Dr Commodore
LIVE

GOOTS: Il meme generato da una IA che fa morir dal ridere

Beh, chi ha detto che i robot non possono memare? un utente twitter dal nome Croix S. Almer ha pubblicato un tweet dove afferma di aver creato un bot capace di raccogliere e analizzare meme per poterne produrre di propri.

Stando a quanto descritto dall’utente l’algoritmo ha ricevuto in pasto circa 1.000 meme per crearne uno suo, e il risultato è stato “Goots” un’immagine di un‘oca grassa ma con una testa molto piccola in piedi nell’erba con un unico bottom-text con scritto “Goots”.

Ovviamente essendo il meme un artificio creato da una Intelligenza Artificiale non sapremo mai se Goots è semplicemente una storpiatura della parola Goose (oca in inglese) oppure il nome dato all’oca sovrappeso, quello che però sappiamo è che ‘utente pare non riuscire a smettere di ridere guardando la creazione della sua creazione.

Ho fatto guardare al mio algoritmo 1000 meme su Twitter per poi produrre il proprio, e questo è quello che ho ottenuto. Sto tremando e piangendo. Il 2022 è solo all’inizio, non posso farlcela, questo non può essere come inizia il 2022.

Croix S. Almer (@CroixAlmer) January 17, 2022
goots meme

Ovviamente su twitter è scoppiato il trend di GOOTS nel giro di un paio di ore. I creatori di meme hanno iniziato a piazzare l’oca in diversi template come Pondering My Orb ma allo stesso tempo altri utenti hanno deciso di creare i propri meme generati da IA, dando vita ad una vera e propria battaglia al migliore/peggiore meme mai concepito da un’entità non-umana.

Non possiamo davvero essere certi però che questa esilarante immagine sia davvero generata automaticamente, visto che a differenza delle altre immagini generate da una IA, questa è particolarmente “normale” e per di più la foto dell’oca grassa risale addirittura al giugno 2014 quando è stata caricata su Flickr dall’utente Leeger. Era propriamente intitolato “Fat Goose.”

goots twitter

Naturalmente, da questo momento in poi ora l’oca sarà per sempre riconosciuta come “Goots” e non possiamo far nulla a questo proposito, anche se questa storia dovesse rivelarsi poi una bufala. Non dimentichiamo che il trend dell’umorismo generato randomicamente è ormai molto vecchio, risalente addirittura al 2003, grazie alla serie Veggietales, che in uno scketch mostrava il meme “Weed Eater” divenuto famoso solo 12 anni più tardi.

Articoli correlati

Gennaro Lazzizzera

Gennaro Lazzizzera

Nato (quasi) con la prima xbox in mano. il mio primo videogame è stato The Getaway per PS2 ed è stato letteralmente amore a prima vista (mai vista una alfa romeo in un videogioco prima di allora). Appassionato di videogiochi ma anche di Informatica, Tecnologia e Meccanica

Condividi