Dr Commodore
LIVE

Back 4 Blood, alcuni utenti hanno sentito degli zombie urlare la n-word

Strane linee di dialogo in Back 4 Blood

In Back 4 Blood gli zombie sembrano dire qualcosa di davvero strano

Back 4 Blood, grazie alla beta di questi ultimi giorni, è sulla bocca di tutti. Il titolo targato Turtle Rock Studios, seguito spirituale della leggendaria saga di Left 4 Dead, sta convincendo (con alcune riserve) i tanti utenti che sono stati selezionati per provare l’FPS, che andrà online con la sua beta pubblica il 12 Agosto.

In questi giorni di test alcuni utenti, durante i loro tanti scontri a fuoco contro mostruosità di ogni tipo, hanno notato qualcosa di piuttosto particolare. I tanti zombie presenti, una volta coscienti della presenza di giocatori nelle loro vicinanze, cominceranno ad attaccare gli stessi, correndo verso di loro mentre emettono urla agghiaccianti e grugniti di ogni sorta.

Tra queste urla e grugniti però sembra esserci anche la n-word. Numerosi videogiocatori infatti, in particolare su Reddit e Twitter, hanno fatto notare come alcuni zombie urlino un qualcosa di molto simile alla “parola proibita” mentre si avvicinano al malcapitato di turno, mostrando anche delle clip video che illustrano per bene questo strano fenomeno.

Ecco a voi alcuni tweet che testimoniano questo singolare accadimento:

Siamo assolutamente sicuri che in realtà queste urla siano solo molto simili alla pronuncia della n-word, e che gli sviluppatori non abbiano in alcun modo inserito messaggi subliminali (ma non troppo) nel loro nuovo titolo. Per accertarci della vicenda abbiamo provato anche noi la beta, ma forse in via del tutto fortunosa non siamo incappati in questi “zombie razzisti“. Siamo anche sicuri che, dopo che questa storia è venuta alla luce, gli sviluppatori correggeranno o elimineranno questo fin troppo strano grugnito.

Vi ricordiamo che Back 4 Blood arriverà su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox Series X/S, Xbox One e PC a partire dal 12 Ottobre 2021. Siete interessati a questo sparatutto cooperativo? Fatecelo sapere con un commento e ricordate di seguirci su tutti i nostri canali social!

FONTE

Articoli correlati

Carlo D'Alise

Carlo D'Alise

Videogiocatore dagli indimenticabili tempi dello SNES. Praticante avvocato nel tempo libero, appassionato in particolare di Action, Soulslike ed RPG, ma in generale del videogioco in (quasi) tutte le sue declinazioni. Sono ad un panino dall'obesità.

Condividi