Dr Commodore
LIVE

Morto l’autore di Golgo 13, Takao Saito

L’editore Shogakukan ha comunicato poche ore fa tramite un post sul proprio profilo Twitter la dipartita di Takao Saito autore tra le varie opere di Golgo 13, avvenuta il 24 settembre a causa di un cancro al pancreas. L’autore è morto all’età di 84 anni.

I funerali sono stati celebrati solo dai parenti vista la situazione pandemica che ancora affligge gravemente il Giappone. Secondo la redazione di Big Comic, le feste di addio saranno prese in considerazione in base alla situazione futura.

Saito è nato a Wakayama nel novembre del 1936. Debuttò nel 1955 con il manga Kūki Danshaku e successivamente prima di pubblicare Golgo 13 scrisse anche Sagashiya hage Taka Tōjō!!. Entrambi uscirono nel 1968.

Duke Togo, alias Golgo 13, è un assassino a pagamento esperto di arti marziali, nonché formidabile cecchino con un codice comportamentale estremamente rigido, che viaggia per il mondo per svolgere le missioni omicide che gli vengono assegnate da vari committenti. Il suo nome, che suona come leggenda e che fa tremare chiunque lo senta, deriva dal Golgota, la collina dove Gesù è stato crocifisso.

Cosa ne sarà ora di Golgo 13?

Shogakukan ha fatto sapere che lo stesso Saito aveva dato disposizioni riguardo al continuamento della sua opera, la quale nonostante la sua estrema longevità, non è ancora conclusa. L’autore ha specificato come Gorgo 13 sarà portato avanti dal gruppo di artisti della Saito Production con l’assistenza della redazione della rivista Big Comic.

Il signor Saito aveva a cuore la speranza che Golgo 13 avrebbe continuato anche senza di lui, ciò si può dire che sia l’ultimo sistema di divisione del lavoro, e Saito Production è stata ricostruita come un tale gruppo di produzione.
Abbiamo deciso di accontentare il suo ultimo desiderio.
In futuro, Saito Production, che ha ereditato i desideri di Takao Saito, lavorerà al disegno e, inoltre, lo staff della sceneggiatura e il nostro dipartimento editoriale di Big Comic lavoreranno insieme per continuare la serializzazione di Golgo 13. Attendiamo con impazienza il vostro continuo patrocinio e supporto.

Golgo 13 ha vinto il 21° Premio Shogakukan Manga, il Gran Premio della Japan Cartoonists Association e il premio della giuria speciale al 50° Premio Shogakukan Manga. Saito è stato insignito della Medal of Honor With Purple Ribbon nel 2003 e dell’Ordine del Sacro Tesoro, Gold Rays With Rosette nel 2010. Golgo 13 ha celebrato il suo 50esimo anno di serializzazione nel 2018 e Saito ha celebrato il suo 65esimo anno come creatore di manga nel 2020 .
Il 29 marzo 2021 Golgo 13 è entrato ufficialmente nel Guiness dei Primati come il fumetto giapponese con il maggior numero di volumi pubblicati (200).

Takao Saito si aggiunge tristemente alla lista di leggendari autori fumettistici giapponesi che sono venuti a mancare negli scorsi anni in seguito a gravi problemi di salute (in questo contesto non riconducibili alla professione di mangaka).

In Italia la casa editrice J-POP ha pubblicato nel 2012 un’antologia di storie scelte Saita in tre volumi mentre nel 2014 è uscita un’altra antologia in tre volumi ma in questo caso la raccolta non è stata scelta dall’autore ma tra le storie preferite dai lettori.

Fonte: AnimeNewsNetwork

Articoli correlati

Paolo Carnevale

Paolo Carnevale

Appassionato di tecnologia in generale, fotografo per passione, informatico per mangiare

Condividi