Dr Commodore
LIVE

My Hero Academia 314 | Una rivoluzione per la serie?

Il capitolo 314 di My Hero Academia è incentrato sul passato di Lady Nagant come eroina. Importanti segreti sul mondo degli eroi stanno per essere rivelati. 

My Hero Academia è arrivato ad un punto decisivo a partire dal quale tutto cambierà, lo avevamo già realizzato col capitolo 306. La decisione di Deku di lasciare la Yuei ci aveva lasciati spiazzati, confusi, con la pesante consapevolezza che l’aria scolastica, spensierata che caratterizzava alcuni momenti del manga sarebbe definitivamente scomparsa. Ciò che non avremo mai potuto prevedere, tuttavia, è che gli sconvolgimenti all’interno della serie sarebbero arrivati a tanto.

Il capitolo 314 di My Hero Academia segna l’inizio di una rivoluzione totale nel manga di Kohei Horikoshi. Tutto ciò che i protagonisti, assieme a noi, sapevano è stato completamente stravolto e rischia di venire sradicato, lasciando il posto a qualcosa di totalmente diverso, molto più oscuro, pesante da digerire ed accettare

Il passato di Lady Nagant, raccontato da Horikoshi proprio in questo capitolo, ci ha messo di fronte all’ipocrisia del mondo degli eroi: l’ex eroina ha infatti rivelato che i Pro Heroes non sono affatto delle brave persone ma sono degli assassini al pari dei Villain.

My Hero Academia

Deku, dice la donna, è semplicemente accecato dall’idea di giustizia creata dalla società degli eroi al punto da non riuscire a scorgerne l’ipocrisia

Ho ucciso abbastanza per aiutare a preservare questa vostra società fasulla. Un certo gruppo di terroristi che progettavano di attaccare gli eroi… Un gruppo di eroi segretamente associati a dei villain… Tutte le persone che sarebbero state capaci di far tremare le fondamenta della nostra società sono scomparse senza neanche essere state dichiarate colpevoli in tribunale.”

Lady Nagant rivela dunque che il Dipartimento di Pubblica Sicurezza l’ha più volte spinta ad uccidere dei sospettati o dei criminali senza che essi fossero stati dichiarati colpevoli, a volte persino senza avere ancora compiuto un reato effettivo.

E per anni lei ha ucciso, ucciso e ucciso, credendo che fosse la cosa migliore per proteggere la società senza rendersi conto che il titolo stesso di “eroe” è solo un titolo fasullo, inventato per nascondere le mani sporche di sangue di costoro. 

Certo, esistono eroi positivi come All Might o Hawks, ma sono solo una piccola parte del quadro generale. Paradossalmente, senza saperlo, anche questi eroi senza macchia o paura sono complici del marciume del sistema, perché con la loro luce nascondono l’oscurità che si cela dietro. 

Ecco il vero motivo che ha spinto Lady Nagant ad unirsi ad All for One: pensa che un futuro governato da lui sarebbe più cristallino di una società fragile, falsa e corrotta come quella attuale

Deku è sconvolto dalle rivelazioni della donna, ma vuole continuare a credere in quel mondo: non esistono solo il bianco o il nero, secondo lui. Il mondo è pieno di tante sfumature di grigio e è proprio questo il motivo per cui gli eroi, quelli veri, continuano a combattere e tendere una mano d’aiuto verso il prossimo. 

My Hero Academia Deku

Il capitolo 314 di My Hero Academia si conclude con Overhaul che fa la sua comparsa. Possibile che voglia unirsi allo scontro con Deku, o la sua apparizione porterà ad una fuga dei due villain? 

Vedremo nei prossimi capitoli quali saranno le implicazioni di queste nuove rivelazioni nel mondo di My Hero Academia e come lo scontro continuerà. Ricordiamo che nel capitolo 315 potrebbe anche fare la sua comparsa All Might, che già nel 313 era partito alla ricerca di Deku. 

Vi ricordiamo che My Hero Academia è disponibile legalmente su MangaPlus, dove ogni domenica viene caricato il nuovo capitolo. Potete trovare a questo link i nostri commenti ai precedenti capitoli settimanali. 

Articoli correlati

Daniela Reina

Daniela Reina

Studentessa, nel tempo libero viaggia attraverso tempo, spazio e mondi di fantasia in compagnia di qualche buona lettura o serie. Il suo manga preferito è Berserk, l'anime Neon Genesis Evangelion.

Condividi