Dr Commodore
LIVE

Elden Ring: un’arena segreta potrebbe nascondere un futuro DLC

Sono giorni intensi per i giocatori di Elden Ring. Addirittura un uomo avrebbe pagato 20.000 dollari una Cam Girl, e i due sarebbero finiti con il giocare – e finire – Elden Ring nel giro di 40 ore, tutto nel corso di un’unica diretta streaming.

Come loro, tantissimi videogiocatori si ritrovano a passare un numero inquantificabile di ore nei dungeon del nuovo capolavoro di From Software. E questo porta a delle interessanti scoperte, come quella di un enorme arena nascosta scoperta in The Lands Between. La scoperta ha fatto ipotizzare ai fan un DLC per Elden Ring che potrebbe essere in arrivo sotto forma di una modalità multiplayer competitiva. 

Il famoso dataminer e modder Lance McDonald – che di recente ha rivelato che il remake di Demon’s Souls per PS5 contiene ancora quattro nuovi oggetti sconosciuti in attesa di essere trovati – ha portato la telecamera fuori dalla delimitazione per esplorare il misterioso edificio.

Pur avendo la fortuna di arrivare all’esterno di tale edificio, fino ad ora nessuno è stato in grado di vedere cosa si nasconde all’interno. Grazie all’hackeraggio di McDonald, però, possiamo dare un’occhiata a cosa c’è dietro quelle enormi porte.

L’arena segreta in Elden Ring

Dopo averci condotto attraverso un corridoio lungo, buio e ventoso, la telecamera svincolata di McDonald’s esce sul pavimento di un’enorme arena. Ci sono numerosi ingressi (o uscite, ovviamente), armi conficcate nel terreno in punti strategici intorno all’arena e posti a sedere su più livelli per migliaia di spettatori assetati di sangue. 

Potrebbe essere questa l’ambientazione per futuri frenetici duelli uno contro uno o di gruppo? È difficile da dire e From Software non ha ancora sviluppato alcun DLC. Ma qualunque cosa sia, farà sicuramente eccitare i fan di Elden Ring .

Nei giorni scorsi il creatore di Elden Ring Hidetaka Miyazaki ha recentemente affermato che mentre morire molto nei giochi From Software fa ora parte dell ‘”identità” dello studio, sono alla ricerca di un modo per “rendere la morte piacevole”.

“Non sono mai stato un giocatore molto abile”, ha detto Miyazaki. “Muoio molto. Quindi, nel mio lavoro, voglio rispondere alla domanda: se la morte deve essere più di un segno di fallimento, come posso dare significato? Come faccio a rendere piacevole la morte?

Miyazaki ha aggiunto: “Mi dispiace nei confronti di chiunque pensi che ci sia troppo da superare nei miei giochi. Voglio solo che quanti più giocatori possibile provino la gioia che deriva dal superare le difficoltà“.

Qui di seguito il video dell’esplorazione dell’arena nascosta:

Articoli correlati

Alan Tommaso

Alan Tommaso

Blogger, scrittore, perditempo.

Condividi