Curiosità Film/Serie Tv

I Simpson: l’episodio “Un Natale da cani” non era il pilot scelto in origine dai produttori, ecco perché

L’episodio pilota dei Simpson non era quello che tutti conosciamo, ecco quale avrebbe dovuto essere 

La serie animata di Matt Groening è la più longeva di tutti i tempi, con trentadue stagioni (rinnovata già per altre due) e più di 700 episodi, I Simpson vantano di un Guinness World Record molto importante.

Iniziata come una serie di cortometraggi animati in The Tracey Ullman Show, i produttori hanno deciso dopo la terza stagione del programma, di creare un’intera puntata di mezz’ora e mandarla in prima serata, facendo così il suo debutto ufficiale sull’emittente Fox nel 1989.

Il primo episodio dei Simpson è “Un natale da cani” (Simpsons Roasting on an Open Fire) ed è anche il primo speciale natalizio. 

simpson

 

L’episodio segue la famiglia mentre si prepara per il Natale, ma le cose non vanno come sperano: Mr. Burns ha in programma di tagliare i bonus di Natale, Marge deve usare i risparmi di Natale per sbarazzarsi del tatuaggio che Bart ha ricevuto come regalo di Natale e Homer è costretto a fare un secondo lavoro facendo Babbo Natale al centro commerciale.

L’esordio in tv della famiglia Simpson è stato accolto molto bene, si è guadagnato due nomination agli Emmy Awards nel 1990, e ha ricevuto critiche positive sin dalla sua prima messa in onda. E’ stato anche elogiato per aver sensibilizzato il tema sull’abbandono dei cani da corsa, poiché questo è l’episodio in cui Homer adotta il cane di famiglia, Il piccolo aiutante di Babbo Natale.

Dietro questo episodio però c’è un’altra verità: non avrebbe dovuto essere questo il pilot della serie animata ma quello che è diventato poi il finale della prima stagione “Sola, senza amore” (Some Enchanted Evening). 

Per chi non lo ricordasse, in questo episodio Homer e Marge devono affrontare un piccolo dilemma coniugale. Quando si rendono conto di non avere nessuno che si prenda cura dei propri figli assumono una babysitter di nome Miss Botz. Va tutto bene finché i piccoli Simpson non scoprono guardando la tv, che la loro babysitter è una criminale ricercata.

La troupe ha scelto di sostituire questo episodio con quello di natale perché ha incontrato molti ostacoli durante la produzione. A causa delle restrizioni di budget, il layout di sfondo degli episodi è stato fatto a Los Angeles, i colori e le riprese sono stati realizzati da AKOM, uno studio di animazione sudcoreano. Ciò ha comportato una scarsa qualità dell’animazione e molti errori, che non si adattavano allo stile che il team di produzione aveva immaginato per lo spettacolo. I produttori hanno quindi chiesto alla Fox di ritardare la premiere dei Simpsons di un paio di mesi.

La data prevista del debutto fu a fine dicembre e quindi avere un episodio a tema natalizio come pilot sarebbe stata un’idea più appropriata. 

Di certo si nota una leggera differenza anche con le personalità dei personaggi e l’intreccio delle storie tra essi con l’episodio pilota andato in onda e quello della babysitter criminale ma il successo riscosso ha dato modo di portare avanti uno show per trent’anni. 




Tags

Twitch!

Canale Offerte Telegram!