Dr Commodore
LIVE

Love from the Other Side | Le nostre impressioni sul volume unico di Nagabe

Nagabe, autore di Girl from the Other Side, torna in Italia grazie a J-Pop con una raccolta di storie brevi: Love from the Other Side. Ecco le nostre prime impressioni.

Non è facile parlare di una raccolta come Love from the Other Side ma, se dovessi dire un elemento che accomuna le sei storie diverse che compongono questi volumetto direi che si tratta senza dubbio dell’amore. L’amore non in senso amicale né in senso esclusivamente romantico; è un concetto strano di amore, un sentimento molto profondo ma al tempo stesso estremamente delicato che riusciamo a percepire attraverso ogni singola pagina del volume ma che difficilmente riusciremo a definire in un modo solo.

 Nagabe, del resto, ci ha già abituati al suo particolare stile di narrazione. Girl from the Other Side, opera del quale il mese prossimo leggeremo la conclusione, è una toccante storia che tratta del rapporto che lega una misteriosa bambina ad un altrettanto misterioso essere oscuro che lei chiama Maestro e che scopriamo ben presto essere affetto da una maledizione. Entrambe le opere cercano di mettere in scena quello che potremo definire un “amore proibito”. Un legame, cioè, tra due esseri che per natura non dovrebbero in alcun modo essere legati da nessun tipo di sentimento e che però la vita per una serie di circostanze finisce per far incontrare.

Il modo che descrive meglio questo delicato, sospeso concetto di amore è contenuto nella quinta storia del volume, Il Re Bianco, nel quale viene descritto il rapporto tra un bambino che non si sente amato da nessuno e un leone bianco: i due non riescono a spiegare il sentimento che li lega e scelgono semplicemente di identificarlo come “amore” perché stare insieme li rende più forti. Tutto il volume è caratterizzato da storie simili, piene di personaggi che non cercano di dare un nome o un senso a ciò che provano come in tante altre storie piene di riflessioni introspettive. Non perché il volume sia superficiale (tutt’altro) ma perché non ce n’è bisogno: la storia lo farà per loro ai nostri occhi.

Love From The Other Side Nagabe J-Pop

Che sia la storia di un mostro e un essere umano, di un predatore e una bambina o anche solo di un semplice animale e una persona, Nagabe non si fa il minimo problema e cerca di rappresentare nella maniera più pura il legame che li unisce, in tutta la sua bellezza ed incomprensione.

Ad impreziosire ulteriormente il tutto abbiamo l’inconfondibile stile dell’autore, leggero, tratteggiato e che non eccede mai in dettagli superflui che potrebbero appesantire la tavola e allontanare la nostra attenzione dai veri protagonisti di Love from the Other Side: gli esseri viventi e le loro emozioni.

Love From The Other Side

Love from the Other Side si legge molto rapidamente ed è adatto a qualsiasi tipo di pubblico, sia a chi cerca una lettura per riflettere sia per chi, invece, desidera una lettura leggera con la quale passare un quarto d’ora. Tutte le storie di Love from the Other Side infatti (eccetto le ultime due) sono piuttosto corte e vi ritroverete di fronte alla conclusione ancora prima di rendervene conto, ad osservare la fine di un volume che, pur senza affrontare esplicitamente grandi discorsi, spero che una volta terminati vi lascerà le stesse sensazioni assolutamente positive che ha lasciato a me.

Potete acquistare il volume unico Love from the Other Side sul sito dell’editore J-Pop

Articoli correlati

Daniela Reina

Daniela Reina

Studentessa, nel tempo libero viaggia attraverso tempo, spazio e mondi di fantasia in compagnia di qualche buona lettura o serie. Il suo manga preferito è Berserk, l'anime Neon Genesis Evangelion.

Condividi