Dr Commodore
LIVE
My Dress-Up Darling

My Dress-Up Darling 1×12: Grazie di tutto, Marin e Gojo!

È giunto a conclusione My Dress-Up Darling, con un episodio finale che si può considerare una conclusione perfetta (almeno fino ad una futura seconda stagione, se mai ci sarà). Per ora, salutiamo Marin, Gojo e tutti i personaggi che hanno contornato questi sabati della stagione invernale.

A differenza di quanto si possa pensare, l’episodio si apre con Gojo intento a fare i compiti delle vacanze che riceve un messaggio da Marin. Quest’ultima non ha ancora finito i suoi, e per questo il padre l’ha in un certo senso “punita” non facendola andare ad un classico festival estivo, immancabile per un anime slice of life, che sia nei finali di stagione o meno. La cosa divertente è che, in questi ultimi mesi, abbiamo avuto almeno un festival estivo nell’episodio finale di una serie a stagione.

Parentesi a parte, Gojo va a casa di Marin ad aiutarla a fare i compiti, e in questo frangente la ragazza rivela a lui e agli spettatori il suo lavoro part-time: la modella per una rivista. Questo dà un senso tutto nuovo alla scena dell’opening dove Marin si mette in posa tutta truccata per farsi fare una foto. Ammetto che non me l’aspettavo per niente, anche se non ho avuto una reazione come quella di Gojo.

My Dress-Up Darling

Al momento pausa dei compiti, Marin propone al ragazzo di vedere un film dell’orrore, con la ragazza tutta eccitata dall’imminente visione e Gojo un po’ spaventato. Ma ancora una volta la serie riesce a farci sorridere ribaltando i ruoli, facendoci vedere una Marin spaventata a morte e un Gojo estasiato dalla visione per i costumi e il make-up di scena. Noi spettatori ci ritroviamo sicuramente come Gojo, in quanto la parte del film è stata realizzata benissimo a livello visivo, e la serie ci aveva già abituato alle belle animazioni anche nelle parti sui prodotti in-universe come i segmenti di Flower Princess Blaze realizzati da Yuusuke Yamamoto.

My Dress-Up Darling

Tornando ai compiti, Marin si accorge di aver lasciato delle cose a scuola, così il giorno dopo lei e Gojo si recano lì, anche se la loro meta diventa poi la piscina, dove Marin per poco non ci lascia le penne (ma per fortuna Gojo ha risvegliato il suo talento da Baywatch). Questo porta poi ad uno scambio di battute sul mare, con Gojo che praticamente si chiede come Marin possa essersi divertita senza saper nuotare. La ragazza risponde che a lei la cosa non pesa, e che comunque essendo stata in compagnia delle amiche ha avuto molti modi di passare il tempo. La ragazza esprime tutto il suo amore per il mare, chiedendo anche se fosse un po’ strana per amare il mare, ma Gojo le dice che non è così dopo una piccola risata. Ancora una volta abbiamo un parallelismo tra i due personaggi, con Gojo che dimostra ancora come questi pochi mesi con Marin l’abbiano fatto crescere tanto da ripensare al suo amore per le bambole hina in una maniera nuova, ora che è consapevole che non sia una cosa strana.

A livello visivo, questa conversazione in piscina colpisce a livello di colorazione e fotografia. I personaggi sono infatti messi in ombra, mentre su di loro è riflessa l’acqua della piscina, che da un’inquadratura all’altra sembra essere utilizzata anche per ricordare il mare citato nella conversazione tra i due. I due ragazzi, poi, si accordano per andare ad un festival estivo.

My Dress-Up Darling

La parte al festival estivo è la penultima di questo finale, e vediamo essenzialmente Marin e Gojo andare in giro per le bancarelle (comprando anche troppa roba da mangiare), con la ragazza che fa avances al ragazzo grazie al suo collo scoperto grazie allo yukata e ai capelli raccolti (che ha scoperto come faccia eccitare Gojo). Arriva poi il momento dei fuochi d’artificio, dove grazie ad un breve movimento di macchina che gira attorno ai due personaggi, le inquadrature incentrate solo su Gojo e alla insert song, riusciamo a sentire tutta la meraviglia che lui prova nel vedere i fuochi dal vivo per la prima volta. La scena sembra poi assumere dei risvolti romantici quando si gira verso Marin, la quale poi rompe (letteralmente) la scena facendo una linguaccia e mostrandogli la sua lingua ormai tutta blu a causa della granita. Persino l’insert si ferma momentaneamente prima di riprendere.

Il tutto finisce poi con il ragazzo che porta in spalle Marin, visto che si è fatta male ai piedi a causa dei sandali. La ragazza si scusa, in quanto sente che questo incidente abbia rovinato la serata, ma promette anche che non accadrà l’anno prossimo, cosa che comunque rende felice Gojo.

Dopo la ending, abbiamo la parte finale dell’episodio, con Marin che chiama Gojo perché troppo spaventata per dormire dopo aver guardato il sequel del film horror visto nella prima parte dell’episodio. La chiamata è praticamente una sorta di conclusione di tutto quello che i due hanno vissuto negli ultimi mesi, con Gojo che si addormenta, e Marin che gli confessa il suo amore, per poi dare la buonanotte a lui e gli spettatori. Un ottimo modo di concludere questo viaggio di 12 episodi, anche considerando come in Giappone la serie venisse trasmessa la notte.

L’unica cosa che mi preme è che forse avrebbero potuto far vedere anche per pochi secondi Juju e Shinju un’ultima volta. Ma chissà, magari se ne avrà occasione in avvenimenti futuri.

My Dress-Up Darling

Adesso che My Dress-Up Darling è finita, potete trovarla completa, vi ricordiamo che potete trovarla legalmente su Crunchyroll.

I nostri commenti precedenti

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi