ricordate di ringraziare Sunbreak.

Falcione Insetto

Il pavimento è lava! Entomologi del continente, riunitevi: Awakened Kinsect Attack è l’ennesimo modo per librarsi in aria lontani dalle grinfie del mostro e fargli un discorsetto sull’importanza delle api nell’ecosistema.

Parte con il lancio del kinsetto in avanti, seguito a ruota dalle vostre leggiadre piroette, che consumeranno tutto l’estratto raccolto per potenziare il danno degli attacchi. Purtroppo non è ancora chiaro se la mossa ci lascerà a secco o restituirà almeno in parte l’estratto consumato, ma almeno il salto potrà essere esteso con Vaulting Dance.

C’è poi Kinsect Slash, un affondo caricato che arresta la caduta, per di più nel video trailer di Sunbreak lo vediamo usato tre volte in rapida successione. Questa abilità ha il potenziale per diventare velocemente una delle preferite dei main Falcione Insetto, per i quali non esiste nulla di meglio che disobbedire alla gravità.

Martello

Hammer Bros, con Sunbreak arriva un po’ d’amore. L’abilità Impact Burst ricoprirà di seta la vostra gigantesca arma, amplificando il danno degli attacchi caricati per un periodo di tempo durante il quale sarà molto più facile far tentennare il mostro. Molto simile al Destroyer Oil che riceveranno Spada e Scudo

Se poi, mentre correvate sotto il mento di un dinosauro e gli distruggevate la mascella avete sentito che mancava qualcosa, per voi c’è Spinning Bludgeon Charge, una bella mazzata caricabile che trasferisce il suo livello di potenziamento alla prossima mossa caricata. Insomma, più stun, più bonk, più mostri per terra. Si poteva chiedere altro da Sunbreak?

Spadone

Stai aspettando. Caricando, immobile. All’improvviso lo vedi, il mostro sta girando su se stesso per colpirti con la coda, cosa fai? La risposta giusta è Strongarm Stance, una sorta di parry che permette di interrompere il nostro attacco per resistere a quello del nemico, tornando poi in offensiva mentre il mostro recupera.

Invece per tutte le occasioni in cui avete notato una breve apertura e sospirato sapendo che non potevate trarne vantaggio, Surge Slash Combo diventerà la vostra migliore amica: una combo veloce, versatile, che potete alternare agli impressionanti ma laboriosi fendenti dello spadone. Sunbreak ci avvisa che sarà importante il gioco di gambe, ma per i giocatori di spadone non è nulla di nuovo.

Corno da caccia

Il Corno è un’arma già abbastanza complicata di suo, e Capcom ha deciso di non stressare ulteriormente i nostri bardi guerriglieri con ulteriori melodie da imparare per Sunbreak. Le due nuove mosse sono quindi Silkbind Shockwave e Swing Combo.

Silkbind Shockwave è una modalità attivabile durante la quale ogni attacco risuonerà una seconda volta, colpendo di nuovo dopo qualche istante (Divergent Fist?). Effettuando subito dopo lo Skill Switch Swap a Slide Beat, ci si può esibire in un bel assolo sulla capoccia del mostro, che rimarrà senza dubbio intontito. Si lamenti con Sunbreak, non con noi.

La seconda abilità è tanto semplice quanto utile: Swing Combo consiste in due attacchi orizzontali a lungo raggio che sposteranno il cacciatore a destra oppure a sinistra dipendentemente dagli input. Utilissimo nell’immediato per spostarsi senza rinunciare al danno, diventa essenziale per preparare una grossa combo che vi farà acclamare dai compagni come una rockstar. Però non fate come Vasco, che la gente ai powerbank ci tiene.

Arco

Chi ha detto che gli archi non possono tagliare le code? Grazie a Butcher’s Bind anche voi aspiranti Occhio di Falco potrete tagliare parti in modo affidabile, a patto che riusciate ad essere davvero precisi. L’abilità spara una freccia speciale che si conficca nel mostro, e se la stessa zona viene poi colpita da un altro dardo, la parte subirà danni da taglio. Pronti a formare delle squadre full arcieri per farmare code su Sunbreak?

Stake Thrust invece apre altre opzioni per lo scontro ravvicinato, ma a conti fatti segue lo stesso principio di Butcher’s Bind. Se il mostro si dovesse avvicinare troppo potrete impalarlo con un picchetto, che quando colpito da altre frecce infliggerà danno extra. Anche qui, cosa succederebbe se 4 arcieri dovessero usare l’abilità nello stesso momento? Team Darkside, vogliamo risposte!

Lama Caricata

Se giocate la Chargeblade probabilmente avete un pdf sul desktop per capire come affrontare varie situazioni di gioco, e Sunbreak sta per aggiungere un bel po’ di pagine a quel documento.

Ready Stance è un’altra opzione difensiva dal tempismo generoso che ci lascia in modalità Spada, ma sarà anche possibile entrare in modalità Ascia per un contrattacco più potente. L’abilità sembra molto simile a Counter Peak Performance, ma bisognerà vedere i numeri e le opzioni disponibili con Sunbreak (ed excel) in mano.

Phial Follow-up: Firing Pin è un’abilità in grado di alleviare la pressione generata durante l’elemental boost, scaricando un po’ di quell’energia su una parte del mostro. Colpendo la cicatrice d’energia con la Spada ne allungheremo la durata sul nemico, mentre centrarla con l’Ascia risulterà in un’esplosione per una bella botta di danno improvviso (oh, impact energy, mia amata, mi concedi questo ballo su Sunbreak?).

Lancia Fucile

Per un’arma con un nome così cattivo, non faceva poi questi gran danni in Rise — ed è proprio quello che Sunbreak vuole aggiustare con Bullet Barrage. Usare l’abilità ci vedrà caricare l’arma per qualche secondo, per poi lanciarci in avanti e svuotare l’intera canna di ogni suo contenuto contro il povero ragno gigante che voleva carbonizzarci. La descrizione ci avvisa che se la canna è vuota all’attivazione di Bullet Barrage, verranno prioritizzate le munizioni più potenti, quindi occhio a non sprecare tutto il vostro Wyvern Fire su una carica troppo spericolata.

Erupting Cannon invece è tutta dedicata alla parte di Lancia della Lancia Fucile, infatti farà diventare la punta dell’arma incandescente migliorando il danno dei fendenti per qualche secondo. Quest’abilità è veloce e difficile da punire, perfetta da concatenare dopo un Blast Dash per chi sotto sotto si sente un po’ Valstrax.

Lancia

La lancia è stata la regina dei campi di battaglia della storia, quindi perché usare altre armi? Pesante e calcolata, la lancia riceve un’abilità inaspettata in Sunbreak con Skyward Thrust, che lancia il cacciatore in aria e poi giù in picchiata nel punto esatto in cui era decollato (ah, Akuma e il suo Goshoriyuken…). Il salto è abbastanza potente da colpire mostri in aria, quindi tenete un occhio aperto per arroganti bestie alate di Sunbreak che non rispettano la vostra lunghissima arma.

C’è poi Shield Tackle, simile al precedente Guard Dash, ma è davvero difficile capire dove stiano le differenze. Volendo proprio analizzare i dettagli si può notare un effetto blu che circonda il giocatore, quindi ipotizziamo una miglior difesa contro il chip damage o perfino dei frame di invincibilità (questi ultimi storicamente codificati proprio con il blu nei giochi Capcom).

Spada Lunga

Abbraccia l’anime. Diventa l’anime. Harvest Moon crea un largo anello sul terreno all’interno del quale i counter colpiscono più volte e la barra dello spirito si riempie più facilmente. Non siete bloccati qui con il mostro, è lui ad essere bloccato qui con voi. Si fa per dire, nessuno è bloccato da nessuna parte, anzi parte dell’abilità nell’usare Harvest Moon starà nello scegliere il luogo e il tempo adatto (sentite anche voi il Prof. Oak rimbombare?) per lanciare la mossa.

Sacred Sheathe vi trasformerà in un Goemon al contrario, che prima rinfodera la spada e poi taglia a metà il bersaglio. Se riuscirete a completare la lunga e solenne animazione i danni e la barra dello spirito schizzeranno alle stelle, ma cancellate l’abilità con un movimento e perderete un livello di carica. In Sunbreak, è tutto o niente.

Balestra Leggera

Fan del Soffitair, il vostro AR ha fatto un balzo di qualità. E partiamo proprio con un balzo fuori dal combattimento, Wyvern Counter, che vi permetterà di sparare una palla di fuoco dall’enorme rinculo, facendovi volare all’indietro per riprendere le distanze dal mostro che invece vuole tanto abbracciarvi. Qualcosa mi dice che in Sunbreak ce ne saranno molti.

Se poi non avete paura del mostro, anzi, avete intenzione di stargli vicini vicini, Critical Firepower vi benedirà con danno aumentato al costo di abbassare la distanza ottimale di fuoco e aumentare il rinculo. Il cambio di portata però non influenzerà tutte le munizioni allo stesso modo, quindi delle cacce di collaudo saranno imperative appena Sunbreak debutterà.

Doppie Lame

I vostri amici vi chiamano Gigi la Trottola, ma a voi non importa. Voi avete visto Gurren Lagann. E allora continuate a piroettare, inferni di lame, grazie a Spiral Slash, che dopo una insignificante animazione vi lancerà in avanti come una trivella per maciullare teste e code. La mossa è ascendente se parte da terra, e cade invece in picchiata se effettuata dall’aria.

Molti amano le Doppie Lame perché consentono (stamina permettendo) di non mollare mai l’acceleratore, attaccando anche mentre si schiva — a patto di essere in Modalità Demone. Spiral Slash ci permette di farlo sempre, Modalità Demone o meno, e grazie agli attacchi inclusi può anche essere intrecciato dentro alle combo per riposizionarsi al volo in casi di caduta inaspettata del mostro. E con tutti i nuovi tool disponibili in Sunbreak, sembra un’evenienza molto probabile.

I Nuovi Mostri

Se siete emozionati dai cambiamenti in arrivo con Sunbreak, e magari pensate che alcuni siano troppo forti, tenete presente che anche la competizione si evolverà. Accanto ai mostri classici di Rise che otterranno nuove abilità, è in arrivo una schiera di nuovi formidabili avversari pronti a sorprenderci e far sgobbare i gattini barella-muniti.

Seregios il drago spinato fa il suo atteso (da chi?) ritorno, ma ci sono esemplari nuovi come Aurora Somnacath, il leviatano che in Sunbreak lascia l’elemento sonno in favore del ghiaccio, e Magma Almudron, che provocherà ai veterani di Monster Hunter World degli spiacevoli flashback sulla Kulve Taroth.

E ovviamente c’è Malzeno, il cattivone nella copertina di Sunbreak, un nobile e terrificante drago anziano capace di assorbire l’energia vitale delle altre creature, compresi i cacciatori. Arroccato nel suo castello, tende trappole a chi si avvicina servendosi di organismi simili a grosse farfalle.

Fanart di Malzeno, opera di u/ninesicks

Non fategli assaggiare il vostro sangue o entrerà in uno stato potenziato che gli farà brillare gli occhi di rosso. Dal trailer di Sunbreak non si capiva cos’altro cambiasse, ma gli occhi inferociti e iniettati di sangue non sono mai un buon segno.

Insomma, pare che usare le nuove abilità al meglio sarà d’obbligo per avere successo in Sunbreak. In attesa del 30 giugno, la domanda che tutti ci poniamo è una sola:

Ma l’abilità Stake Thrust dell’arco usa paletti di frassino? Perché questo Drago Vampiro sembra pericoloso…

Monster-Hunter-Sunbreak-Malzeno-abilità-armi

Articoli correlati

Enrico Tonon

Enrico Tonon

Sono un tonno romanticissimo che nuota nella rete. Nonostante le pinne, mi ostino ad impugnare tastiere e controller. Ben ferrato in shitposting. Aerodinamico. Giallo.

Condividi