Dr Commodore
LIVE

Tarantino mette in vendita 7 scene tagliate da Pulp Fiction come NFT

Durante un’intervista rilasciata poche ore fa, il pluripremiato regista Quentin Tarantino ha annunciato che metterà presto in vendita, tramite asta, sette scene tagliate da Pulp Fiction – uno dei suoi film di maggior successo – sotto forma di Non Fungible Tokens, altrimenti conosciuti come NFT.

Le scene includono contenuti di Pulp Fiction mai visti prima, né al cinema né in home video. Inoltre, è previsto un bonus: ogni scena sarà accompagnata da un commento audio di Tarantino stesso e dalle pagine originali della sceneggiatura scritta a mano dal regista.

Quentin Tarantino tra arte e NFT

Nella recente intervista, il regista americano ha sottolineato il suo entusiasmo per l’asta. Secondo Tarantino, i Secret Network e i Secret NFT creano un universo completamente nuovo di connessioni tra fan e artisti. Cerchiamo quindi di comprendere meglio di cosa si tratta.

Negli ultimi mesi, si è sentito spesso parlare di NFT e del loro nuovo contributo nei diversi mercati dell’arte – dalle opere di scultura e pittura digitale, passando per videoarte, cinema e fotografia. Per i neofiti, è possibile affermare, in breve, che gli NFT sono beni digitali che rappresentano la proprietà di oggetti virtuali come l’arte digitalizzata o gli highlights sportivi.

In particolare, le transazioni tramite NFT sfruttano la tecnologia blockchain e sono alimentate da sequenze di codice note come “smart contracts”. Infine, come nel caso di Tarantino, gli NFT includono contenuti “segreti” o privati poiché visibili solo al proprietario e acquirente dell’opera d’arte.

Tarantino doing tarantino

Tornando al caso di Pulp Fiction, Tarantino ha affermato che ha in programma di approfondire il discorso, affiancandosi all’investitore di criptovalute Mike Novogratz. Nel frattempo, è già stato reso noto che gli NFT di Pulp Fiction andranno all’asta su OpenSea, il più grande mercato di NFT del mondo.

Purtroppo non sono state rilasciate informazioni o dettagli circa la data di rilascio e possibile acquisto per tutti i fan interessati alle scene inedite di Pulp Fiction. Ricordiamo che una volta acquistato un NFT, il proprietario può decidere se tenerlo segreto, condividerlo con una cerchia ristretta o renderne pubblica la proprietà. Magari qualche anima pia condividerà con il resto del mondo le sette scene tagliate dal capolavoro di Tarantino.

Cosa ne pensate commodoriani? Sareste interessati a vedere scene uniche e inedite di Pulp Fiction? Fatecelo sapere con un commento!

Articoli correlati

Riccardo Retez

Riccardo Retez

Alla deriva nel mare della pop culture ho fatto dei videogiochi prima una passione, poi uno studio e infine un lavoro. Scrivo, curo e creo contenuti dentro, fuori e intorno ai mondi videoludici.

Condividi