Dr Commodore
LIVE

Will Smith: “Ho contemplato più volte di uccidere mio padre, picchiava mia madre e volevo vendicarla”

L’attore americano Will Smith si racconta in un libro autobiografico che uscirà il 9 novembre. Nel numero di questa settimana PEOPLE ha pubblicato un estratto esclusivo dal suo nuovo libro.

Il Principe di Bel Air  svela pagina dopo pagina dolorosi segreti di famiglia, incluso un incidente traumatico infantile che ha coinvolto il suo defunto padre Will Sr, che secondo lui lo ha segnato per tutta la vita.

Il 2020 per l’attore non è stato un anno particolarmente positivo, Jada Pinkett Smith ha dichiarato durante il suo talk show di aver tradito il marito Will con un ragazzo più giovane di lei e lo ha fatto in diretta mondiale davanti a milioni di spettatori.

will smith

All’inizio del libro Will Smith parla della sua infanzia e di suo padre, del rapporto burrascoso tra i due e del modo in cui si comportava con sua madre:

“Mio padre era violento, ma lo era anche a ogni partita, recita e recitazione. Era un alcolizzato, ma era sobrio a ogni prima di tutti i miei film”, scrive. “Ascoltava ogni disco. Visitava ogni studio. Lo stesso intenso perfezionismo che terrorizzava la sua famiglia quando metteva il cibo in tavola ogni sera della mia vita”.

All’età di nove anni ha assistito ad un evento che lo ha decisamente cambiato e lo racconta nelle pagine del suo libro.

“Quando avevo nove anni, ho visto mio padre prendere a pugni mia madre su un lato della testa così forte che è collassata. L’ho vista sputare sangue. Quel momento in quella camera da letto, probabilmente più di ogni altro momento della mia vita, ha definito chi sono. In tutto quello che ho fatto da allora come i premi e i riconoscimenti, i riflettori e l’attenzione, i personaggi e le risate, c’è stata una sottile serie di scuse a mia madre per la mia inazione quel giorno. Per averla delusa in quel momento. Per non aver tenuto testa a mio padre. Per essere stato un codardo.” Continua, “quello che tutto il mondo ha visto e conosciuto come ‘Will Smith’, l’agente segreto che annienta gli alieni, la star del cinema più grande della vita, è in gran parte una costruzione, un personaggio accuratamente realizzato e affinato progettato per proteggermi. Per nascondere me stesso dal mondo. Per nascondere il codardo.”

I genitori di Will Smith si separarono quando era adolescente e divorziarono nel 2000. Nonostante abbia mantenuto un rapporto abbastanza stretto con suo padre, l’attore scrive che la sua rabbia derivante da quell’incidente d’infanzia è riemersa di nuovo decenni dopo, mentre si prendeva cura di Will Sr., che aveva il cancro.

will smith father

“Una notte, mentre lo trascinavo delicatamente dalla sua camera da letto verso il bagno, un’oscurità è sorta dentro di me. Il percorso tra le due stanze passa oltre la cima delle scale. Da bambino mi ero sempre detto che un giorno avrei vendicare mia madre. Che quando sarei stato abbastanza grande, quando sarei stato abbastanza forte, quando non sarei stato più un codardo, l’avrei ucciso”.

In quel momento Will Smith ricorda di aver represso quel pensiero nonostante fosse piuttosto insistente 

“Mi sono fermato in cima alle scale. Potevo spingerlo giù e farla franca facilmente”, scrive. “Mentre decenni di dolore, rabbia e risentimento scorrevano e poi si allontanavano, ho scosso la testa e ho proceduto a portare mio padre in bagno”.

Dopo la morte di suo padre William Carroll Smith Sr nel 2016, Will Smith ha detto di aver riflettuto molto sulla loro relazione turbolenta, arrivando alla conclusione che non c’è niente che puoi ricevere dal mondo materiale che creerà pace interiore o appagamento “alla fine, non importa quanto le persone ti abbiano amato, otterrai solo ‘il sorriso’ in base a quanto tu li abbia mai amati.”

Will: il nuovo libro di Will Smith in uscita il 9 novembre

Una delle forze dell’intrattenimento più dinamiche e riconosciute a livello mondiale del nostro tempo si apre completamente sulla sua vita, in un libro coraggioso e stimolante che traccia la sua curva di apprendimento in un luogo in cui il successo esteriore, la felicità interiore e la connessione umana sono allineate. Lungo la strada, Will racconta per intero la storia di una delle giostre più incredibili attraverso i mondi della musica e del cinema che chiunque abbia mai avuto.

La trasformazione di Will Smith da bambino pauroso in una tesa casa di West Philadelphia a una delle più grandi star del rap della sua epoca e poi una delle più grandi star del cinema nella storia di Hollywood, con una serie di successi al botteghino che probabilmente non saranno mai infranti, è un racconto epico di trasformazione interiore e trionfo esteriore, e Will lo racconta sorprendentemente bene. Ma è solo metà della storia.

Will Smith pensava, a ragione, di aver vinto nella vita: non solo il suo stesso successo era senza pari, tutta la sua famiglia era all’apice del mondo dello spettacolo. Solo che non la vedevano in quel modo: si sentivano più come artisti di punta nel suo circo, un lavoro sette giorni su sette a cui non si erano iscritti. Si è scoperto che l’istruzione di Will Smith non era quasi finita.

Questo libro di memorie è il prodotto di un profondo viaggio di conoscenza di te stesso, una resa dei conti con tutto ciò che la tua volontà può ottenere e tutto ciò che può lasciarsi alle spalle. Scritta con l’aiuto di Mark Manson, autore del bestseller multimilionario The Subtle Art of Not Giving a F*ck , Will è la storia di come una persona ha dominato le proprie emozioni, scritta in un modo che può aiutare tutti gli altri a fare lo stesso. Pochi di noi conosceranno la pressione di esibirsi sui palchi più grandi del mondo per la posta in gioco più alta, ma possiamo tutti capire che il carburante che funziona per una tappa del nostro viaggio potrebbe dover essere cambiato se vogliamo arrivare fino in fondo. La combinazione di saggezza genuina di valore universale e una storia di vita che è assurdamente divertente, persino sorprendente, mette il libro Will, come il suo autore, in una categoria a sé.

FONTEPEOPLE, Willthebook.com

Articoli correlati

Cristina Nifosi

Cristina Nifosi

Cristina, 25.

Condividi