Dr Commodore
LIVE
Luxray

Luxray, la tigre d’elettricità

Aaaaaaa Sinnovennah ahlalee lilalaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa, benvenuti tutti a questa cerimonia d’incoronazione per la savana di Sinnnoh, un luogo nato in quest’esatto momento. Colui che governerà su queste terre sarà un’umile tigre, il cui potere elttrico è molto potente.

Fate tutti un grande applauso a Luxray (レントラー Rentorar), il Pokémon Occhiluce di tipo elettro, nonché vostro legittimo re da ora in poi… se non fosse che purtroppo la savana elettrica appena creata sia un filino impossibile da rendere una vera e propria terra a sé.

Abbaimo chiamato qui un Luxray per nulla, a meno che…ma certo, questa settimana possiamo parlare volentieri di questa specie di Pokémon!

Luxray

I Luxray sono lo stadio evolutivo finale degli Shinx, e evolvono dai Luxio quando questi arrivano al livello 30. Come le sue pre-evoluzioni, vive nelle pianure della regione di Sinnoh e in vari luoghi dell’Isola dell’Armatura. In passato diffidava deli umani, e li attaccava con una potente mossa elettro per allontanarli. In tempi più recenti sono diventati meno diffidenti, e gli allenatori della regione di Sinnoh spesso li hanno in squadra. Il Luxray più potente della regione è sicuramente quello di Corrado, capopalestra della città di Arenipoli nonché ultimo vero e proprio ostacolo per gli allenatori di Sinnoh che vogliono raggiungere la Lega Pokémon.

Possiedono una vista potentissima simile a quella a raggi X: riescono a vedere perfettamente oltre gli oggetti e le pareti. Gli torna molto utile quando devono andare a caccia o quando devono radunare i piccoli Shinx, però ha un alto costo d’energia, che pagano dormendo per lunghi periodi.

Luxray

Sono gli unici mon ad avere un totale delle statistiche pari a 523, ed eccellono specialmente nell’attacco fisico usando mosse come Sprizzalampo. Hanno accesso alle abilità Antagonismo e Prepotenza, che vanno entrambe ad agire sulla statistica di attacco: la prima aumenta l’attacco di chi la possiede se l’avversario è del suo stesso sesso, mentre la seconda abbassa l’attacco avversario appena un Luxray viene mandato in campo. Alcuni esemplari possono avere anche l’abilità nascosta Dentistretti, la quale aumenta l’attacco se si soffre a causa di una condizione di strato.

Luxray

L’aspetto

I Luxray hanno il pelo azzurro, giallo e nero. La loro pelliccia nera è quella più folta, e la possiamo osservare sulla testa (dove crea una criniera a forma di scintilla, più lunga negli esemplari maschili), sulle spalle, sulle zampe e all’altezza del sedere. Il resto del loro pelo è meno folto, e lo possiamo vedere nella parte inferiore del corpo, nel muso e nella parte posteriore delle zampe. Dietro a quelle anteriori sono presenti anche tre righe di pelo giallo.

Il loro naso ha la forma di un triangolo rovesciato, ed è di colore rosso. I loro occhi sono rotondi e hanno la sclera rossa mentre l’iride e la pupilla sono gialli. Le orecchie sono ovali, e la pelle al loro interno è di colore giallo. Quando aprono la bocca, si possono vedere chiaramente i due canini. La loro coda non è troppo lunga, e termina con una punta a forma di stella.

Negli esemplari cromatici le parti del corpo che normalmente sarebbero ricoperte da pelo azzurro sono ricoperte da pelo giallo, mentre le parti normalmente gialle sono arancioni.

Luxray

Luxray è ispirato a varie specie di felini, specialmente i leoni, le tigri e le linci, e secondo alcuni avrebbe qualche tratto proveniente dalla mitologica Sfinge e dalla costellazione del Leone. Il suo nome giapponese deriva dall’unione delle parole レントゲン rentogen (Wilhelm Röntgen, scopritore dei raggi X), 虎 tora (tigre) e rar/rawr (ruggito), mente il nome inglese deriva dall’unione delle parole lux (luce), x-ray (raggi x, in riferimento alla sua vista) e lynx (lince).

Cosa ne pensate di Luxray? Scrivetecelo nei commenti, e se non avete ancor aletto lo scorso episodio della rubrica, lo potete trovare qui.

Fonte: 1.

Articoli correlati

Yoel Carlos Schincaglia

Yoel Carlos Schincaglia

Nato il 14 febbraio 1997. Mi piacciono molto gli anime e credo nella canzone che ho nel cuore.

Condividi