Dr Commodore
LIVE

Aethernal | Il cyberpunk italiano dal sapore psichedelico

Una delle opere di punta Upper Comics, giovane e vivace casa editrice di manga italiani, è Aethernal, fumetto cyberpunk del giovanissimo Luca Maffia. Prendendo spunto da alcune delle app più famose di Webtoon, Upper Comics ha deciso di mettere a disposizione dei lettori una playlist di brani, per accompagnarlo nella lettura e immergerlo efficacemente nell’atmosfera post-apocalittica del fumetto.

Luca Maffia è un giovane fumettista classe ’98, e le sue abilità comunicative sorprendono molto più della sua età. Pubblicare un manga e avere solo 23 anni sembra un’impresa ardua, ma se si assapora l’intensità di Aethernal, si capisce subito che non si tratta di un caso.

La trama, nella sua semplicità, trasmette un messaggio abbastanza chiaro fin dalle prime pagine: l’obiettivo di Aethernal non è raccontare una storia, bensì un modo di pensare e di sentire, contestualizzati in una storia di finzione.

Nel 24esimo secolo, l’umanità è sopravvissuta al quarto scontro termonucleare, sebbene il numero di esseri umani sia diminuito drasticamente. Le popolazioni non vivono più alla luce del sole, ma in bunker chiamati arkae, sotto il comando dei patriarchi. Questi si ergono a divinità al di sopra di tutti, e sembrano effettivamente dotati di poteri davvero spaventosi.

In tale scenario, Weiss, un orfano che ha perso i propri affetti proprio a causa dei patriarchi, si augura di diventare forte al punto da poterli eliminare. Sulla sua strada compaiono le cicale, un’organizzazione terroristica che condivide gli obiettivi del ragazzo. Ma le cicale non si muovono mai da sole..

L’incipit di per sé è molto interessante, soprattutto per gli amanti del cyberpunk. Eppure, il modo di concepire il genere da parte di Luca Maffia rivela qualcosa di assolutamente innovativo. Il ritmo frenetico della narrazione, insieme al “disordine armonioso” con cui le tavole si susseguono, accrescono nel lettore un senso di ansia e impazienza.

Dal punto di vista della sceneggiatura, il manga comunica perfettamente al lettore lo stato d’animo di Weiss: il ragazzo non sa a cosa va incontro, è spaventato, ma di qualcosa è certo, vuole vendetta. Una vendetta bramata così tanto da non poter essere raggiunta con un piano dettagliato. Il suo animo è tormentato, così come i disegni si manifestano a chi sfoglia Aethernal.

La storia prosegue molto velocemente, tanto da rendere necessarie qua e là descrizioni dei personaggi, per creare un contesto e un worldbuilding che le esigenze stilistiche dell’opera non consentono. Tuttavia, ciò non costituirà mai una mancanza agli occhi del lettore, che si dirigerà freneticamente verso il finale.

Aethernal, in tal modo, non è una semplice lettura, ma punta ad essere una vera e propria esperienza. Luca Maffia non vuole narrare una storia da cui trarre messaggi o insegnamenti, ma vuol fare in modo che chi stringe l’opera tra le mani arrivi a sentire, dentro di sé, quei messaggi. Lo fa con frasi psichedeliche qua e là, lo fa con disegni a volte dettagliati, altre volte molto confusi. Lo fa con pagine bianche.

Sebbene le tavole di Aethernal descrivano e raccontino uno scenario ricco di disperazione, in cui gli esseri umani sono ormai paragonabili a un gregge dietro a marionettisti dotati di “poteri superiori”, la visione del mondo che trasuda dal fumetto è tutt’altro che nichilista.

“Ogni fine coincide con un nuovo inizio”. Uno dei concetti alla base dell’opera sembra quasi l’inesistenza del nulla, che potrebbe sembrare una banalità, ma che in realtà nasconde una visione ottimistica della vita. Nessun potere superiore potrà portare l’umanità al “nulla”. Nessun deus ex machina potrà mettere fine alla sete di sopravvivenza dell’uomo, e a volte potrebbe essere addirittura la fortuna a decretare un cambiamento inaspettato.

La storia di Aethernal avrebbe avuto grandi potenzialità anche dal punto di vista narrativo. I personaggi offrono buoni spunti per una caratterizzazione accurata, così come la storia, a tratti misteriosa, risulta davvero interessante. Se Luca Maffia avesse desiderato realizzare un’opera lunga e dettagliata, di sicuro avrebbe avuto tutti gli elementi per farlo. Ciò a conferma del fatto che, in tutta probabilità, non era quello l’obiettivo del fumettista.

Aethernal è consigliato?

Aethernal è consigliato a chiunque desideri intraprendere un percorso introspettivo, durante la lettura. Molto probabilmente, sia un pubblico più giovane che uno meno giovane potranno interrogarsi sulla propria visione del mondo in merito a questioni come la vendetta, l’estinzione della razza umana, e altre delicate tematiche.

Chi punta a una storia ben definita, in cui la chiarezza narrativa viene prima di ogni altra cosa, forse dovrebbe cercare altrove, anche se una possibilità al fumetto di Luca Maffia andrebbe data a priori. Il coraggio dell’autore e dell’editore nel pubblicare tali contenuti potrebbero essere d’ispirazione per nuove generazioni di fumettisti.

L’edizione di Upper Comics sembra molto resistente, e i due volumi da circa 200 pagine ai prezzi di €6,90 e €7,90 non sfigurano in libreria.

A proposito di Upper Comics, noi di Dr Commodore abbiamo recensito anche il primo volume di Red Requiem, il fumetto goth della nuova e ambiziosa casa editrice. Per leggere la nostra recensione, date un’occhiata qui.

Articoli correlati

Giovanni Parisi

Giovanni Parisi

Laureato in Ingegneria Chimica, aspirante professore alla Great Teacher Onizuka, esploratore di universi di fantasia, illuso sognatore, idealista, cinico a tratti. Ma ho anche dei pregi.

Condividi