Dr Commodore
LIVE
Jynx

Jynx: la prima aiutante di Babbo Natale

Le feste di Natale sono ormai alle porte, e con esse anche la fine dell’anno e l’inizio di uno nuovo. L’anno scorso abbiamo celebrato le festività natalizie parlando di Delibird, che sicuramente rappresentava al meglio la figura di Babbo Natale qui.

Ma sono molti altri i Pokémon che il buon Babbo possiede, e prima di Delibird il suo partner principale era una mon che in passato ha fatto molto parlare di sé per via del suo aspetto: Jynx (ルージュラ Rougela), Pokémon Umanoide di doppio tipo ghiaccio/psico.

Attenti a non farvi beccare svegli, o vi ritroverete un grosso stampo di rossetto sul volto!

Jynx

Le Jynx si evolvono dalle Smochum quando raggiungono il livello 30. Sono una delle poche specie di Pokèmon a nascere esclusivamente di sesso femminile, e per riprodursi si accoppiano con altri mon facenti parte del gruppo uovo Umanoide.

I loro versi assomigliano molto alla lingua umana, anche se ancora nessuno è riuscito a decifrarla per bene. In ogni caso preferiscono comunicare con il linguaggio non verbale tramite degli eleganti movimenti di danza. A volte riescono pure a coinvolgere le persone nei loro balli, tanto che alcuni cantautori compongono e scrivono canzoni per loro.

Jynx

Sono solite vivere nelle zone fredde, come la Tundra Innevata della Corona o le Isole Spumarine, oppure nelle are urbane. Nonostante non posseggano delle forme regionali (o almeno, non ne sono ancora state scoperte), gli esemplari che vivono nelle varie regioni presentano delle differenze. Le Jynx che vivono ad Alola ad esempio si muovono in maniera elegante e precisa, mentre quelle che vivono a Galar hanno una voce più delicata. In quest’ultima regione molti le temono le venerano, tanto che esistono dei veri e propri fanclub dedicati dove vengono definite “Regine di Ghiaccio”.

Babbo Natale possiede varie Jynx, che aiutano i suoi Delibird nella consegna dei regali a tutti i bambini delle varie regioni.

Jynx

Un colore della pelle… controverso

Al loro debutto le Jynx avevano la pelle di colore nero, che le fecero accusare di essere una caricatura delle persone afroamericanemolto simile a come venivano “dipinte” in passato. La critica culturale Carole Bostom Weatherford è stata la prima ad accusare il PokèMon, e ci ha scritto anche un articolo intitolato “Polityically incorrect Pokémon”, dove le comparava a Mr. Popo di Dragon Ball e ai personaggi razzisti de La storia del piccolo Sambo.

La controversia spinse Game Freak a revisionare il loro design durante lo sviluppo della seconda generazione, cambiando il colore della pelle da nero a viola. Alcune loro apparizioni nell’anime furono invece censurate. Pure nei manga ufficiali il viso di Jynx è colorato in grigio scuro e non in nero.

Jynx

L’aspetto

Le Jynx hanno la pelle viola e la testa rotonda, con delle grosse labbra carnose. Sulla testa presentano dei lunghi capelli biondi, che in passato erano l’unica cosa che restava di loro quando venivano sconfitte (o almeno così si credeva). Il resto del corpo è coperto da un lungo vestito rosso con delle decorazioni a forma di anelli d’oro all’altezza del petto. Le loro braccia sono bianche, con delle aree ovali all’altezza dei gomiti. Le mani sono uguali a quelle umane.

Ancora non si sa se sotto il vestito ci siano delle gambe e dei piedi, visto che nessun Pokédex presenta una prova delle loro impronte. Loro sono però in grado d’imparare la mossa Triplo Axel, che fa pensare a molti che in realtà posseggano effettivamente gambe e piedi.

Gli esemplari cromatici presentano la pelle e i capelli più opachi, mentre il vestito è viola chiaro. Le Jynx che appartengono a Babbo Natale indossano delle repliche del costume del loro allenatore piuttosto che il loro vestito classico.

Jynx

Jynx è ispirata alla moda ganguro, che si distingue per la marcata abbronzatura e dei make up contrastanti, alle cantanti d’opera, alle valchirie e allo yokai Yama-uba, che condivide con lei la capigliatura bionda, dei poteri legati al ghiaccio, la pelle scura e le grosse labbra. Il suo nome inglese deriva dalla parola jynx (malocchio), mentre quello giapponese estende la parola francese rouge (rosso).

Cosa ne pensate di Jynx? Scrivetecelo nei commenti, e se non avete ancora letto lo scorso episodio della rubrica, potete trovarlo qui.

Fonti: 1 | 2.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi