Dr Commodore
LIVE

Facebook: cala la popolarità di Zuckerberg tra i suoi dipendenti

Un sondaggio tra i lavoratori ha scoperto come il consenso verso Zuckerberg all’interno di Facebook sia in continuo calo

Pare che Zuckerberg ultimamente non sia visto di buon occhio nemmeno dai suoi dipendenti. Un recente sondaggio effettuato da Glassdoor ha visto calare il consenso verso il proprietario di Facebook da parte dei dipendenti dal 94% del 2019 all’89% nel 2021.

Il campione su cui è stato effettuato il sondaggio è composto da 700 dipendenti, una piccola porzione dei dipendenti di Facebook, ma comunque un numero valido a livello statistico. Glassdoor è difatti considerato un’affidabile strumento di reclutamento del personale.

Glassdoor dato il calo di gradimento di Zuckerberg l’ha rimosso dalla classifica dei 100 migliori amministratori delegati, cosa che non succedeva dal 2013. Zuckerberg all’epoca si piazzò addirittura al primo posto con un tasso di approvazione del 99%. Il contraccolpo l’ha subito durante il 2020 e l’inizio del 2021.

A cosa è dovuto questo calo?

Durante questi periodi il CEO di Facebook si è dovuto esporre pubblicamente, prima scegliendo di bannare Trump dalla sua piattaforma, e dopo di rimuovere le fake-news riguardanti i vaccini e il Covid. Questi due fattori hanno sicuramente influito sul suo indice di gradimento, sicuramente da dipendenti con posizioni contrarie alle prese di posizione della società.

Nonostante tutto Zuckerberg rimane comunque molto apprezzato all’interno della società, considerando poi che l’indice medio di gradimento rilevato da Glassdoor è del 73%. Tra i più graditi troviamo invece Satya Nadella, CEO di Microsoft e Tim Cook, CEO di Apple, anche se quest’ultimo un po’ più indietro nella classifica rispetto a Satya.

Fonte: BusinessInsider

 

Articoli correlati

Paolo Carnevale

Paolo Carnevale

Appassionato di tecnologia in generale, fotografo per passione, informatico per mangiare

Condividi