Dr Commodore
LIVE

Il padre di Gundam: “Schiaccerò Demon Slayer. Distruggerò Evangelion”

Yoshiyuki Tomino, il padre della serie Mobile Suit Gundam ha riservato parole spietate per gli ultimi successi del mondo dell’animazione nipponica

In uno speciale dedicato agli anime di un programma TV andato in onda ieri, Yoshiyuki Tomino, il regista della serie di Gundam, ha dichiarato: “Ho intenzione di schiacciare Demon Slayer. Distruggerò Evangelion” ed è subito diventato trend su Twitter Giappone.

Il 2021 sembra essere infatti l’anno perfetto per Yoshiuyuki Tomino e per i fan di Mobile Suit Gundam. Prende il via il 7 Maggio la trilogia di Hataway’s Flash, ispirata alle tre light novel dell’autore scritte tra il 1989 e il 1990.

Inoltre la serie Reconguista in G giungerà a una conclusione con l’ultimo, film scritto e diretto dallo stesso Tomino, il prossimo 22 Luglio.

Aggiornamento:

“Gli anime coi robot giganti sono per i ragazzini eh, però sai, dovessi ancora vivere e fare una nuova opera direi tranquillamente cose come ‘Schiaccerò Demon Slayer. Distruggero Evangelion’.  Se non riuscissi a pensare cose simili non potrei lavorare nell’industria degli anime a 80 anni passati”.

Se già non era palese l’ironia delle provocazioni di Tomino, con questa ulteriore traduzione dell’intervista possiamo affermare con certezza che Tomino non nutre una rivalità malsana nei confronti di queste opere di successo contemporanee.

Il padre di Gundam voleva semplicemente dire che nonostante la sua veneranda età, il suo atteggiamento nella realizzazione di nuove opere è quello di un giovane entusiasta.

Il ritorno di Yoshiyuki Tomino su Mobile Suit Gundam

Gundam Reconguista in G è un anime che fa parte della metaserie Gundam, prodotto dallo studio Sunrise nel 2014. Creata per celebrare il 35º anniversario della saga, la serie vede il ritorno del suo creatore, Yoshiyuki Tomino, come regista e soggettista dopo quindici anni dal suo ultimo lavoro originale su Gundam (ovvero Turn A Gundam nel 1999).

Il character design è di Ken’ichi Yoshida, mentre il mecha design è stato progettato da Akira Yasuda, Ippei Gyōbu e Kimitoshi Yamane. La colonna sonora è stata composta da Yūgo Kanno.

L’anime è stato trasmesso in Giappone dal 2 ottobre 2014 al 26 marzo 2015, con un’anteprima dei primi tre episodi proiettata nei cinema giapponesi il 23 agosto 2014. È la prima serie principale di Gundam ad andare in onda nel blocco notturno.

Gundam Reconguista in G

La serie è ambientata nell’anno 1014 del Regild Century (R.C.), possibile anno 3064 un tempo di pace e prosperità dopo l’era di colonizzazione dello spazio ma anche di guerre conosciuta come l’Universal Century.

La serie segue Bellri Zenam, un giovane pilota cadetto membro del Capital Guard, un’organizzazione che ha il compito di proteggere Capital Tower, un grande ascensore spaziale che connette la superficie terrestre allo spazio e che trasmette energia tramite il cavo Photon Battery.

Improvvisamente la torre viene attaccata da un gruppo di pirati spaziali sconosciuti – i Pirate Corps – a bordo dei G-Self, Mobile Suit dalla tecnologia sconosciuta.

Bellri interviene subito e nonostante l’uso del suo semplice Rekuten (Mobile Suit da manutenzione) riesce a catturare un G-Self, trovando nel suo interno una pilota chiamata Raraiya Akuparl.

Grazie a una strana attrazione verso la ragazza e il Mobile Suit avversario, Bellri riesce a pilotare il G-Self, nonostante possa essere attivato solo a determinate condizioni, sorprendendo tutti.

Sembra proprio un anno pieno di eventi da non perdere per i fan di Mobile Suit Gundam, con inoltre l’arrivo di un film live-action targato Netflix.

Traduzione dellintervista

Per rimanere informati sul mondo nerd, continuate a seguirci sul nostro sito DrCommodore.it e su FacebookInstagramTelegramYouTubeDiscordSteam e Twitch.
Seguite inoltre le offerte del nostro shop shop.drcommodore.it e sul canale telegram DrCommodore Offerte

Articoli correlati

Matteo Gatta

Matteo Gatta

Appassionato di storie. Che siano scritte, illustrate o filmate non importa.

Condividi